lunedì 22 maggio 2017

Piazzale Michelangelo

Foto di Roberto Di Ferdinando

domenica 21 maggio 2017

Lungarno Benvenuto Cellini

Foto di Roberto Di Ferdinando

Alba al Piazzale

Foto di Roberto Di Ferdinando

venerdì 19 maggio 2017

26 maggio - Aida Vittoria Eltanin presenterà il suo ultimo libro "In frutta veritas".

L'evento del mese a cura di Restiamo Animali: LA MELA DI EVA
venerdì 26 maggio alle ore 19 presso il negozio Toscana Biologica di Firenze, via Foggini #22 telefono 055 7322620
Aida Vittoria Eltanin presenterà il suo ultimo libro "In frutta veritas".
Viviamo in una società frutto-fobica: a parole parlano tutti bene della frutta. Basta però entrare da un fruttivendolo o nominare l’idea di un pranzo di sola frutta per rendersi conto di quanti preconcetti e paure in realtà la gente abbia su questo alimento. Per tutta la verità sulla frutta venite a ToscanaBio.
Alla presentazione è abbinato un buffet vegan a tema "frutta" (non fruttariano), curato del tosco-vegan-chef Gabriele Palloni, autore del libro di cucina "La cucina regionale italiana Vegana" Ediz N.Compton
Presentazione + buffet = 12 Euro che nessuno ci richiederà indietro ;-)  Posti limitati! Non aspettate di prenotare all'ultimo minuto.  Prenotazioni a restiamoanimali@gmail.com Evento FB https://www.facebook.com/events/197741560734370/

20 e 21 Maggio -LE GALLERIE DEGLI UFFIZI NARRANO TANTE STORIE PER LA FESTA DEI MUSEI SABATO APERTURA NOTTURNA DELLA SOLA GALLERIA DEGLI UFFIZI FINO ALLE 22.00


Il 20 e 21 maggio il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, insieme ai propri istituti, celebra la seconda edizione della Festa dei Musei adottando il tema “Musei in Contes[x]t: raccontare l’indicibile nei musei”. All’interno della manifestazione si colloca pure la tredicesima edizione della ”Notte europea dei Musei” con tre ore di apertura serale straordinaria al costo simbolico di un euro.

La Festa dei Musei 2017, in continuità con quanto proposto da ICOM - International Council of Museums - per la “Giornata internazionale dei Musei”
in svolgimento oggi - 18 maggio - punta i riflettori sul patrimonio materiale e immateriale che per ragioni politiche, storiche, ideologiche è stato fino a oggi emarginato o escluso dalla presentazione al pubblico.

In occasione delle due iniziative i principali luoghi della cultura pubblici e privati organizzano visite guidate, aperture straordinarie ed eventi dedicati alle diverse fasce di visitatori.

La mattina di sabato 20, dalle ore 9.00 alle 14.00, l'iniziativa “Il Patrimonio per i bambini” è dedicata ai più piccoli e alle loro famiglie. Dalle ore 14.00 e per tutto il pomeriggio, fino alle 19.00 i tecnici, i curiosi e gli appassionati saranno i protagonisti della kermesse pomeridiana su “Il racconto del Patrimonio”, “Largo all’esperto”, “Dietro il Patrimonio”.

Il programma serale della Notte dei Musei, con apertura straordinaria, in continuità, di tre ore oltre il consueto orario delle 19.00, coinvolgerà il grande pubblico che potrà gustare la collezione permanente e le mostre in corso agli Uffizi al costo simbolico di 1 euro (Giuliano da Sangallo; Nel Cosmo di Leonardo, Facciamo presto, Plautilla Nelli) Si ricorda che le operazioni di chiusura iniziano alle h. 21.35, che l’ingresso è consentito fino alle 21.05 e che la chiusura si considera definitiva alle 21.50.

Domenica 21 con “Il Patrimonio per/di tutti”, dalle ore 9.00 alle 19.00, sarà un giorno di festa dedicato a tutte le categorie di visitatori, che potranno aderire a iniziative ispirate al tema della partecipazione al patrimonio così come promosso dalla Convenzione di Faro del 2005.

All’organizzazione degli eventi, promossi dalle nostre Divisioni Educazione e Ricerca insieme ad Architettura, Paesaggio e Tecnologia ha generosamente contribuito tutto il personale, al fine di rendere originale questa due giorni di incontri con il pubblico.
L’elenco delle manifestazioni  è rintracciabile sia sul sito www.uffizi.it al link: http://www.uffizi.it/index.php?it/21/news-eventi/186/notte-europea-dei-musei-sabato-20-maggio-gli-uffizi-resteranno-aperti-fino-alle-22 che alla pagina del MiBACT: http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_1453840383.html
Seguite le manifestazioni anche sui nostri social agli indirizzi 
twitter  e instagram   @UffiziGalleries

Proverbio Toscano del Giorno

"Peggio è l'invidia dell'amico che l'insidia del nemico"

Piazzale Michelangelo

Foto di Roberto Di Ferdinando

giovedì 18 maggio 2017

23 maggio - Associazione “Per Boboli”: Il Giardino di Boboli e i suoi labirinti, frutto di un progetto di ricerca sviluppato con il sostegno di LAO

l’Associazione “Per Boboli” è lieta di invitarvi martedì 23 maggio 2017 alle 17.00, presso l’Ex Chiesa di San Pier Scheraggio (Gallerie degli Uffizi, Firenze), per la conferenza di presentazione del libro Il Giardino di Boboli e i suoi labirinti, frutto di un progetto di ricerca sviluppato con il sostegno
di LAO - Le Arti Orafe Jewellery School.
Avviando nel 1611 i lavori per l’ampliamento del Giardino di Boboli, il granduca Cosimo II de’ Medici commissionava all’architetto Giulio Parigi quelle straordinarie creazioni in cui si celebrava il trionfo della bellezza e dell’amore, del sogno e dell’immaginario. Tra le realizzazioni più suggestive c’era il grandioso labirinto di verzura a cui se ne aggiunsero successivamente altri tre. La storia di queste strutture costituisce il magnifico soggetto di questo studio, condotto dall'Arch. Daniele Angelotti, che sarà presentato dal Prof. Francesco Solinas e dall’Arch. Giorgio Galletti. Saranno inoltre presenti la Dott.ssa Bianca Maria Landi, l'Arch. Mauro Linari e la Dott.ssa Eleonora Pecchioli.


L’incontro è patrocinato dalla Regione Toscana e dal Comune di Firenze.

Associazione "Per Boboli"
Segreteria Relazioni Esterne e Comunicazione
www.associazioneperboboli.com
associazioneperboboli@gmail.com
www.facebook.com/AssociazionePerBoboli

20 Maggio - piazza Santo Spirito: PER LA PACE E I DIRITTI Interventi, informazione e testimonianze

SABATO 20 MAGGIO
piazza Santo Spirito
dalle ore 16 alle 20

PER LA PACE E I DIRITTI

Interventi, informazione e testimonianze

per la pace, l'uguaglianza, il diritto alla terra e l'accesso all'acqua, l'accoglienza, la libertà e l'autodeterminazione dei popoli, la giustizia sociale, i diritti di cittadinanza, la libertà di movimento, la scuola e l'istruzione, il lavoro contro il commercio delle armi, la costruzioni di muri, il razzismo, il sessismo, la distruzione dell'ambiente, il furto dei beni comuni musica e spettacoli con:

AD – African Drummers: percussionisti dall'Africa

Cirque en Piste: spettacolo di giocoleria

Co.R.P.I: quadri dallo spettacolo CoRPI2

Fiamma Negri e Giusi Salis: quadri dal nuovo progetto di Fa.R.M.

Le Musiquorum

Marco Chiavistrelli

Teatro Contadino Libertario: “Recinzioni”

Le Mafalde -  Associazione interculturale
Via Palasaccio, 39/A - 59100 Prato
e-mail: associazionelemafalde@gmail.com
sito: www.lemafalde.org

Proverbio Toscano del Giorno

"Non ti rallegrar del mio duolo, chè quando il mio sarà vecchio, il tuo sarà nuovo"

19 maggio - Le Murate - Incontro & Performance - "O BIANCO VISO"- COME FANNO LE STORIE D'AMORE AD AVERE UN LIETO FINE?

VENERDI' 19 MAGGIO

    h 18:00 Incontro & Performance
L'associazione Dedalo - Psicanalisi Laica Fiorentina per la rassegna "Psicanalisi e Società" presenta:

"O BIANCO VISO"- COME FANNO LE STORIE D'AMORE AD AVERE UN LIETO FINE?

Intervengono:
Adalinda Gasparini, psicanalista, esperta di fiabe e miti, presidente Fairitaly Onlus
Laura Cioni, psicanalista Dedalo, attrice

Con la Mise en éspace de la fiaba "Il Viso" di Giambattista Basile a cura di Laura Cioni
Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

18 Maggio - Inaugurazione di tre mostre documentario-fotografiche nell'ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario della fondazione della Società Geografica Italiana

Le esposizioni sono:
-"La geografia all'Istituto di Studi Superiori di Firenze - Personaggi e vicende" a cura di Laura Cassi
-"La Società di Studi Geografici nel contesto scientifico fiorentino tra Ottocento e Novecento" a cura di Leonardo Rombai
-"Laboratori geografici a Firenze (LabGeo e LaGes) - Attività e progetti" a cura di Margherita Azzari e Mirella Loda
Il 18 maggio alle 10.30 presso Palazzo Fenzi, Aula Sebastiano Ricci, via San Gallo, 10 Firenze. All'inaugurazione interverranno, oltre ai curatori, Stefano

Zamponi (direttore del Dipartimento SAGAS) e Adele Dei (Università di Firenze). Nell'occasione saranno presentati contributi scientifici di Laura Cassi e

Leonardo Rombai.
Le esposizioni rimarranno aperte fino al 14 giugno, dal lunedì al venerdì ore 9-18. Organizzazione: Società Geografica Italiana, Dipartimento di Storia,

Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo (SAGAS) dell'Università di Firenze.

18 maggio - Conferenza "La segregazione urbana"

Open Lecture di Marco Oberti (Direttore dell'Observatoire Sociologique du Changement, Sciences-po Paris).
Introducono Luca Mannori (Direttore del Dipartimento di Scienze politiche e sociali) e Fulvio Conti (Università di Firenze). Intervengono Isabelle Mallez

(Direttrice dell'Institut Français Firenze), Gustavo De Santis (Università di Firenze), Annick Magnier (Università di Firenze). Il 18 maggio 2017 alle 10,30,

presso il Polo delle scienze sociali, edificio D15, aula 004, Piazza Ugo di Toscana, 5 Firenze. Organizzazione: Università di Firenze, Centro di Eccellenza

Jean Monnet.
http://www.unifi.it/upload/sub/agenda/2017/Marco_Oberti_18mag2017.pdf

mercoledì 17 maggio 2017

Via Schiaparelli

Foto di Elisa Ricci

19, 20 e 21 maggio - Firenze dei Bambini! Tre giorni dedicati ai più piccoli e tante iniziative nei musei

Il 19, 20 e 21 maggio 2017 Firenze diventa la città dei bambini. La “città come casa” sarà il fil rouge dell’evento, durante il quale prenderanno vita tante piccole cittadelle tematiche pronte ad accogliere bambini e ragazzi curiosi di scoprire, imparare, esplorare e divertirsi con la musica, la tecnologia, l’arte e tanto altro ancora. L’evento è promosso dal Comune di Firenze e organizzato da MUS.E.
http://www.firenzebambini.it/

18 Maggio - Le Murate - "Pending Cultures 2017" - Incontro con Andrea Mecacci e Paolo Pecile

Si svolgerà il 18 maggio alle 17 presso Le Murate la giornata conclusiva della mostra Pending Cultures 2017. Parteciperanno all'??incontro  Andrea Mecacci professore associato di Estetica e Paolo Pecile professore di Sociologia dell'Università di Firenze. Pending Cultures  è una mostra  che raccoglie oggetti e progetti elaborati dagli studenti di design di dieci prestigiose università internazionali. E' un'iniziativa a cura del Design Campus dell'Università, alla sua seconda edizione.
Leggi di più: http://www.lemuratepac.it/pending-cultures/

Proverbio Toscano del Giorno

"Non fu mai gloria senza invidia"

martedì 16 maggio 2017

17 maggio - Potere dei media e accesso allo spazio pubblico

Mercoledì 17 maggio, alle ore 10 nell'aula D4 110 del Polo delle Scienze sociali a Novoli, il prof. Rolando Marini, dell'Università  per Stranieri di Perugia, terrà una lezione dal titolo "Potere dei media e accesso allo spazio pubblico", nell'ambito dell'insegnamento Giornalismo e sfera pubblica del corso di laurea magistrale in Strategie della comunicazione pubblica e politica.

19 maggio - Circolo Ricreativo Culturale “Casa del Popolo 25 aprile” - un concerto della Cantattrice Anna Maria Castelli e del chitarrista argentino Adriàn Fioramonti dedicato alla canzone d’autore, italiana e napoletana, senza trascurare la loro comune passione per il tango

venerdi prossimo, 19 maggio


Circolo Ricreativo Culturale “Casa del Popolo 25 aprile”

Via Bronzino 117

un concerto della Cantattrice Anna Maria Castelli e del chitarrista argentino Adriàn Fioramonti dedicato alla canzone d’autore, italiana e napoletana, senza trascurare la loro comune passione per il tango.


Alle ore 19.30 a darvi il benvenuto un calice di prosecco e lo staff di “Kilometrozero”, il ristorante e pizzeria del Circolo.

A seguire la degustazione del nuovo particolare, sfizioso menù realizzato da Alderico, il nostro giovane chef, per poi proseguire con il concerto che avrà inizio intorno alle 21.30.

SI RACCOMANDA CALDAMENTE DI PRENOTARE!

 347 3621127 - 333 7011699

Ecco il menù selezionato per voi

Antipasti

E’ possibile scegliere 3 o 4 porzioni finger food tra i nostri antipasti

Spiedo di prosciutto crudo, feta e melone

Bocconcini di lattuga belga con gorgonzola e riduzione di cipolla in agrodolce

Involtino di melanzane grigliate con olive nere, concassé di pomodorini speziati e feta

Crostino alto di baccalà alla veneziana

Crostino speziato con gambero e caprino

Involtino di salmone con caprino

oppure, in alternativa,  uno dei nostri taglieri

Tagliere del contadino

(Bocconcini di lattuga belga con gorgonzola e riduzione di cipolla in agrodolce, crostone spezzato non tostato di stracchino peperoncino speziato, bacche di Goji e mandorle, selezione di formaggi toscani)

Tagliere al profumo di mare

(involtini di salmone e caprino, crostone alto di baccalà alla veneziana, crostone speziato con gamberi e caprino)

Tagliere del salumiere

(selezione di affettati e formaggi toscani)

Un piatto principale a scelta tra

Tagliolini in sugo di melanzane, gorgonzola, guanciale croccante e noci

Pici in salsa di funghi, bacche di Goji e pinoli

Gnocchi saltati con aglio e rosmarino

Trancetti di salmone in aglio, lime e coriandolo

Dessert a scelta tra

Macedonia di ananas e arancia al Jack Daniel’s

Fragolata con zucchero e limone

Quadrotti di ricotta e cacao amaro


Bibite incluse

(1 calice di vino a persona, 1 birra piccola a persona, acqua, caffè e amaro)


MENU’ DEGUSTAZIONE E CONCERTO: € 15,00

18 maggio - Le Murate - Presentazione libro con autore: FIRENZE AL FEMMINILE

GIOVEDI' 18 MAGGIO

    h 18:00 Presentazione libro con autore

FIRENZE AL FEMMINILE
Morellini Editore

Di Marina "Morgatta" Savarese con le fotografie di Erika Bastoni
Presenta Ludovica Monarca, giornalista

Dalle nobildonne fiorentine alle moderne imprenditrici, una divertente guida al femminile che porta il lettore in giro per una delle città più belle del mondo, a scoprire chiassi, vicoli, mercati all’aria aperta, gallerie e negozi di moderni artigiani, per poi finire a sorseggiare cocktail prima di una tipica cena toscana. Antiche memorie e vita contemporanea raccontate con accento ed ironia tutte toscane. Una guida fatta di storie e personaggi: perché le città non le fanno i muri, ma le persone.

Marina "Morgatta" Savarese. Atipica fashion designer freelance dal 2002, docente di visual merchandising e marketing non convenzionale, blogger ironica e scrittrice irriverente, Marina Savarese è nata in Campania, sulla costiera sorrentina, cresciuta a Livorno e attualmente vive tra Firenze e qualsiasi altro posto catturi la sua curiosità. Ha pubblicato due libri sull’arte della seduzione (La Bruttina che conquista, 2012, e Come tenersi un uomo dopo averlo conquistato, 2013); da allora, oltre che “bruttina che conquista”, è magicamente diventata anche “guru della seduzione”, dispensando consigli sul suo blog “I hate bananas” (www.morgatta.wordpress.com) e il venerdì in diretta nazionale su radio m2o nel programma “Mario&TheCity”. Impazzisce per i suoi gatti grassi, il mare, i colori forti e ama sparlare degli uomini. Ha solo un problema (o forse due): è iperattiva e spesso le scappano tante parolacce.

http://www.morellinieditore.it/scheda-libro/marina-morgatta-savarese/firenze-al-femminile-9788862985178-407534.html
Caffè Letterario °Le Murate

Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Proverbio Toscano del Giorno

"Non dir di me quel che di me non sai"

Firenze

Foto di Elisa Ricci

lunedì 15 maggio 2017

Sommo poeta

Foto di Elisa Ricci

Conservatorio di Musica Luigi Cherubini - Concerti dal 15 maggio

Lunedì 15 maggio
ORCHESTRA SINFONICA e CORO del Conservatorio "Cherubini": Concerto di beneficenza

Lunedì 15 maggio, ore 21.00, Basilica di Santa Maria del Carmine, Piazza del Carmine 14, Firenze


Lunedì 15 maggio, in collaborazione con Amici dell’Operazione Mato Grosso e Associazione Don Bosco 3A Onlus, si svolgerà, alle ore 21 presso la Basilica di

Santa Maria del Carmine, il Concerto di beneficenza del Conservatorio Cherubini in favore delle missioni in America Latina di Padre Ugo De Censi.

Johannes Brahms, Sinfonia n. 3 in fa maggiore, op. 90, e César Franck: Le ultime sette parole di nostro Signore per soli, coro e orchestra si esibiranno

Francesca Scarfi, soprano, Francisco Javier Ariza Garcia, tenore e Francesco Venuti, baritono dell'Orchestra sinfonica e Coro del Conservatorio “Luigi

Cherubini” di Firenze.

Direttore: Paolo Ponziano Ciardi.
Maestro del coro: Francesco Rizzi.



Martedì 16 maggio       
ESERCITAZIONI DI CLASSE 2017

Martedì 16 maggio, ore 18, Sala dei Giochi di Villa Favard,Via Aretina, Firenze Rovezzano, ingresso via Rocca Tedalda 451

Per la serie di Esercitazione di classe 2017, Martedì 16 maggio alle ore ore 18.00 presso la Sala dei Giochi di Villa Favard, sede distaccata del

Conservatorio Cherubini - Via Aretina, Firenze Rovezzano, ingresso via Rocca Tedalda 451, si esibirà la Scuola di Contrabbasso del Prof. Andrea Capanni.
Ingresso libero.

Mercoledì 17 maggio
MARATONA D'ORCHESTRA: Le Orchestre e il Coro del Conservatorio "Cherubini"

 Mercoledì 17 maggio, ore 17 e ore 21, Teatro Verdi, via Ghibellina 99, Firenze

In occasione di "Una Primavera per..." , in favore del progetto Cape Traditional Singers and Brass Band in Sud Africa, promosso da Associazione Immaginarte e

Music for Italia Onlus, mercoledì 17 maggio, al Teatro Verdi di Firenze, si terrà una speciale “Maratona d'orchestra” che inizierà alle ore 17 con: W.A.

MOZART "Marcia funebre del Sig. Maestro Contrapunto" KV 453a (trascrizione per per orchestra di Saverio Matteini*); C. SAINT SAENS Introduzione e Rondo'

capriccioso op. 28  per Violino e Orchestra Solista: GINEVRA TAVANI (**); M RAVEL Pavane pour une enfante defunte; W. A. MOZART Sinfonia n. 31 in Re KV 300a

"Paris" eseguiti dall'ORCHESTRA SINFONIETTA DEL CONSERVATORIO LUIGI CHERUBINI DI FIRENZE. Direttori: ALESSIO CASINOVI, MASAHIRO KATO (***)

Classe di Formazione Orchestrale: M° Paolo Ponziano Ciardi
Maestro preparatore dei Violini: M°  Miriam Sadun

*corso di "Tecniche di strumentazione e orchestrazione" Scuola di Composizione: M° Paolo Furlani
** Scuola di Violino: M°Claudio Maffei
*** Scuola di Direzione d'Orchestra: M° Alessandro Pinzauti

Dalle ore 21, la “Maratona d'orchestra” proseguirà con: H. PURCELL, Fantasia upon One Note (trascrizione per orchestra di Francesca Gambelli)*, J. PH. RAMEAU

Le Rappel des Oiseaux (trascrizione per orchestra di Emanuele Caligiuri)*, R. SCHUMANN Concerto in la minore op. 54 per Pianoforte e Orchestra, Solista:

GIULIA CONTALDO (**); C. FRANCK Le ultime sette parole di nostro Signore, per Soli, Coro e Orchestra, Solisti: Maria Serio(***), Francisco Javier Ariza

Garcia(****), Junk-Min Kim(*****) eseguiti dall'ORCHESTRA SINFONICA e CORO DEL CONSERVATORIO LUIGI CHERUBINI DI FIRENZE.

Direttore: PAOLO PONZIANO CIARDI
Maestro del Coro: FRANCESCO RIZZI

* corso di "Tecniche di strumentazione e orchestrazione" Scuola di
Composizione: M° Paolo Furlani
** Scuola di Pianoforte: M° Giovanna Prestia
*** Scuola di Canto : M° Ester Castriota
****Scuola di Canto: M° Gianni Fabbrini
*****Scuola di Canto: M° Donatella Debolini


L'ingresso alla serata di beneficienza “Una primavera per...”il Sud Africa è libero

Mercoledì 17 maggio    
ESERCITAZIONI DI CLASSE 2017

Mercoledì 17 maggio, ore 15.30, Conservatorio Cherubini, Sala del Buonumore, P.zza delle Belle Arti 2, Firenze

Per la serie di Esercitazione di classe 2017, Mercoledì 17 maggio alle ore ore 15.30 presso la Sede centrale del Conservatorio Cherubini, nella Sala del

Buonumore, si esibirà la Scuola di Musica d’Insieme per Fiati e Scuola di Corno del Prof. Guido Corti.
Ingresso libero.

Giovedì 18 maggio
ESERCITAZIONI DI CLASSE 2017

Giovedì 18 maggio, ore 15.30, Sala dei Giochi di Villa Favard, via Aretina, Firenze Rovezzano, ingresso via Rocca Tedalda 451

Per la serie di Esercitazione di classe 2017, giovedì 18 maggio alle ore 15.30, presso la Sala dei Giochi di Villa Favard, sede distaccata del Conservatorio

Cherubini - via Aretina, Firenze Rovezzano, ingresso via Rocca Tedalda 451, si esibirà la Scuola di Musica d’Insieme per Archi della Prof.ssa Alina Company.
Ingresso libero.



Giovedì 18 maggio
Stagione Primavera: Concerto a Santa Maria Nuova

Giovedì 18 maggio, ore 19, Salone Martino V, Santa Maria Nuova, Piazza Santa Maria Nuova 1, Firenze


Giovedì 18 maggio, alle ore 19, nel Salone Martino V di Santa Maria Nuova, si terrà il concerto “Musica per quattro viole”, che prevede l'esecuzione di:

Julio da Modena (1498 - 1561) Ricercar XI, Antonio Mortaro (1570 - 1620) La Malvezza, Henry Du Mont (1610 - 1684) Allemanda Gravis – Symphonia, John Dowland

(1563 - 1626) The Frog Galliard, Johann Pachelbel (1653-1706) Wenn mein Stündlein vorhanden ist, David Funck (1648 - 1699) Intrada - Allegro – Sarabanda,

Dietrich Buxtehude (1637 - 1707) Klag-Lied, Johann Sebastian Bach (1685 -1750) Liebster Jesu - Ich ruf zu dir, Herr Jesu Christ.
I brani saranno eseguiti da: La Musette, Consort di Viole da Gamba; Roberta Castelli, viola soprano, Johanna Lopez Valencia, viola tenore, Martina Giannetti,

basso di viola, Claudia Pozzesi, basso di viola.
Corso di Viola da Gamba del Prof. Paolo Biordi - Consiglio di Corso di Musica Antica - Dipartimento strumenti ad arco e corda.

Per ulteriori informazioni www.conservatorio.firenze.it

Il nostro indirizzo:
Conservatorio di Musica Luigi Cherubini
Piazza delle Belle Arti 2
Firenze, Italy 50122
Italy

16 maggio - "PRISMA Day. La Scienza delle meteore e delle meteoriti in Italia"

Il 16 maggio alle ore 9 presso il Museo di Storia Naturale, Sala Strozzi, via La Pira, 4 Firenze. Organizzazione: Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze, Prima Rete Italiana per la Sorveglianza sistematica di Meteore ed Atmosfera (PRISMA).
Leggi di più: https://www.ict.inaf.it/indico/event/538/

Premio Letterario Nazionale Vallombrosa Edizione 2017 “Pane, Olio, Vino: il cibo fra sacro e mondano”

La giuria guidata da Eugenio Giani ha decretato i tre finalisti:
Andrea Segrè e Simone Arminio, Vincenzo Abbate, Massimo Montanari


Coinvolte le scuole medie inferiori con un progette sul riuso degli imballaggi del cibo
 e le scuole superiori nella lettura dei libri proposti che dialogheranno con gli autori
Premiato anche Leonardo Carrai Presidente del Banco Alimentare Toscana


Andrea Segrè e Simone Arminio, Vincenzo Abbate, Massimo Montanari sono questi i finalisti del premio Letterario Nazionale Vallombrosa  dedicato al cibo. L’edizione 2017 ha scelto un tema di grande attualità  “Pane, Olio, Vino: il cibo fra sacro e mondano”.
Una scelta dettata dall’attenta disamina della società e dei suoi bisogni che vede nel consumo di cibo a livello mondiale la presenza di profondi solchi che dividono chi può accedere ad una quantità che va oltre il necessario, da chi non ha il minimo per il proprio sostentamento.
Un tema che si amplia guardando al consumo di suolo, allo spreco di prodotti alimentari, alla produzione di scarti, al cibo spazzatura, alla nascita di malattie derivanti dall’eccessivo e sregolato consumo di cibo.

Parlare del cibo oggi, vuol dire fare cultura a 360°. L’impegno di governi e cittadini e l’ampliamento delle conoscenze sui tanti aspetti che ruotano intorno al mondo dell’alimentazione, sono la chiave di volta per risolvere i problemi di un’umanità in crescita e in continuo movimento.
Un tema che abbraccia molti aspetti a cui studiosi ed esperti tentano di dare soluzioni facendo analisi e proponendo idee. Il cibo e i suoi profumi, inoltre,  sono attivatori di ricordi, che nel bene e nel male, tracciano una linea nella nostra memoria e ci guidano nelle scelte di ogni giorno.
Siamo ciò che mangiamo? Sì, sembrano dire gli scrittori che si sono dedicati a questo tema le cui opere, al momento,  sono in fase di valutazione da parte della giuria del Premio

Il Premio Letterario Rotary Vallombrosa  nato nel 1999 su iniziativa del Rotary Club Firenze Valdisieve ha come scopo  principale il riconoscimento alle eccellenze culturali  e sociali del territorio.  Dal 2014 il Premio  ha guardato unicamente al mondo della letteratura divenendo a pieno titolo Premio Letterario Nazionale Vallombrosa portando avanti il progetto di espansione della cultura quale scopo dell’associazione.
Le ultime edizioni del Premio sono state vinte: 2014 Luciana Castellina con Siberiana, 2015  Luciano Artusi( come personaggio), 2016 Vinicio Capossela con Il Paese dei Coppoloni.
I tre finalisti sono stati individuati tra i 13 autori di libri dedicati al tema 2017 indicati, come consuetudine del nuovo corso del premio, dalle librerie indipendenti di Firenze e Provincia:

Libreria Alfani ha indicato Zeffiro Ciuffoletti, Minima Culinaria, Polistampa, 2015
Libreria Puntifermi,Simonetta Agnello  Hornby, Un filo d'olio, Sellerio, 2011
Libreria La Citè, Athos Zontini, Orfanzia, Bompiani, 2016
Libreria Menabò, Massimo Montanari, Mangiare da cristiani, Rizzoli, 2015
Libreria dei Lettori, Marino Niola, Homo dieteticus.Viaggio nelle tribù alimentari, Il Mulino,  2015
Libreria On the road, Elisabetta Tiveron, Viaggio nei Balcani, Kellermann Editrice,  2014
Libreria Florida, Massimo Montanari,  Il sugo della storia, Laterza, 2016
Libreria Cuccumeo, A cura di Grazia Gotti e Silvana Sola, riscrittura Alessandra Valtieri,  Dalla terra alla tavola. Venti storie di cibo, Einaudi Ragazzi, 2015
Libreria Chiari, Fabio Picchi, Papale papale. Ricette che salvano l'anima, Giunti, 2016
Libreria Fortuna, Carmine Abate, Il banchetto di nozze, Mondadori, 2016
Libreria Alzaia/Stensen, Andrea Segrè, Oro nel piatto. Valore e valori del cibo, Einaudi, 2015
Libreria L’ora blu,  Ermanno Cavazzoni, Gli eremiti del deserto, Quodlibet, 2016
Libreria Todo modo, Massimo Paperini, Le cene inutili, Neri Pozza, 2016

La giuria del premio Rotary Vallombrosa 2017  composta da Eugenio Giani – Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Presidente Onorario,  Carlo Cossi – Presidente Rotary Club Firenze Valdisieve Presidente premio letterario Rotary Vallombrosa, Francesco Grossi – Presidente Rotary Club Granducato, Angelo Rabatti –Presidente Commissione Rotary Premio Vallombrosa, Francesco Tommasini – Presidente Rotaract Firenze Centenario e dal Comitato Scientifico  che racchiude gli esperti Vinicio Capossela – Cantautore e Scrittore, Alessandro Benvenuti – Attore, Regista e Scrittore, Pilade Cantini – Cantastorie, Paolo Ciampi – Giornalista e Scrittore, Alberto Severi – Giornalista e Autore, teatrale, Michele Taddei – Giornalista e Scrittore, p. Marco Mizza – Priore dell’Abbazia di Vallombrosa, gen. Giuseppe Vadalà – Comandante Carabinieri Forestale Regione Toscana ha individuato nei tre finalisti i  rappresentanti ideali del tema scelto.


“Pane, Olio, Vino: il cibo fra sacro e mondano” , tema dell’edizione  2017 è di fondamentale importanza per il futuro del pianeta e per questo il Rotary Club Firenze Valdisieve ha scelto di abbinare al premio un progetto complementare dedicato alle scuole medie inferiori.
Ai ragazzi della scuola M. Guerri di Reggello  è stato chiesto di puntare l’attenzione su “riciclo razionale dei contenitori” del cibo e delle bevande dando libero sfogo alla fantasia.  Seguiti dalle professoresse di Arte Claudia Perugi,  eda quelle di tecnologia Daniela Scapecchi e Giuseppina Pizzonia, hanno creato oggetti d’arte e di utilità che saranno sottoposti al giudizio di una giuria.
Questa assegnerà un punteggio da 1 a 100 ad ogni elaborato in funzione dei seguenti parametri: creatività, precisione esecutiva, attinenza al concetto base del tema. La premiazione avverrà durante l’evento “Premio Letterario Vallombrosa, Edizione 2017” che avrà luogo presso l’Abbazia di Vallombrosa.



La giornata del 27 maggio 2017 vedrà, fin dalla mattina, il coinvolgimento degli studenti  dell'Istituto Statale Superiore Ernesto Balducci di Pontassieve che, avendo letto i libri selezionati, potranno confrontarsi sull’argomento con gli autori finalisti. Nel pomeriggio sarà svelato il nome del vincitore dell’edizione 2017 del Premio Letterario Nazionale Vallombrosa e saranno presentate tutte le iniziative che hanno accompagnato il progetto come la raccolta alimentare straordinaria fatta  in collaborazione con il Banco Alimentare. Nell’occasione sarà premiato anche il presidente del Banco Alimentare della Toscana Leonardo Carrai.
A condurre il pomeriggio sarà Alberto Severi giornalista RAI.
www.premiovallombrosa.org

Dal 17 Maggio - BiSound: Storie di vita e di musica

 BiSound
Storie di vita e di musica
Da Zap Firenze, 4 incontri-aperitivo – ogni mercoledì dal 17 maggio al 7 giugno
Ore 19 – ingresso libero – drink gluten free preparati da Quinoa

Sergio Staino
mercoledì 17 maggio

David Guetta
mercoledì 24 maggio

Marco Vichi
mercoledì 31 maggio

Umberto Montano
mercoledì 7 giugno


Qual è la canzone del tuo primo amore? E quell’artista che proprio non sopporti? Rock o pop, classica o jazz? E i vinili, ce li hai sempre?

Ce lo faremo raccontare dal fumettista e disegnatore Sergio Staino, dal giornalista sportivo David Guetta, dallo scrittore Marco Vichi e dal food businessman  Umberto Montano.

Sono loro i primi ospiti di “BSound – storie di vita e di musica”, incontri aperitivo che da mercoledì 17 maggio allieteranno il calar del tramonto in quel di Zap, la Zona Aromatica Protetta in vicolo di Santa Maria Maggiore 1 a Firenze, a due passi dal Duomo.

La musica sarà il punto di partenza per scoprire aneddoti, passioni e tranche de vie dei quattro ospiti. A fare gli onori di casa sarà Alessandro Nutini della Bandabardò e tra canzoni e chiacchiere si gusteranno gli aperitivi gluten free di Quinoa.

Gli incontri inizieranno alle ore 19, ingresso libero.

Mercoledì 17 maggio SERGIO STAINO - Fumettista, disegnatore, giornalista e regista, Sergio Staino si trasferisce da Piancastagnaio a Firenze per insegnare materie tecniche. Giunto "nel mezzo del cammin di sua vita", l'architetto Staino imbocca una nuova, fortunatissima strada, che gli servirà per descrivere, parafrasandola, la crisi politica ed esistenziale nella quale stava smarrendo la via diritta. Si tratta del Fumetto. Staino vi si avvicina abbastanza timidamente, ignorando di divenire a tempo di record una delle firme satiriche italiane più importanti e popolari. A fumetti, descriverà un po' se stesso e un po' i turbamenti della sua generazione sessantottina attraverso il personaggio di Bobo, che nasce col ritmo della striscia, lo stesso di Charlie Brown e di Beetle Bailey.

Mercoledì 24 maggio DAVID GUETTA - Giornalista sportivo, David Guetta è tra i fari illuminanti della tifoseria viola. Da trent'anni le sue cronache appassionate, i suoi scoop e i suoi lucidi commenti trovano ampio spazio su giornali, radio e tv. E' l'anima e l'ideatore di Pentasport, il programma radiofonico più seguito dai tifosi della Fiorentina. Per lui, "la radiocronaca della Fiorentina è un atto di fede".  Il suo urlo a Wembley per il gol di Gabriel Batistuta è passato alla storia.

Mercoledì 31 maggio MARCO VICHI - È autore di racconti, testi teatrali e romanzi, tra cui quelli della fortunata serie del commissario Bordelli. Vichi ha scritto anche sceneggiature per la radio (si ricordi Le Cento Lire, trasmissione di Rai Radio Tre dedicata all'arte in carcere). Ha tenuto laboratori di scrittura creativa in varie città e all'Università di Firenze.

Mercoledì 7 giugno UMBERTO MONTANO - Montano e Firenze, una storia d’amore che inizia nel 1981 quando si trasferisce da Matera per insegnare all'Istituto Alberghiero Saffi.
Pioniere del food business, nel 1981 inaugura il suo primo, piccolo ristorante, Alle Murate, in via Ghibellina. Da lì un crescendo di imprenditoria del gusto che lo porta fino alle sue ultime "creature", il Mercato Centrale di Firenze e il Mercato Centrale di Roma.


BiSound
Storie di vita e di musica

Ogni mercoledì dal 17 maggio al 7 giugno - ore 19

Zap - Zona Aromatica Protetta
Vicolo di Santa Maria Maggiore, 1 - Firenze

Ingresso libero

Info  tel. 055.218647 - www.lndf.it
Facebook BiSound

16 maggio - Le Murate - Presentazione libro con Autore:ASPETTANDO OLTRE IL CONFINE+Allestimento sopra e intorno al palcoscenico a cura degli artisti PATRIZIO PAMPALONI - FILI DI LANA GABRIELLA PETTINI - VESTITI VINTAGE ENRICO GUERRINI - TELA E CAVALLETTO+Happening: NEMORIA+ NOW + OSPITI VARI - AZIONE DI ARTE TOTALE

MARTEDI' 16 MAGGIO


    h 18:00 Presentazione libro con Autore

Anteprima del progetto BOUNDARIES, a cura dell'associazione culturale La Nottola di Minerva, presentato dalla Regione Toscana nell'ambito della trentesima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, Oltre il confine.

ASPETTANDO OLTRE IL CONFINE

Saranno presenti gli autori Simona Baldanzi, Tito Barbini e Andrea Bocconi

Un viaggio che parte dal distretto delle Murate per approdare al Salone del Libro di Torino, dove la Toscana sarà Regione ospite della trentesima edizione. Numerose le iniziative per presentare al pubblico internazionale il meglio dell'editoria toscana.

L'associazione culturale La Nottola di Minerva inaugura questo percorso con un appuntamento dedicato al viaggio e al cammino. Tre libri diversi, eppure affini. Un itinerario lungo l'Arno, arteria pulsante della Toscana; un prontuario per viaggiatori di ogni tipo, in cui si scopre che per viaggiare non è necessario partire, ma avere una mente libera; un carteggio che parla di viaggi sul confine, di nuovi muri, abbattendo stereotipi e falsi miti. Così Simona Baldanzi, Tito Barbini e Andrea Bocconi propongono una riflessione sull'attraversamento dei confini e dei limiti che inconsciamente poniamo a noi stessi.

    Dalle 20:00 Allestimenti

Allestimento sopra e intorno al palcoscenico a cura degli artisti

PATRIZIO PAMPALONI - FILI DI LANA
GABRIELLA PETTINI - VESTITI VINTAGE
ENRICO GUERRINI - TELA E CAVALLETTO

    h 20:30 Happening
Cambiamusica!-Firenze presenta:

NEMORIA+ NOW + OSPITI VARI - AZIONE DI ARTE TOTALE

Allestimento spazio scenico e sonorizzazione ambientale del cortile del Caffè Letterario

NODI & VERTIGINI

Performance di poesia danza di e con Sylvia Zanotto
E la partecipazione di Enzo Mileo
Con accompagnamento sonoro e video
Più finale strumentale a cura di NEMORIA

Caffè Letterario Le Murate - piazza delle Murate, Firenze
Info tel. 055 2346872 – www.lemurate.it

Proverbio Toscano del Giorno

"Non ti rallegrar del mio duolo, chè quando il mio sarà vecchio, il tuo sarà nuovo"

Cimitero dei Pinti: via degli Artisti

Foto di Roberto Di Ferdinando

venerdì 12 maggio 2017

Andrea degli Impiccati



"[...] Abbiamo già ricordato l'abitudine di dipingere le fattezze di criminali condannati sulle mura della prigione, come manifesti. Racconta il Vasari che dopo la congiura dei Pazzi Andrea del Castagno fu incaricato di dipingere i cospiratori sui muri del Bargello; il pittore li ritrasse appesi per i piedi <<instrane attitudini e tutte varie e bellissime>>. L'opera fu definita <<una perfetta meraviglia>> e incontrò unanime approvazione per le sue qualità d'arte e di somiglianza, al punto che Andrea fu allora chiamato Andrea degli Impiccati. D'altro canto furono ordinate tre sculture in cera grandi al vero dellavittima designata; Lorenzo de'Medici, da porre in varie chiese di Firenze come offerte votive. Quest'opera fu compiuta dall'Orsini, grande modellatore in cera, in collaborazione con lo scultore Verrocchio. [...]".
(Mary McCharty, Le pietre di Firenze, 1956)

Lungarno Benvenuto Cellini

Foto di Roberto Di Ferdinando

16 Maggio - Biblioteca delle Oblate - La montagna fiorentina a Firenze per la presentazione di manifestazioni ed eventi 2017 di Londa e San Godenzo

Una Gita Fuori Porta

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi,

Monte Falterona e Campigna

La montagna fiorentina a Firenze per la presentazione di manifestazioni ed eventi 2017 di Londa e San Godenzo


Martedì 16 Maggio 2017

 ore 17.00

Biblioteca delle Oblate

Via dell'Oriolo, 24
Firenze
Fare una gita fuori porta, respirare aria pulita a pochi passi dalla città. Gli abitanti di Firenze e di tutta la cittàMetropolitana hanno la fortuna di poter accedere con facilità al Parco delle Foreste Casentinesi attraverso le sue Porte Fiorentine e poter godere della suanatura incontaminata e delle innumerevoli attività che vi si svolgono.



Per far conoscere le peculiarità del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna e delle sue Porte Fiorentine. Martedì 16 maggioalle 17.00 nella sala delle conferenze della Biblioteca delle Oblate a Firenze si svolgerà “Una gita fuori porta”, un incontro dedicato alla conoscenza delle attività previste a Londa e San Godenzo per la stagione estiva 2017.



Manifestazioni, sagre, passeggiate a piedi e a cavallo, percorsi per la Mountain Bike sono solo alcune delle attività che questo territorio di montagna, verde e ricco di panorami eppure così vicino alla città, offre.

La montagna fiorentina con la sua storia millenaria è un luogo non solo da visitare ma da frequentare, da conoscere. Un luogo facilmente raggiungibile e ideale per trascorrere giornate dedicate alla natura e ai prodotti genuini.



Nell’occasione sarà presentato anche il concorso fotografico "Il Parco ci osserva" organizzato dall' Ass. Andrea del Castagno insieme alla Pro Loco di Londa i Centri visita del Parco Nazionale di Londa e Castagno D'Andrea (San Godenzo)  e la collaborazione del Gruppo Fotografico "Il Grillo " di Firenze.



La guida alle attività della stagione sarà disponibile in versione cartacea.

www.parcoforestecasentinesi.it


Seguirà degustazione prodotti tipici locali

14 Maggio - "Una crisi infinita. L'Europa in stallo e la ripresa mondiale" - Nell'ambito del ciclo "Incontri con la città: leggere il presente per comprendere il futuro"

"Una crisi infinita. L'Europa in stallo e la ripresa mondiale"
Nell'ambito del ciclo "Incontri con la città: leggere il presente per comprendere il futuro". Domenica 14 maggio alle 10.30, nell'Aula magna del Rettorato,

Piazza S. Marco, 4, con Giorgio Ricchiuti, docente di Politica economica. Introduce e coordina Franco Bagnoli.
http://www.unifi.it/vp-9441-incontri-con-la-citta.html

13 Maggio - Le Murate - Inaugurazione mostra: MUST HAVE BEEN BLIND - SIMONE D'ANGELO

 SABATO 13 MAGGIO
 h 17:00 Inaugurazione mostra

I MUST HAVE BEEN BLIND - SIMONE D'ANGELO
A cura di Sandro Bini e Giulia Sgherri - Deaphoto

Terza esposizione di un primo ciclo di tre mostre fotografiche personali a cura di Sandro Bini e Giulia Sgherri organizzate da Deaphoto in collaborazione con
il Caffè Letterario.
Con I must have been blind Simone D'Angelo, come un novello Stalker (il protagonista dell'omonimo film di Andrej Tarkovskij), ci guida nella sua Zona, la
Valle del Sacco, poco più a sud di Roma, da anni gravemente inquinata dallo sviluppo industriale. L'avventura, iniziata nel tentativo di raccontare le
responsabilità politiche e civili che hanno reso possibile questo e altri disastri ecologici nel nostro Paese, diventa soprattutto un percorso di
riappropriazione di un paesaggio familiare. Come il Saramago di Cecità, D'Angelo si interroga sulle fonti dell'indifferenza e dell'abbandono, ma come
l'amante afflitto della canzone di Tim Buckley (da cui mutua sapientemente il titolo per questa raccolta), egli si domanda se sia possibile un eventuale
recupero. Per questo motivo, questo progetto documentario, che filtra la realtà con uno sguardo fortemente coinvolto perché umanamente “innamorato”, è
decisamente “politico”: non solo perché denuncia un problema ambientale, ma perché si fa autentico promotore di un futuro ecologicamente sostenibile. Queste
fotografie dai colori cupi, in grado di farci commuovere con la loro tragica e desolante bellezza, ci mostrano una ferita, che è sia interna che esterna, e
ci invitano a riaprire gli occhi e a immaginare, come per i personaggi di Tarkovksij, una possibile rinascita.
Simone D'Angelo è nato ad Anagni nel 1978. Art director e fotografo documentarista, ha studiato allo IED di Roma. Nel 2014 ha frequentato un master di
fotografia documentaria con Massimo Mastrorillo in collaborazione tra LUZ Academy e 001. Con il progetto I Must Have Been Blind, premiato al Leica Talent nel
2014, ha esposto al festival di Fotoleggendo nel 2015 e al festival Riaperture di Ferrara nel 2017.
Caffè Letterario Le Murate - piazza delle Murate, Firenze
Info tel. 055 2346872 – www.lemurate.it

Proverbio Toscano del Giorno

"L'invidia fa agli altri la fossa, e poi vi casca dentro"

giovedì 11 maggio 2017

Parole di Giovanni Michelucci

"[...] Sono venute delle persone dal Venezuela e mi hanno proposto di fare una chiesa, o meglio un organismo in ricordo di San Francesco. Per me, ricordarmi di San Francesco è come ricordarmi di una delle persone più care con le quali possa aver avuto un rapporto. naturalmente a che cosa posso pensare per un oggetto dedicato a san Francesco d'Assisi?
Posso pensare alla cosa più libera, la più felice, la più pronta a partire dall'ignoto.
Questo grande uomo, il più grande poeta che sia mai esistito, mi fa pensare a questo.
Così ho immaginato una barca.
Come per dire, cominciamo a navigare, andiamo via; perché questo è l'importante. Andiamo incontro all'ignoto, sempre. Allora nasce spontaneo questo desiderio di vivere una vita che non è quella quotidiana; e così sento il bisogno di vivere, di andare nella pazzia. Io credo che bisogna diventare un po' pazzi!...Si, l'elogio della pazzia per liberarci da noi stessi, da questo mondo dove si fanno dei discorsi saggi e si crede di poter insegnare e si crede di poter apprendere; ma non è vero nulla. Quindi il problema è questo: prendiamo la barca e incominciamo a scoprire il mondo. E' un canto di liberazione, no? Ecco come mi è venuta l'idea della barca..."[...]."
(Giovanni Michelucci)
(Immagini della Chiesa San Giovanni Battista, 1960-61, opera di Giovanni Michelucci
Foto di Angela Lidia Larosa)

12 maggio - Francesco Guasti canta il suo “Universo” alle Murate di Firenze - Ingresso libero

FRANCESCO GUASTI
Venerdì 12 maggio 2017 - ore 22
Caffè Letterario Le Murate - piazza delle Murate - Firenze
Ingresso libero - info tel. 055 2346872 - www.lemurate.it

"E’ un album che  parla del mio universo, della mia generazione, dei trentenni: troppe volte ci sentiamo dire che siamo vecchi per sognare, per raggiungere i nostri obiettivi. Ho cercato di far combaciare sonorità elettro-pop e cantautorato, rispetto al passato è un lavoro più completo”.

Dopo il terzo posto nella sezione nuove proposte al Festival di Sanremo, Francesco Guasti porta il suo “Universo” al Caffè Letterario Le Murate di Firenze, venerdì 12 maggio (ore 22 – ingresso libero).

Uscito lo scorso febbraio, “Universo” prende il titolo dal brano in gara al Teatro Ariston ed  è un crescendo di incoraggiamento: parte dalle nostre aspirazioni, passa dalle cadute e dai limiti che ci pone la paura e conclude con la vittoria si chi ha compreso la propria forza.

“Il futuro è di chi se lo prende -  spiega l’artista toscano - di chi trasforma le difficoltà in opportunità e va avanti per la propria strada, una strada fatta del sogno che abbiamo dentro. Per far arrivate il messaggio  ho scelto di usare la metafora di un paio di scarpe: quando si è incontrato un ostacolo, cambiare atteggiamento (ho indossato un bel paio di scarpe e sono andato incontro al mio presente) verso ciò che ci circonda e riportare la mente al presente, ci aiuta a incamminarci verso i nostri obiettivi, senza farsi distrarre dal giudizio verso gli altri (fino a quando non ci schiacciano le suola, guardiamo chi è caduto intorno a noi).

Penso che la mia generazione debba andare incontro al futuro fiera e consapevole ma soprattutto debba sempre avere un grande sogno a portata di pensiero. E tenerlo stretto al presente”.

FRANCESCO GUASTI - Nasce a Prato il 16 settembre 1982 e si avvicina alla musica da piccolo iniziando a studiare batteria, ma è il suo talento naturale, una voce graffiante e roca, ad accompagnarlo su quel cammino con decisione. Nell'adolescenza le prime esperienze con le rock band, dove si conferma front-man straordinario e compositore dei pezzi che porta in giro per club e palchi..
Nel 2013 la partecipazione a “The Voice” su Rai2, nel #teamPelù e pubblica il singolo Un solo giorno in più (Universal). Nella stessa estate partecipa alla prestigiosa rassegna musicale di Marbella "Starlight Festival" al fianco di Bryan Adams e Enrique Iglesias.
Nel 2014 è fra i 60 finalisti di Sanremo Giovani, con il brano "Scintilla contro Scintilla", scritto con Marco Carnesecchi e Federico Sagona. Il brano rimane primo per 4 settimane nella classifica di airplay. Il videoclip di Scintilla contro scintilla, viene girato in gran parte, nel carcere fiorentino di Sollicciano (Fi). Nell'estate dello stesso anno partecipa, con lo stesso brano, al Festival del Volontariato alla presenza del ministro delle politiche sociali.
Nel 2014 entra a far parte della Nazionale Italiana Cantanti e partecipa alla “Partita del Cuore” allo stadio Artemio Franchi di Firenze, dove si esibisce davanti a 40.000 persone.
Ospite dell' Identikit Tour di Piero Pelù, inizia con lui una collaborazione, da cui nasce il brano "Piovono rose", entrato nelle selezioni finali delle Nuove Proposte per Sanremo 2015.
Nell’aprile 2015 esce il singolo “Piovono Rose”, un mese dopo viene pubblicato l’Ep “Parallele” prodotto da Piero Pelù.
Nel Giugno 2015 è ospite del “World Refugee Day Festival” a Firenze, con artisti del calibro di Elisa, Ruggeri, Pelù, Bandabardò, Brunori sas e tanti altri.
Il 10 Luglio esce il singolo “Parallele” il cui videoclip è realizzato in collaborazione con Oipa (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) a favore della campagna contro l’abbandono.
Nel Novembre 2015 entra tra i 12 Finalisti di Sanremo Giovani con il brano Io e te.
Nel 2016 entra nuovamente tra i 12 finalisti di Sanremo Giovani e questa volta, passa il turno e accede al festival.
Febbraio 2017: Francesco partecipa al 67° Festival di Sanremo – sezione giovani - con il brano Universo contenuto nel cd omonimo uscito lo scorso 10 febbraio (Da10Production distr. Universal Music).
Questa la track-list di "Universo": Universo - L'amore ad ogni costo - Ti prometto - Abbracciamoci - Cercami adesso - Senza età - Io e te - Resta o croce - Il gioco è semplice - Universo (Acoustic version).


Guarda il video Universo
www.youtube.com/watch?v=yQDde-xXUks

Francesco Guasti online
www.francescoguasti.it
www.facebook.com/FrancescoGuastiOfficial
https://twitter.com/guastifrancesco
www.instagram.com/iguasti

Info spettacolo Firenze
Caffè Letterario Le Murate - piazza delle Murate, Firenze
Info tel. 055 2346872 – www.lemurate.it
Organizzazione: Prg Firenze www.prgfirenze.it

Ingresso gratuito

Fino al 14 maggio - “Begonie e Stadio nel week end dell’A.T.T.”

Fino a Domenica 14 Maggio 2017 i volontari dell’Associazione Tumori Toscana A.T.T. saranno nelle principali piazza di Firenze, Prato e Pistoia con le tradizionali begonie e con delle bellissime confezioni di squisiti biscotti artigianali.

Un’ottima occasione per rivolgere un pensiero gentile alle mamme e a tutte le persone care e contribuire, con una piccola offerta, a sostenere l’attività dell’A.T.T. che dal 1999 cura a domicilio e gratuitamente i malati di tumore della Toscana.

Sabato 13 Maggio, in occasione della partita Fiorentina–Lazio, i volontari dell’A.T.T. saranno allo stadio Artemio Franchi e per l’occasione a tutti i tifosi, a fronte di un’offerta libera, verranno distribuiti i Braccialetti Blu della Solidarietà, simbolo del sostegno ai malati e alle loro famiglie.



L’A.T.T. ringrazia l’ACF Fiorentina per l’ospitalità e per il suo impegno a favore della solidarietà, per far sì che lo sport sempre di più possa essere un mezzo per aiutare chi ha veramente bisogno d’aiuto.

Il legame fra sport e solidarietà è, infatti, un binomio vincente da sempre portato avanti con impegno anche dall’A.T.T. che confida nella grande generosità da sempre dimostrata dai tifosi viola per continuare ad affrontare insieme le sfide più difficili.

Per informazioni sulle iniziative consultare il sito www.associazionetumoritoscana.it o telefonare a: A.T.T. Firenze, Silvia Celli, tel. 055. 24.66.666 - A.T.T. Prato, Francesca Magnani, tel. 0574. 57.08.35.

25 maggio - Presentazione del libro: JUKEBOX Racconti a tempo di musica

Presentazione del libro
JUKEBOX
Racconti a tempo di musica
A cura dell’associazione culturale “Nati per scrivere”
Giovedì 25 maggio 2017, ore 17.30
Biblioteca Buonarroti, Viale Guidoni 188, Firenze

Prosegue il tour letterario dell’associazione “Nati per scrivere”, che abbina la letteratura alla musica. Giovedì 25 maggio la biblioteca Buonarroti di Firenze ospiterà la presentazione di “Jukebox. Racconti a tempo di musica”, il libro curato e edito dall’associazione culturale “Nati per scrivere”, per valorizzare gli scrittori toscani.

“Jukebox” è una raccolta di racconti, diversi per generi e ambientazioni, accomunati dall’essere legati alla musica, tanti piccoli mondi che ogni autore ha creato con il tocco che gli è proprio. In queste pagine, i protagonisti dei racconti mettono a nudo le loro emozioni, travolti dal potere di melodie pacificatrici, suoni diabolici e rapsodie incantate, perché le parole sono potere, scritte o cantate che siano. Possono portarci indietro, ai tempi delle ballate dei cavalieri, ai giorni spensierati dell’adolescenza, al momento della nostra nascita. Possono viaggiare tra i mondi e evocare spiriti inquieti, corrompere la nostra anima, rinfrancarci dalle fatiche quotidiane. Possono dare un senso all’esistenza, completandoci come uomini e ricordarci di non essere soli. Mai.

“Jukebox” comprende dieci opere di scrittori locali: “Il crociato”, una ballata di Emanuele Marcheselli, “Frederick”, racconto di Luciana Volante; “Lo spartito del diavolo”, una storia di mistero e folklore di Daniela Tresconi, “Si bemolle”, racconto di Maria Pia Michelini; “Sunday, gloomy Sunday”, racconto fantastico di Alessio Del Debbio; “I love you baby…,” una storia adolescenziale di Leandra Cazzola; “Lucia e le sue note”, racconto di Serenella Menichetti; “New York City boy”, una storia di Francesco Balestri; “La voce”, racconto di Chiara Rantini; “Gli infami”, racconto hard-boiled di Mirko Tondi.


La presentazione si svolgerà giovedì 25 maggio 2017, alle ore 17.30, presso la Biblioteca Buonarroti, in Viale Guidoni 188, a Firenze. Nel corso dell’evento verranno letti alcuni brani dal libro, accompagnati dalle canzoni suonate dal gruppo “Complesso d’inferiorità”.

Per rimanere aggiornati su tutti gli incontri e le attività dell’associazione “Nati per scrivere”, sono online il sito internet e la pagina Facebook.

L’associazione culturale “Nati per scrivere” nasce nel 2016, da un gruppo di appassionati lettori, decisi a promuovere la cultura del libro e a valorizzare gli scrittori emergenti, soprattutto locali. Organizza eventi e incontri letterari, reading e laboratori di scrittura.

CONTATTI “Nati per scrivere”:

Sito associazione: www.natiperscrivere.webnode.it

Pagina Facebook: Nati per scrivere https://www.facebook.com/natiperscrivere/
Pagina evento 25 maggio: https://www.facebook.com/events/826082737560037/





SCHEDA DEL LIBRO:
Titolo: JUKEBOX – Racconti a tempo di musica
Autori: autori vari
Editore: Associazione Culturale Nati per Scrivere
Genere: antologia di racconti
Formato: Cartaceo e digitale

11 Maggio - Remind: Proiezione del film Danton allo Spazio Alfieri

Giovedì 11 maggio | ore 17 | Spazio Alfieri (Via dell’Ulivo 6 – Firenze)

DANTON 
di Andrzej Wajda 
con Gérard Depardieu

Durata: 136 minuti. Il film è in lingua italiana.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili

12 maggio - Libreria LEF - "I venerdi della LEF"

Argomenti importanti per i due appuntamenti che chiudono la fortunata stagione de' "I venerdi della LEF" che riprenderà a settembre. Antonella Lumini presenta il volume di grande successo: La custode del silenzio. Io, Antonella eremita di città, (Einaudi) e Memoria profonda e risveglio. Itinerari per una meditazione cristiana (Lef).Giancarlo Noferi (medico e scrittore) ci parla dei sogni e della loro interpretazione.
Da non perdere la prima presentazione nazionale del libro dedicato ai 50 anni di Lettera a una professoressa, Un invito a organizzarsi (Lef).

12 Maggio - Presentazione libro con autore: SCRITTORI CHE SI ODIANO. Guido da Verona, Vincenzo Cardarelli e Alfredo Panzini

VENERDI' 12 MAGGIO

 h 18:00 Presentazione libro con autore
L'associazione culturale La Nottola di Minerva presenta:
Edizioni Helicon – I primi tre libri della collana Occhio di Bue

SCRITTORI CHE SI ODIANO. Guido da Verona, Vincenzo Cardarelli e Alfredo Panzini

Intervengono i curatori Andrea Pellegrini e Michele Rossi
Letture a cura di Fulvio Cauteruccio

Occhio di bue, un piccolo faro sulle opere in ombra dei grandi maestri del nostro passato, è una collana costituita da libriccini di piccolo formato, facili da leggere anche per i più impazienti. La galleria di titoli, che si presenta nella veste grafica delle caricature di Carmelo De Luca, propone piccoli affreschi letterari.
I primi tre autori, che pure rimangono spesso citati a margine nei manuali, offrono una leggera e talvolta sagace incursione nel panorama italiano dei primi del Novecento; libelli che soprattutto si lasciano gustare nella scelta delle biografie e nei ritratti critici delle postfazioni.
La storia del mio funerale di Guido da Verona, parodistica prosetta autobiografica che il famoso scrittore della Belle Époque pubblicò nel 1919 e che mai è ricomparsa da allora, è il primo dei titoli apparsi. Con più di due milioni di copie, quest'opera ha fatto del suo autore il più conosciuto e il più venduto degli scrittori italiani.
Il secondo volume, uscito a febbraio 2017, offre una breve splendida prosa di Vincenzo Cardarelli del 1926, Astrid ovvero temporale d'estate.
Il terzo, da pochi giorni nelle librerie, è dedicato a Alfredo Panzini e a tre novelle tratte da Che cosa è l'amore?, una misconosciuta raccolta di dodici componimenti incentrati sul sentimento d'amore e sulle donne, pubblicata dal professore, lessicografo, narratore, elzevirista, critico e traduttore nel lontano 1912.
I prossimi libri della collana conterranno opere di Federigo Tozzi, Leo Longanesi, Carlo Betocchi, Mario Mariani e altri scrittori caduti purtroppo nel dimenticatoio.
Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Proverbio Toscano del Giorno

"La luna non cura l'abbaiar de' cani"

Piazza Ferrucci

Opere del maestro Cavallini
Foto di Roberto Di Ferdinando

mercoledì 10 maggio 2017

Chiesa di Santa Margherita a Montici

La chiesa dedicata a Santa margherita, martire d’Antiochia, si trova su una collina che domina le valli dell’Arno e dell’Ema. Fu costruita probabilmente alla fine del XII secolo e fu posta prima sotto il patronato della famiglia degli Amidei e successivamente sotto quella dei Gherardini. Fu a lungo oggetto di contrasto tra queste due famiglie, tanto che si ricorda un fatto di sangue avvenuto nel 1350 allorché un Gherardini, rifugiatosi nella torre campanaria, venne ucciso dagli Amidei.
Uno dei rettori della chiesa, Niccolò Gherardini, fu amico di Galileo che soggiornava nella vicina villa del Gioiello a Pian dei Giullari.
La chiesa ha subito vari rifacimenti nel corso del secolo, finché nel 1970 è stata oggetto di radicali restauri, sia all’interno che all’esterno. La semplice facciata, in pietra, col tetto a capanna, presenta un rosone centrale e un portale. Un tozzo campanile merlato è posto sopra l’abside.
L’interno è a una navata in fondo alla quale si aprono due ampi archi del transetto. Le pareti sono tutte in pietra a vista tranne quelle laterali del transetto che sono intonacate. Nella semplicità dell’interno si notano alcune grandi cornici di pietra serena che inquadrano delle opere pittoriche; sul lato a sinistra del transetto si trova anche un organo settecentesco di pregevole fattura.
La copertura è a capriate lignee a vista, precedentemente nascoste da un soffitto ad incannucciamento che formava una volta su cui erano presenti delle pitture settecentesche. Nell’abside la copertura è caratterizzata da una volta a crociera.
All’interno, il Ciborio con angeli dorati opera cinquecentesca di Andrea Sansovino

(Testo tratto dall’opuscolo della chiesa)

13 maggio - LEF - Un invito a organizzarsi. A 50 anni da Lettera a una professoressa, al termine dell'Assemblea del Comitato Promotore per l'Educazione in Natura. Scoprire su

La LEF presenta, sabato 13 maggio a Palazzo Budini-Gattai, il volume Un invito a organizzarsi. A 50 anni da Lettera a una professoressa, al termine dell'Assemblea del Comitato Promotore per l'Educazione in Natura. Scoprire sul nostro sito le opere pubblicate da Don Milani, i documenti e i volumi a lui

dedicati e/o ispirati. www.lef.firenze.it
Libreria Editrice Fiorentina
Via de' Pucci, 4 - 50122 Firenze
Tel: 055 579921 - Fax 055 2399342

12 Maggio - Lezione magistrale "Dai trattati di Roma alla Brexit: quale futuro per l'Unione Europea"

La lezione, tenuta dal prof. Renaud Dehousse, presidente dell'Istituto Universitario Europeo, si svolgerà il 12 maggio alle 10 presso il Polo delle Scienze sociali, Edificio D5, aula 0.10 - via delle Pandette, 21. L'incontro è organizzato dal Corso di Diritto dell'Unione Europea, Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università di Firenze. L'iniziativa fa parte del programma del Festival d'Europa.
Leggi di più: http://www.unifi.it/upload/sub/agenda/2017/Lezione%20magistrale%20Dehousse.pdf

10 maggio Cerimonia di conferimento della laurea honoris causa a John Thomas Potts

Mercoledì 10 maggio la Scuola di Scienze della Salute Umana conferisce la laurea honoris causa in Medicina e Chirurgia a John Thomas Potts. La cerimonia si svolgerà alle 17 nell'Aula magna del Rettorato, Piazza San Marco, 4.
Leggi di più: http://www.unifi.it/art-2617-laurea-honoris-causa-in-medicina-a-john-thomas-potts.html

13 maggio - Il rogo dei libri - BiblioteCaNova Isolotto


Il 13 maggio torna l'appuntamento dedicato alla ricorrenza del primo rogo di libri compiuto in Germania dai nazisti il 10 maggio 1933, uno dei momenti piu' bui della storia recente. Iniziative per grandi e piccini, fra spazi all'aperto e in Bibiblioteca.

Dalle ore 9.00:  AgriKulturae. Il mercato contadino in biblioteca
Animazioni, cultura e dibattiti fra produzioni di filiera corta e economia solidale. Vendita di pane, pasta, olio, vino, verdure, conserve, miele, marmellate, formaggi della nostra terra e prodotti ecologici per la casa e per il corpo.

Ore 10.30: Letture e commenti di libri proposti dai frequentatori del mercato e dal gruppo di lettura A Voce Alta di BiblioteCaNova Isolotto.
I poeti e la natura: Andrea ci presenterà il rapporto con la natura di alcuni poeti dell’800 e ‘900 (Rimbaud, Baudelaire, Ungaretti, D’annunzio, Montale) intervallato da letture sul tema a cura di A Voce Alta, Ass.ne Lib(e)ramente-Pollicino.

Un libro un'offerta: In occasione di Agrikulturae, dalle ore 10.00 in poi, sarà presente il banco dei libri usati in offerta libera con volumi in esposizione di tutti i generi a cura dell’Associazione “Lib(e)ramente-Pollicino” per la BiblioteCaNova Isolotto. Per visitare il nostro ricco deposito, su appuntamento, è possibile contattare le Biblioteca.

Ore 11.00: Canto condiviso - Open Singing
Laboratorio vocale aperto a tutti dedicato alle Circle Songs, (piccoli ensemble di improvvisazione vocale e canto) senza alcun limite di genere, età e nazionalità. Venite a sperimentare la vostra voce! Insieme ai partecipanti al laboratorio vocale di Canto Condiviso - Open Singing condotto da Datura Martina Lo Conte, Associazione Corso Strabiliarte.

Ore 15.00: I disegni dell’anima. Messaggi dai bambini italiani ai bambini in guerra
Laboratorio di disegno per bambini condotto da Stefania Bonomi, Associazione Insieme per Mano. I disegni raccolti saranno portati e consegnati ai bambini in Siria.

Ore 16.00: Bibliomondo in festa!
Accoglienza, integrazione e partecipazione raccontate attraverso giochi, musiche arabe e non solo, libri, danze e... un buon buffet! Volontari, allievi, utenti e cittadini di tutto il mondo insieme per condividere un giorno di festa.

Ore 16.30:  presentazione della mostra fotografica Verso la Vita - Human Race, il popolo siriano negli scatti di Andrea Palmucci, fotografo e reporter di guerra. Attraverso le straordinarie immagini di Andrea Palmucci, l'opportunità di un viaggio di consapevolezza per riflettere sulla realtà, su quanto ci "tocca" e su cosa smuove dentro di noi. A cura dell'Associazione di Promozione Sociale Kénosis in collaborazione con l’associazione Spazi Attivi e l’associazione Insieme per mano. In collaborazione con Quartiere 4. Visitabile negli orari della biblioteca fino al 27 maggio.

Insieme alle Associazioni Lib(e)ramente-Pollicino, Altrarno, Corso Strabiliarte, Kénosis, Spazi Attivi, Insieme per mano, e con la partecipazione di Mirko Dormentoni, presidente del Quartiere 4.

Per ulteriori aggiornamenti: www.biblioteche.comune.fi.it/bibliotecanova_isolotto

Proverbio Toscano del Giorno

"La calunnia offende tre, chi la dice, a chi la si dice, e di chi la si dice"

Veduta da Lungarno Ferrucci

Foto di Roberto Di Ferdinando

martedì 9 maggio 2017

Il giardino del Palazzo Vivarelli Colonna

Le vicende architettoniche del Palazzo Vivarelli Colonna sono strettamente legate alla storia delle famiglie che lo hanno abitato. Dell’edificio quattrocentesco, appartenuto ai Granacci, non rimangono tracce, mentre gli interventi successivi, ricostruibili attraverso i documenti d’archivio, sono stati in gran parte cancellati dalle trasformazioni ottocentesche promosse dai Giuntini.
Diversa è la storia del giardino che fu creato da Francesco Niccolò Maria Gabburi nel primo Settecento e che oggi, grazie al restauro, si presenta nuovamente leggibile nell’impianto originario.
Voluto dal Gabburri, personalità di rilievo della vita culturale fiorentina dell’epoca, il giardino si caratterizza per l’impostazione all’italiana. Questo assetto, di ispirazione rinascimentale, tende ad esaltare la simmetria dello spazio attraverso il viale principale, in asse con l’ingresso del palazzo, lungo il quale si dispongono due fontane, una circolare al centro del parterre e una parietale. Si viene così a correggere l’irregolarità dell’area, con un artificio che sottomette la natura al dominio dell’intelletto umano. Anche le conche di agrumi punteggiano le aiuole e le spalliere di aranci amari seguono l’impianto settecentesco.
Il boschetto di gusto romantico, con piante ad alto fusto, risale invece alla prima metà dell’Ottocento, quando il palazzo era proprietà della famiglia Giuntini. A tale momento si deve anche la costruzione dell’elegante loggetta di gusto neoclassico che crea ulteriore legame tra il palazzo e il giardino.
La fontana murale fu realizzata tra il 1704 e il 1708. La complessità dell’apparato decorativo, ottenuta grazie all’impiego di materiali e tecniche diverse, ben riflette il gusto tardo barocco. Le sculture sono opera di Giovanni Baratta, mentre il fondale pittorico originale, oggi perduto, fu eseguito da Rinaldo Botti e Lorenzo Del Moro. La fontana, con al centro Orfeo cantore, fu compiuta dopo la morte prematura della moglie del Gabburri e la sua iconografia è stata interpretata in relazione a questo evento, come allusione alla caducità della vita.
Alla voluta precarietà della composizione si oppongono i tre fauni che rappresentano i figli del Gabburri, intenti a raddrizzare lo stemma di famiglia, oggi sostituito con quello dei Vivarelli Colonna, ultimi proprietari del palazzo.

(Tratto da una pubblicazione del Comune di Firenze)

Palazzo Vivarelli Colonna, Via Ghibellina, 30