venerdì 30 settembre 2016

Piazza della Signoria nelle pagine di Mary McCarthy

“[…] Questa piazza pare fatta apposta per la politica, e la sua forma si definisce pienamente solo quando la inonda un <<mare>> di elettori, infrangendosi contro i fianchi degli edifici e lambendo gli alti basamenti delle statue. In simili notti, oratoria e statuaria sembrano inseparabilmente congiunte, ed è davvero possibile che qualcosa del realismo della scultura fiorentina, particolarmente marcato nei selvatici Battisti di Donatello, risalga alle prime antiche pantomime o orazioni, potremmo dire, da arena. Uno dei tesori del Museo Archeologico è una statua in stile etrusco chiamata l’Arringatore (terzo secolo a. C.) che si crede rappresenti un certo Aulo Metello mentre parla alle folle.
Prima di una guerra, il popolo ascoltava una arringa bellicosa, e dopo una vittoria era abitudine dei fiorentini di far circolare versi infamanti sul nemico. Questa pratica, molto antica a Firenze, che risale alla conquista di Fiesole, fu in seguito copiata da altre città toscane. L’insulto era spesso anche mimato. Dopo la battaglia di Campaldino, nella quale combatté Dante, i fiorentini vennero nella città sconfitta di Arezzo, che era governata da un Vescovo guerriero, e gli buttarono dalle mura fetide carcasse di asini mitrati. […] I derisori del Savonarola, i delinquenti giovanili conosciuti come i <<cattivi compagni>>, imbrattarono di letame il pulpito del Duomo da cui egli predicava, vi appesero una fetida pelle d’asino e deposero grandi sputacchi sulla ringhiera dove il frate appoggiava le mani per far forza al discorso. Quattro o cinque secoli prima, la statua di Marte veniva coronata di fiori ogni mese di marzo se la stagione era buona e imbrattata di mota se non lo era. Questa <<rivincita>> sul dio (che secondo Davidsohn era in realtà una statua equestre dell’Imperatore Teodorico, m ai fiorentini non lo sapevano) è un altro esempio dell’estremismo fiorentino, della sua indole alternativa.
Le orazioni sulla piazza terminavano spesso in atroci tumulti, nei quali il popolo era fatta a pezzi. Nel 1343, dopo la caduta del Duca di Atene, un uomo fu preso a morsi e mangiato nella piazza dei Signori. Molto più tardi, dopo la sventata congiura dei Pazzi, pezzi di cadaveri, secondo machiavelli, furono conficcati su aste e sparsi per le vie, e le strade attorno a Firenze furono ricoperte di resti di carne umana. Si dice che le crudeltà commesse a Pistoia durante le lotte di frazione abbiano sorpassato quelle perpetrate a Firenze, e la pratica di <<piantare>> i condannati, cioè di seppellirli vivi, in piedi, nel suolo, era molto diffusa in Toscana nell’epoca medievale. […]”
(Mary McCarthy, Le pietre di Firenze, 1956)

Terrazza su Firenze

Foto di Sara Barbanera


Proverbio Toscano del Giorno

"Non vale levarsi a buon'ora, bisogna aver ventura"

giovedì 29 settembre 2016

30 Settembre - Le Murate - BEAT2.0 INCONTRO CON GLI ARTISTI

VENERDI' 30 SETTEMBRE


 dalle h 15:00
Nell'ambito dell’Estate Fiorentina 2016 e di BEat2.0, le associazioni
culturali La Nottola di Minerva e Azione Sperimentale presentano
l'happening:

BEAT2.0
INCONTRO CON GLI ARTISTI

Un pomeriggio dedicato agli artisti fiorentini e non solo. Seguite gli
aggiornamenti su https://www.facebook.com/events/294583467580225/
"Il contesto storico che gli artisti contemporanei stanno vivendo li spinge
a ritrovare l'umanità perduta, le varie espressioni dell’arte si incontrano
sulla stessa strada" e sulla stessa piazza. Una giornata dedicata agli
artisti del territorio fiorentino e toscano per esprimere, attraverso
l'arte,  il proprio dissenso verso una civiltà sempre più disumana e
disumanizzante. BEat2.0 lancia un invito a tutti gli artisti che vorranno
partecipare a presentare le proprie proposte entro il 20 settembre. Potete
scrivere all'indirizzo beat@beatgen.com per prendere alla giornata Beat che
coinvolgerà tutto il distretto delle Murate. Seguite gli aggiornamenti
sulla pagina face book di BEat2.0.
Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Si chiudono il 2 ottobre le iscrizioni al laboratorio improMusica

Si chiudono il 2 ottobre le iscrizioni al laboratorio improMusical organizzato da Atto Uno e Off Musical all’interno della stagione di #FirenzeLongform presso il Piccolo Teatro Off Musical di Scandicci.

Il laboratorio ( che si terrà per 4 weekend a partire da novembre) è finalizzato alla realizzazione di un format di musical improvvisato che verrà messo in scena nel mese di febbraio.

Le lezioni saranno tenute da Daniele Marcori per la parte che riguarda l’improvvisazione e da Lorenzo Salvadori per ballo e canto. Deborah Fedrigucci coordinerà tutto e il maestro Francesco Russo lavorerà alla parte musicale.

Le iscrizioni sono aperte ad improvvisatori con almeno tre anni di esperienza, performers di musical e cantanti.


Per le info


http://www.attouno.com/firenzelongform/Bando_improMUSICAL.pdf

29 Settembre - "Michelangelo Pistoletto a 'La Specola'"

"Michelangelo Pistoletto a 'La Specola'". Inaugurazione dell'allestimento
temporaneo dell'opera di Michelangelo Pistoletto "Uomo nudo di schiena"
In occasione della riapertura al pubblico del Centro Pecci di Prato.

L'allestimento durerà fino al 17 marzo 2017.
Informazioni: http://www.msn.unifi.it/event/uomo-nudo-schiena-michelangelo-pistoletto-2-3-2/
29 Settembre 2016  -  ore 17,30
Sede:
   
Museo 'La Specola', via Romana, 17 Firenze
Organizzazione:
   
Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze

Veduta da Palazzo Vecchio

Foto di Annalisa Ceseri



Proverbio Toscano del Giorno

"L'uomo ordisce, e la fortuna tesse"

mercoledì 28 settembre 2016

-Fino a sabato 01/10 sarà visitabile a Firenze la mostra curata dalla LAV "Gli Indesiderabili" per una corretta conoscenza degli animali

-Fino a sabato 01/10 sarà visitabile a Firenze la mostra curata dalla LAV "Gli Indesiderabili" per una corretta conoscenza degli animali

selvatici erroneamente stigmatizzati come "nocivi". Adatta per adulti e bambini. Presso la sala vetrata del complesso Le Murate in piazza madonna della neve,

a Firenze orario 9-13 tutti i giorni, martedi e giovedi anche 15-17. Per info 3271273417

30 Settembre - Bright 2016. Le vie del Sapere dall'Orto Botanico al Teatro dell'Opera. Gli appuntamenti a Firenze della Notte dei ricercatori

Bright 2016. Le vie del Sapere dall'Orto Botanico al Teatro dell'Opera. Gli appuntamenti a Firenze della Notte dei ricercatori (1)
- ore 15-17 "Musei aperti", ingresso gratuito del Museo di Storia Naturale (via La Pira, 4), Istituto degli Innocenti (piazza SS. Annunziata, 13) e Museo Archeologico (piazza SS. Annunziata, 9b)

- ore 17-20 "Incontra la Scienza all'Orto Botanico" (via La Pira) con miniconferenze di docenti e ricercatori organizzate per temi chiave, percorsi di divulgazione scientifica a cura del servizio per la divulgazione e diffusione della cultura scientifica OpenLab e dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN).
Saranno in esposizione due progetti del Dipartimento di Ingegneria industriale: il drone acquatico MARTA e il prototipo auto FR16 (terzo classificato alla Formula SAE 2016)

Al termine aperitivo con accompagnamento di musica jazz
Vedi programma: http://www.unifi.it/vp-10820-bright-2016.html#firenze
30 Settembre 2016  -  dalle ore 15
Sede:
   
Sedi varie (vedi programma)
Organizzazione:
   
- Bright. La notte dei ricercatori in Toscana
- Università degli Studi di Firenze
- in collaborazione con il Conservatorio di musica "Luigi Cherubini" di Firenze, Opera di Firenze Maggio Musicale Fiorentino
Con il patrocinio del Comune di Firenze e del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca - Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana
Per informazioni:
   
Ingresso libero

30 Settembre - Fondazione Il Fiore - Pietro Manzella presenta la raccolta di poesie Semi (Edizioni Giuseppe Laterza 2015)

Il 30 settembre alla Biblioteca Umanistica di Firenze il poeta palermitano Pietro Manzella parlerà della sua ultima raccolta di versi, edita da Edizioni Giuseppe Laterza nel 2015. Interviene il critico letterario Luigi Locanto. Intermezzo musicale di Chiara D’Andrea. Coordina Maria Giuseppina Caramella, presidente della Fondazione il Fiore, che organizza l’incontro. Ingresso libero.



«Parole scritte su pagine bianche, concetti che germogliano come boccioli per trasformarsi in virgulti per l’animo dell’uomo… la poesia per me è come il seme sotterrato nell’umida terra che, rinascendo alla morte con la voce dell’uomo, crea fiori e frutti».

Con queste parole, tratte dalle sue “Riflessioni” all’inizio del volume, il poeta palermitano Pietro Manzella introduce i versi della sua ultima raccolta, edita da Edizioni Giuseppe Laterza nel 2015, che presenterà venerdì 30 settembre, alle 17, alla Biblioteca Umanistica dell’Università di Firenze (piazza Brunelleschi n. 3/4). L’incontro, a ingresso libero, è organizzato dalla Fondazione il Fiore, presieduta da Maria Giuseppina Caramella, e prevede, dopo il saluto di Floriana Tagliabue, direttore della Biblioteca umanistica, l’intervento del critico letterario Luigi Locanto e un intermezzo musicale della cantautrice Chiara D’Andrea. 

Le «variazioni ritmiche» del verso di Manzella, scrive Massimiliano Pecora nella sua presentazione all’inizio del libro intitolata “La minaccia della materia e l’evasione del poeta”, «se pure tenuamente, sembrano, soprattutto in quest’ultima raccolta, spingersi verso le forme della prosa numerosa con tanto di clausole salmodianti e isotrope rispetto ai modelli del cursus planus e del cursus currens».

«Il nome e la poesia di Filippo de Pisis – si legge ancora nel testo di Pecora - permettono di trovare una possibile via per comprendere pienamente la poetica sottesa da Semi»: Manzella «si immagina pittore, pittore della vita» e la «“insondabile unità” del linguaggio verbale con quello pittorico ha la sua enigmatica ragion d’essere all’interno del meccanismo creativo dell’autore».

«Per il poeta di Semi – aggiunge Pecora - il recupero della levità e della tenerezza, di ciò che è immateriale e impreciso (e dunque proprio dell’essere umano) consente di sottrarsi al dominio della materia e di riconquistare la coscienza della propria individualità».

«Recuperando quel movimento sintattico di risacca e controrisacca, vale a dire il susseguirsi di enunciati a eco, il poeta fa appello, come spesso accade nelle sue liriche, alla fenomenologia della natura, assunta quale controcanto alla stesura dei suoi testi, come ben dimostra A colloquio con la Natura del lontano 1967. Non mancano i precedenti di questa forma di argomentazione lirica, soprattutto se pensiamo al celebre Teatro naturale di Giampiero Neri».


Per ulteriori informazioni, Fondazione Il Fiore. Tel.: 055-225074

28 Settembre - Le Murate: Danza - DIALOGUES

MERCOLEDI' 28 SETTEMBRE

    h 21:30  -  Danza

DIALOGUES

Gaia Scuderi | danza
Stefano Maurizi | accompagnamento musicale

Dialoghi fra la musica di Stefano Maurizi e la danza espressiva araba© di Gaia Scuderi,  ispirati dalle sonorità di melodie e ritmi provenienti dalla tradizione mediorientale, dai temi del compositore Rabih Abou Khalil ( Libano ) alle opere di Anouar Brahem ( Tunisia ) fino alle composizioni originali tratte dalla "Middle East Suite" scritta dallo stesso S. Maurizi e presentata nel suo ultimo Tour in Libano lo scorso mese di febbraio.  Uno spettacolo dai toni originali e inaspettati dove l'arte del movimento si compenetra con la musica indissolubilmente.

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Veduta da Palazzo Vecchio

Foto di Stefano Pandolfini

Proverbio Toscano del Giorno

"La fortuna è una vacca, a chi mostra il davanti, a chi il di dietro"

martedì 27 settembre 2016

Piazza San Firenze

Foto di Marco Giorgi


La Domenica Metropolitana 2 ottobre 2016

La Domenica Metropolitana di ottobre offre un programma particolarmente ricco, che - grazie al supporto di
Giotto-FILA e di Publiacqua - permette di conoscere e apprezzare le meraviglie dei Musei Civici. Si
segnalano in particolare le visite alla mostra Jan Fabre. Spiritual Guards presso il Forte Belvedere, al
complesso delle Murate e alla Fondazione Romano, mentre i più piccoli potranno ascoltare favole e
cimentarsi in atelier artistici, fra cui il laboratorio Intorno al Nettuno centrato sulla celebre fontana di Piazza Signoria.
Sono inoltre in programma le visite presso il Museo del Bigallo alle h9.30, 10.30 e 11.30 (Piazza San
Giovanni 1, prenotazione obbligatoria, tel. 055-288496) e presso il Museo della Misericordia alle h15.30 e alle h16.30 (Piazza Duomo, prenotazione obbligatoria, tel. 055-239393, max 25 partecipanti a visita).
Anche la Fondazione Palazzo Strozzi aderisce alla giornata proponendo alle h11.30 l’appuntamento Parliamo di...Ai Weiwei (massimo 15 partecipanti) sull’esposizione Ai Weiwei. Libero, visita gratuita con ingresso a pagamento.
Si ricorda che tutte le visite guidate e le attività sono gratuite per i cittadini residenti nella città
metropolitana di Firenze e la prenotazione è obbligatoria. All’atto della prenotazione è possibile riservare un solo appuntamento nel corso della giornata per un massimo di 5 persone.
Senza prenotazione sono gli *accessi ai Musei Civici Fiorentini.
Museo di Palazzo Vecchio (orario 9.00/19.00), **Torre di Arnolfo (orario 10.00/17.00, 30 persone ogni mezz’ora), Scavi archeologici di Palazzo Vecchio (orario 9.00/19.00, 25 persone ogni mezz’ora), Santa Maria Novella (orario 13.00/17.30), Museo Stefano Bardini (orario 11.00/17.00), Fondazione Salvatore Romano (orario 13.00/17.00), Museo Novecento (orario 9.00/18.00), Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (ingressi 13.00/17.00, ultimo accesso ore 16.15, 30 persone ogni mezz’ora), Museo del Ciclismo Gino Bartali (Ingressi 10.00/16.00), Forte Belvedere (orario 10.30/19.30, ultimo accesso ore 19.00).
Attenzione: le biglietterie chiudono un’ora prima dell’orario di chiusura.
*Gli accessi sono disponibili fino ad esaurimento posti per motivi di sicurezza.
**In caso di pioggia la Torre di Arnolfo resterà chiusa al pubblico per motivi di sicurezza. Sarà accessibile il
camminamento di ronda.
Il programma è realizzato grazie al sostegno di
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Da lunedì 26 settembre a sabato 1 ottobre h 9.30-13.00 e h14.00-17.00 (servizio non attivo la domenica
mattina).
Tel. 055-2768224, 055-2768558
Mail info@muse.comune.fi.it
Web www.musefirenze.it
MUSEO DI PALAZZO VECCHIO
Visita a Palazzo target: per giovani e adulti
orari: 10.30, 12.00, 14.00, 15.30
durata: 1h15’
Palazzo Vecchio è il cuore di Firenze, simbolo della storia della città. Una storia che comincia nel 1299, quando nasce per ospitare i governanti della Firenze medievale, e che conosce un’età dell’oro nel momento in cui la famiglia Medici vi porta la propria residenza trasformandolo in una vera Reggia. La visita permette di comprendere come architetture, arti minori, sculture e dipinti concorrano alla creazione di un unicum ricco e complesso che si è trasformato, stratificato e rinnovato nel corso dei secoli.
Percorsi segreti target: per giovani e adulti
orari: 10.00, 11.30, 14.30, 16.00
durata: 1h15’ La proposta consente di visitare alcuni ambienti particolarmente preziosi: fra questi la scala realizzata per volere di Gualtieri di Brienne e ricavata nello spessore della muraglia; lo Studiolo di Francesco I de’ Medici, raffinatissimo scrigno “di cose rare et pretiose”, e lo Scrittoio del padre Cosimo I (più conosciuto come Tesoretto); infine l’imponente struttura a capriate che sorregge il soffitto a cassettoni del Salone dei Cinquecento.
I luoghi di Inferno target: per giovani e adulti
orario: 17.00
durata: 1h15’
“Palazzo Vecchio assomiglia a una gigantesca torre degli scacchi. Con la sua solida facciata squadrata e gli spalti merlati, l’edificio è situato a guardia dell’angolo sudorientale di piazza della Signoria”. Così scrive Dan Brown nel suo ultimo best-seller, Inferno, ambientato a Firenze e in larga parte in Palazzo Vecchio. Seguendo i passi del professor Robert Langdon, il pubblico potrà conoscerne la storia rivivendo le ambientazioni e le scene del romanzo, dalle sale pubbliche agli ambienti più segreti.
Guidati da Giorgio Vasari target: per tutti, a partire dai 10 anni
orari: 10.00, 15.30
durata: 1h15’
Nel 1555 Giorgio Vasari, pittore, architetto e scrittore aretino – autore de Le vite dei più eccellenti pittori, scultori e architetti – diventa il responsabile del cantiere di Palazzo Vecchio e compie un immenso lavoro per trasformare l’edificio in una sontuosa reggia rinascimentale. Nel dialogo con il pubblico Giorgio Vasari illustra le linee di politica culturale del Duca Cosimo I de’ Medici, committente assoluto degli interventi, e la perizia della fabbrica medicea nel realizzare, in tempi record, la nuova residenza ducale.
Vita di corte target: per famiglie con bambini dai 4 ai 7 anni
orario: 11.30
durata: 1h15’
Oggi Palazzo Vecchio è un museo, ma nel Cinquecento era la residenza del duca Cosimo I de Medici, di sua moglie Eleonora de Toledo e dei loro undici figli. Attraversando le sale del museo i visitatori potranno non solo ammirare lo splendore della reggia ma anche immaginare i sontuosi banchetti nella Sala Grande e i terrazzi fioriti come giardini. Infine sarà possibile indossare mantelli e zimarrine, scarpe e cappelli cinquecenteschi oppure dilettarsi con alcuni

giochi da principini.
La favola della tartaruga con la vela
target: per famiglie con bambini dai 4 ai 7 anni
orario: 15.00
durata: 1h
Alla fine del XV secolo i Capitani francesi di Carlo VIII, diretti a Napoli per riconquistarne il regno, si adornavano di “pompose imprese”, simboli portati nelle sopravvesti, barde e bandiere, per significare parte delle loro qualità e virtù. A imitazione di questi capitani, anche i grandi signori e i nobili cavalieri italiani adottarono questa usanza, tanto che l’impresa divenne uno dei tratti più caratteristici della sofisticata cultura Cinquecentesca. Fra le sue imprese il duca Cosimo aveva una particolare predilezione per la tartaruga con la vela, che è infatti onnipresente nelle sale del suo Palazzo. Sarà proprio una piccola tartaruga a raccontare ai bambini un’antica storia che parla di bambini e di tartarughe, di velocità e di lentezza, di prudenza e di saggezza. Al termine della storia i bambini si cimenteranno in una “caccia alla tartaruga con la vela” negli ambienti di Palazzo Vecchio.
Favola profumata della natura dipinta
target: per famiglie con bambini dai 4 ai 7 anni
orario: 16.30
durata: 1h
La bellezza e l’equilibrio perfetto della Natura erano inesauribili fonti d’ispirazione per l’uomo del Rinascimento. Attraverso la contemplazione della Natura, l’uomo poteva cercare di attingere ai segreti della vita e della felicità; per questo motivo i palazzi di corte cominciarono ad arricchirsi di

giardini dove passeggiare. È difficile immaginare che in un palazzo di pietra la Natura possa avere un ampio spazio; eppure in Palazzo Vecchio è decisamente presente, voluta da un Duca e da una Duchessa che avevano un grande amore per la terra, la caccia, la pesca, i cavalli e i giardini. Ecco una favola che – anche grazie alla magia dei profumi – saprà restituire il ricordo, e quindi la vita, alla meravigliosa natura dipinta nelle sale del Palazzo.
Intorno al Nettuno
target: per famiglie con bambini dagli 8 anni
orario: 15.00
durata: 1h15’
L’attività è imperniata sulla Fontana di Nettuno in Piazza Signoria, commissionata da Cosimo I de’ Medici e realizzata da Bartolomeo Ammannati. Il suono dei corni dei tritoni annuncia l’arrivo di Nettuno, erto sul carro trainato da quattro cavalli marini; il dio è accompagnato da altre divinità marine e da un corteo di ninfe, satiri e fauni. La fontana prevedeva oltre settanta zampilli: una meraviglia che avrebbe ben simboleggiato il dominio del Duca sul mare e il suo buongoverno sulla città e sui suoi acquedotti. I bambini saranno così coinvolti nella realizzazione di una “fontana effimera” ispirata a quella in piazza Signoria e al progetto per il Salone dei Cinquecento – sempre di Bartolomeo Ammannati – dando vita a una creazione capricciosa e visionaria sul tema dell’acqua e del mare.
In bottega, la pittura su tavola target: per famiglie con bambini dagli 8 anni
orario: 16.30
durata: 1h15’
“Da Cimabue in dietro, e da lui in qua s’è sempre veduto opere lavorate a tempera in tavola…E temperavano i colori da condurli col rosso dell’uovo o tempera…”. Così Giorgio Vasari introduce la tecnica della tempera all’uovo; e per il tempo di un laboratorio il pubblico si cala nei panni di apprendisti di bottega per sperimentare direttamente le fasi di lavoro, dal macinare i colori al dipingere.
COMPLESSO DELLE MURATE
Visita alle Murate
target: per tutti a partire dai 10 anni
orari: 15.00, 16.30
durata: 1h
La visita permette di conoscere la storia del complesso delle Murate, dalla sua fondazione come convento femminile per le monache di clausura (murate) alla sua trasformazione in carcere nell'Ottocento fino al 1986, anno della riforma carceraria di Mario Gozzini. L'itinerario si snoda tra gli spazi del complesso per concludersi nel carcere duro, la zona detentiva più severa, all'interno del quale trova posto l'installazione Nuclei (vitali) di Valeria Muledda: un "cammeo" della produzione artistica che oggi caratterizza il luogo.
MUSEO NOVECENTO
Time machine
target: per famiglie con bambini dagli 8 ai 12 anni
orario: 10.30
durata: 1h15’
Il percorso si presenta come un “viaggio nel tempo” che prende avvio dal mondo di oggi per arrivare ai primi anni del Novecento indagando linguaggi, tecniche e principi delle arti del Novecento: dalle più recenti installazioni contemporanee alle scenografie d’autore del Maggio Musicale, dalle sperimentazioni musicali ai dipinti futuristi, dal design d’avanguardia ai dipinti più celebri, i bambini saranno coinvolti in un itinerario di scoperta delle molteplici forme artistiche del XX secolo. L’incontro con i grandi artisti del secolo – fra questi Emilio Vedova, Lucio Fontana, Bruno Munari, Giorgio De Chirico, Fortunato Depero – e con le loro opere sarà in questo senso l’occasione per una rielaborazione personale che consentirà ai bambini di portarsi a casa una particolarissima “collezione” della propria esperienza.
Visita al Museo
target: per tutti, a partire dai 10 anni
orario: 12.00
durata: 1h15’
Le visite consentono di ripercorrere a ritroso il XX secolo individuando i movimenti, le poetiche e gli artisti che ne hanno segnato i decenni. A partire dalla Biennale di Venezia del 1988, intesa come primo riconoscimento dei giovani fiorentini De Lorenzo, Guaita e Catelani, il percorso ripropone le tensioni e gli ideali degli anni Settanta e Sessanta – con grandi opere quali la Superarchitettura di Archizoom e Adolfo Natalini o il Plurimo di Emilio Vedova – per poi addentrarsi negli anni centrali del Novecento, riccamente rappresentati grazie alle donazioni di importanti artisti e collezionisti (fra questi Alberto Della Ragione, all’interno della cui collezione spiccano capolavori di De Chirico, Sironi, Casorati, Depero, Morandi, Martini) e giungere fino all’alba del

secolo, animata dalle prime pulsioni delle avanguardie internazionali.
FORTE BELVEDERE
Visita al Forte Belvedere e alla mostra di Jan Fabre
target: per tutti, a partire dai 10 anni
orari: 10.30, 11.30, 12.30
durata: 50’ Durante la visita guidata dell’esposizione dell’artista belga Jan Fabre si intrecceranno alcuni cenni alla storia della fortezza medicea. Il pubblico avrà l’occasione di comprendere quali siano i tratti salienti dell’opera di Fabre – che si estende dal teatro all’arte visiva oscillando fra corporeità e spiritualità, natura e metamorfosi, ricerca e ripetizione – e di ammirarne alcuni capolavori: fra questi i celebri uomini-ritratti (come L’uomo che porta la croce,L’uomo che scrive sull’acqua, L’uomo che misura le nuvole) o i sacri scarabei, sentinelle cangianti del segreto della vita e dell’arte. Come scrive lo stesso Fabre: “Siamo noi a essere tragici / o la tragedia appartiene al mondo? / Abbiamo dismesso la corazza / Stiamo con la schiena contro il

muro / E gli occhi fissi alle nuvole”.
FONDAZIONE SALVATORE ROMANO
Visita alla Fondazione Romano
target: per tutti, a partire dai 10 anni
orari: 10.00, 11.00, 12.00
durata: 50’
Visitando la Fondazione Salvatore Romano si respira un’aria solenne: tutto è disposto con equilibrio e simmetria; fontane zoomorfe dialogano con antichi capitelli; vere da pozzo con frammenti lapidei; portali monumentali con leoni marini. Opere e frammenti di ogni genere, recuperati grazie all’acume
dell’antiquario Romano e capaci di raccontare storie, stili e funzioni di ogni angolo della penisola.

III Concorso poetico - Penso, dunque scrivo!

III Concorso poetico - Penso, dunque scrivo!

III Concorso di Poesia di Buongiorno Firenze: Penso, dunque scrivoL'Associazione Culturale Buongiorno Firenze è lieta di annunciare il suo III° Concorso di

Poesia, dal titolo "Penso, dunque scrivo!".
Il Concorso è aperto a tutti, ma proprio tutti, senza alcun limite di età né di provenienza. Tema? Libero!
Sotto con l'ispirazione, in palio ci sono dei bei premi!

Bando ufficiale e scheda di partecipazione, di seguito:

 Bando ufficiale "Penso, dunque scrivo": http://buongiornofirenze.eu/user/files/bando_penso-dunque-scrivo_III-concorso-poetico-bf.pdf

 Scheda di partecipazione "Penso, dunque scrivo": http://buongiornofirenze.eu/user/files/scheda-partecipazione_penso-dunque-scrivo_III-concorso-poetico-bf.doc


Premi
1° classificato: targa di Buongiorno Firenze, attestato, pubblicazione della poesia sul sito www.buongiornofirenze.eu, libro di poesie e premio in denaro di

30 €;
2° classificato: attestato, pubblicazione della poesia sul sito www.buongiornofirenze.eu e premio in denaro di 10 €;
3° classificato: attestato, pubblicazione della poesia sul sito www.buongiornofirenze.eu e segnalibri;
Dal 4° al 10° classificato : attestato via e-mail.

27 settembre - Le Murate - BUON COMPLEANNO CAFFE' LETTERARIO!

MARTEDI' 27 SETTEMBRE

BUON COMPLEANNO CAFFE' LETTERARIO!

Una serata con tanti scrittori e artisti a sorpresa, per festeggiare insieme il sesto anno di attività, tra incontri, concerti e presentazioni di libri.

    h 19:00  -  Presentazione libro con Autore

GUIDA ALLA FIRENZE RIBELLE
Voland

L'autore Riccardo Michelucci dialoga con Gabriele Ametrano

"Per secoli Firenze è stata un'inesauribile fucina di idee rivoluzionarie e ha confermato di essere un laboratorio d'innovazione e uno spazio di conflitto urbano dal quale sono spesso soffiati i primi venti del cambiamento sociale e politico del paese".  Assediata dai cantieri delle grandi opere, asservita alle esigenze del turismo di massa, Firenze conserva ancora un'anima libertaria che affonda le radici in una storia coraggiosa, alimentata dallo spirito orgoglioso dei suoi abitanti. Una guida per riscoprire, attraverso alcuni capitoli della storia della città, in un luogo che ha tentato di frenare, per secoli, le ondate libertarie, il presente ribelle di Firenze.


    h 21:00  -  Evento
Nell'ambito dell'Estate Fiorentina 2016 e di BEat2.0, le associazioni culturali La Nottola di Minerva e Azione Sperimentale presentano:

  - INTERIEZIONI

Reading/concerto

Pierpaolo Capovilla | voce
Paki Zennaro | chitarra, tastiera, live electronics
Guest Fulvio Renzi | violino e viola

Duplice rapina poetica e fuga a gambe levate dagli orrori dell'ideologia psichiatrica. La follia e il suo doppio. La stigmatizzazione sociale, l'esercizio del potere statuale sul corpo vivo dell'individuo. La follia, intesa come disperato rifiuto del soggetto a conformarsi alle circostanze storiche, sociali e culturali in cui sopravvive. Coniugando il verso doloroso e collerico, commovente e straziante di Antonin Artaud, poeta Beat ante litteram, con l'irriverente e dissacrante interpretazione di Capovilla, "Interiezioni" riscopre l'autore sotto una luce nuova, contemporanea e sperimentale, in una ricontestualizzazione che ambisce ad essere narrazione critica dell'oggi. Da un'idea di Pierpaolo Capovilla, voce del gruppo rock Il Teatro degli Orrori, fra i più noti della scena musicale indipendente, e il maestro Paki Zennaro, compositore sperimentale e storico collaboratore di Carolyn Carlson, nasce "Interiezioni", uno spettacolo meta-teatrale in bilico fra poesia e sperimentazione musicale.

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

27 Settembre - Associazione Archeosofica - Primo di tre appuntamenti dedicati a L'ARCHEOSOFIA, LA SCIENZA DEI PRINCIPI

martedì 27 Settembre alle 21 al primo di tre appuntamenti dedicati a “L'’ARCHEOSOFIA, LA SCIENZA DEI PRINCIPI”. Tre serate per conoscere meglio l’itinerario disegnato da Tommaso Palamidessi per
la sua scuola, i suoi obbiettivi e i suoi principi.

L’incontro è a ingresso libero e non occorre prenotazione.

Per una breve introduzione all’argomento potete visitare il nostro blog
alla pagina:
https://archeosofiafirenze.org/2016/09/21/27-settembre-2016-archeosofia/



Associazione Archeosofica, Sezione di Firenze
Lungarno Guicciardini, 11/r
50125 Firenze
Tel. 055215940
info.firenze@boxletter.net
http://archeosofiafirenze.org
SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK https://www.facebook.com/archeosofiafirenze

Via Cesare Battisti

Foto di Roberto Di Ferdinando

Proverbio Toscano del Giorno

"Le cose vanno a chi non sa apprezzarle"

lunedì 26 settembre 2016

26 settembre - Con una conferenza di Boncinelli riprende l’attività del Lyceum Club Internazionale di Firenze

Il 26 settembre inaugurazione della mostra di allievi e maestri della “Scuola di pittura” dell’Accademia di belle arti. Il 29 settembre Edoardo Boncinelli su Dante e la scienza. Il 3 ottobre la romantica musica da camera di “Un salotto viennese”, in collaborazione con gli Amici della Musica. Il 6 ottobre l’archeologo Paolo Moreno parlerà del satiro danzante di Mazara. Il 10 ottobre concerto della giovane pianista Giulia Contaldo, in collaborazione con il Conservatorio Cherubini. Il 17 ottobre (20,30 e non più 17) concerto del violoncellista Georgescu con la pianista Jacono. Ingresso libero.

Dopo l’inaugurazione di oggi, alle 18, della mostra “Maestri e Allievi dell'Accademia di Belle Arti di Firenze – 3”, il Lyceum Club Internazionale di Firenze riprende l’attività sospesa nei mesi estivi con la conferenza del celebre scienziato e divulgatore Edoardo Boncinelli, intitolata “Dante e la Scienza”, in programma giovedì 29 settembre alle 18. Fra le iniziative di spicco del programma d’ottobre del club presieduto da Donatella Lippi, una conferenza dell’archeologo Paolo Moreno, massimo esperto di scultura greca, e tre concerti di grande interesse: i primi due in collaborazione, rispettivamente, con gli Amici della Musica di Firenze e con il Conservatorio Cherubini, il terzo con George Georgescu, già primo violoncello del Maggio musicale fiorentino.

La mostra che viene inaugurata il 26 settembre, curata dai professori dell’Accademia delle belle arti di Firenze Carlo Falciani e Cristina Frulli e dalla presidente della sezione Arte del Lyceum Elisa Acanfora, storica dell’arte, accoglie opere di maestri e allievi della “Scuola di pittura” dell’Accademia e sarà visitabile gratuitamente durante le aperture del Lyceum fiorentino per le altre manifestazioni fino al 28 novembre. In esposizione le tele di Davide D’Amelio, Giuseppe Di Salvo, Stefano Galli, Sergei Kuznetcov, Antonella Piano e Debora Piccinini, allievi dei professori di pittura Adriano Bimbi, Raffaella Nappo e Saverio Vinciguerra. Filo conduttore della mostra è la rappresentazione dell’identità.

Nella sua conferenza del 29 settembre Edoardo Boncinelli, genetista e neuroscienziato che ha dato contributi fondamentali alla comprensione dello sviluppo embrionale degli animali superiori ed è autore di molti libri divulgativi di successo, prenderà spunto da alcuni temi affrontati nel libro ‘La forma universal di questo nodo – La cultura di Dante’, da lui scritto nel 2015 insieme al linguista e critico letterario Massimo Arcangeli. Un libro che mira, come si legge nella presentazione, a «segnare in qualche modo la strada, ben oltre l'esegesi dantesca, come proficuo luogo d'incontro fra conoscenze diverse […] per ricondurre Dante, pur nell'altezza e nella complessità di un'arte e di un pensiero ineguagliabili, all'umana misura di un serbatoio di esperienze e di conoscenze sempre ben ancorate alla terra [e] per sentirlo in futuro ancora più vicino». La conferenza di Boncinelli è organizzata dalla sezione Scienze e agricoltura del Lyceum fiorentino, presieduta da Maria Luisa Luisi, che segnala anche un importante appuntamento di novembre: l’incontro del 21 con lo scienziato chimico-fisico pluripremiato Salvatore Califano, intitolato “Dall’infinitamente grande all’infinitamente piccolo – Da Galileo e Newton alla meccanica quantistica”, sul tema centrale dell’annata 2016 del Lyceum.

Da Galileo e Newton alla meccanica quantistica

Lunedì 3 ottobre, alle 18, la sezione Musica del Lyceum, presieduta da Eleonora Negri, organizza in collaborazione con gli Amici della Musica di Firenze un concerto in cui la sala del Lyceum sarà l’ideale scenario per una rievocazione della romantica Hausmusik di un salotto viennese dell’Ottocento ad opera del soprano Anna Chierichetti, del clarinettista Andrea Massimo Grassi e della pianista Anna Quaranta, con lavori come Der Hirt auf dem Felsen op. 129 di Schubert, la Sonata in fa minore op. 120 n. 2 per clarinetto e pianoforte, e alcuni Lieder di Brahms.

Giovedì 6 ottobre, alle 17, la sezione Arte presieduta da Elisa Acanfora presenta la conferenza “Prassitele, l’Olimpo e l’estasi: il satiro di Mazara” di Paolo Moreno, archeologo di chiara fama, specialista della scultura greca e in particolare di Lisippo. Moreno racconterà lo straordinario ritrovamento archeologico del 1997, nel mare di Mazara del Vallo, di un satiro danzante in bronzo che lui è arrivato a riconoscere come opera del grande scultore greco Prassitele e quindi a fissarne una datazione intorno al IV secolo a.C. Come nel caso dei celebri Bronzi di Riace, ci troveremmo dunque in presenza di uno dei grandi originali in bronzo che ci sono arrivati dall’antichità.

Lunedì 10 ottobre, alle ore 20.30, per la serie “Giovani talenti al Lyceum”, concerto della pianista Giulia Contaldo su musiche di J. S. Bach – F. Busoni, F. Liszt, C. Debussy, in collaborazione con il Conservatorio musicale Luigi Cherubini di Firenze.

Infine, lunedì 17 ottobre, alle ore 20.30 (e non più alle 17, come precedentemente annunciato), saranno eseguiti alcuni capisaldi del repertorio cameristico con violoncello in un concerto di George Georgescu e della pianista Dalida Jacono: musiche di J. S. Bach, C. Debussy, M. de Falla.

Questi appuntamenti fanno parte del programma del Lyceum Club Internazionale di Firenze del 2016 “Microcosmo e macrocosmo: Firenze e il ciclo degli elementi”, che ha il sostegno dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e il patrocinio del Comune di Firenze.

Modi di dire: “Che lecca!”

“Lecca” è un colpo violento inferto con le mani o con i piedi contro un’altra persona. Alle volte è usato per descrivere una caduta rovinosa. In ambito calcistico è lo scagliare il pallone con un calcio esplosivo e repentino. Il termine deriva dal tedesco antico “sclac” cioè “colpo”, “percossa”. Roberto Di Ferdinando

26 Settembre - Le Murate - Cineteca: A BEAUTIFUL MIND

    LUNEDI' 26 SETTEMBRE

    h 21:30  -  Cineteca
A cura di Europe Direct.  Ciclo Beautiful Minds

A BEAUTIFUL MIND

Di Ron Howard. Con Russell Crowe, Jennifer Connelly, Ed Harris, Paul Bettany, Christopher Plummer – Gran Bretagna – 2001 – 140’

Grande interpretazione dell'australiano Russell Crowe. Nella parte dello scienziato schizofrenico John Forbes Nash. Il regista Ron Howard lavora con grande abilità sulle allucinazioni del protagonista,  John Forbes Nash che ricevette nel 1994 il Premio Nobel e che tutti i pettegolezzi su una sua presunta omosessualità, che il film non menzionerebbe, nulla tolgono alla straordinarietà di un'interpretazione che vede Crowe compiere un'operazione di mimesi progressiva che lo vede passare da una normalità un po' chiusa in se stessa ai gesti che rivelano il disturbo psichico ma non cancellano l'intelligenza e l'acume di battute talvolta fulminanti.

Caffè Letterario °Le Murate

Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Ponte Vecchio

Foto di Elena Fulceri


Proverbio Toscano del Giorno

"La fortuna aiuta i matti e i fanciulli"

sabato 24 settembre 2016

venerdì 23 settembre 2016

Ponte Vecchio viola per festeggiare i 90 anni della Fiorentina

Foto di Marco Giorgi


25 Settembre - Visita gratuita all'Orto Botanico in occasione della XIV Edizione della manifestazione podistica "Corri la vita"

Visita gratuita all'Orto Botanico in occasione della XIV Edizione della manifestazione podistica "Corri la vita"

Informazioni: http://www.msn.unifi.it/event/corri-la-vita/

25 Settembre 2016  -  Dalle 14 alle 18

Sede:
   

Orto Botanico, via Micheli 3 Firenze

Organizzazione:
   

Università di Firenze e altri sostenitori

Per informazioni:
   

055 2756444

Proverbio Toscano del Giorno

"Chi ha da morir di forca, può ballare sul fiume"

giovedì 22 settembre 2016

25 settembre e 1° ottobre i festeggiamenti per i 60 anni della Trattoria Sabatino





25 settembre - Casa del Popolo di Settignano: la mostra Misoteria, una cena e l'incontro con Alfredo

 domenica 25 settembre alla Casa del Popolo di Settignano serata a cura di Progetto Vivere Vegan : la mostra Misoteria, una cena e l'incontro con Alfredo

Meschi attore performer e attivista antispecista che presenta il suo progetto "40.000 X tatuate sulla pelle" Per info

https://www.facebook.com/events/689526584545360/?active_tab=posts

23 Settembre - Lectio Magistralis di Ruedi Imbach "Ut audiens sapiens sapientior erit. La Bibbia, ispiratrice della Filosofia nel Medioevo?"

Lectio Magistralis di Ruedi Imbach "Ut audiens sapiens sapientior erit. La Bibbia, ispiratrice della Filosofia nel Medioevo?"


Informazioni: http://www.letterefilosofia.unifi.it/art-296-lectio-magistralis-di-ruedi-imbach.html

23 Settembre 2016  -  ore 15

Sede:
   

Palazzo Strozzi,Sala delle conferenze dell'Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento, piazza degli Strozzi, 50123 Firenze

Organizzazione:
   

Società Italiana per lo Studio del Pensiero Medievale (SISPM), in collaborazione con: Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento, Dipartimento di Lettere e Filosofia (Firenze), Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino

23 settembre - Convegno: "L’Archivio dell’Associazione Nazionale Docenti Universitari - ANDU (1968-1971) nel centenario della nascita di Giorgio Spini (23 settembre 1916)"

Convegno: "L’Archivio dell’Associazione Nazionale Docenti Universitari - ANDU (1968-1971) nel centenario della nascita di Giorgio Spini (23 settembre 1916)"

Programma: http://www.unifi.it/upload/sub/agenda/2016/locandinaANDU.pdf
23 Settembre 2016  -  ore 9.30-13

Sede:
   

Aula Magna dell'Università di Firenze, Piazza S. Marco, 4 Firenze

Organizzazione:
   

Scuola di Scienze Politiche "Cesare Alfieri", Sistema Bibliotecario d'Ateneo

24 settembre - MERCATINO USATO E VINTAGE BENEFIT ANIMALISTA

sabato 24 settembre, a Firenze, MERCATINO USATO E VINTAGE BENEFIT ANIMALISTA per Prjiedor Emergency una realtà che opera nei canili lager della Bosnia. Vintage usato e affaroni in via Maccari presso il gazebo della casa del popolo Pampaloni. Zona via Canova (dopo Isolotto) Dalle ore 10 del mattino fino alle ore 18. Tutto a saldo a partire da 1 Euro

Dal 23 al 25 Settembre - Eccellenze della birra artigianale italiana e delizie per gourmet - Tre giorni da gustare alla Visarno Arena di Firenze

Beer Craft Arena
Da venerdì 23 a domenica 25 settembre – ingresso gratuito
Ippodromo del Visarno - piazzale delle Cascine - Parco delle Cascine – Firenze
Orari: venerdì 18-01; sabato 16-01; domenica 12-24


Dedicato ai cultori della birra.

L’ippodromo del Visarno a Firenze si trasforma in Beer Craft Arena: da venerdì 23 a domenica 25 settembre tre giorni insieme a otto tra i migliori birrifici artigianali italiani - Birrificio Badalà, Brùton, Etnia, MOA, No Tomorrow (Ex Pogue Mahone Brewery), L'Olmaia, Birrificio La Ribalta, Toccalmatto – e stand gastronomici di qualità, in un contesto curato e volutamente distante dalle solite “feste della birra”.

Protagonisti i maestri birrai italiani che in questi anni hanno rivoluzionato il beverage tricolore, attraverso una produzione di altissima qualità, accompagnata spesso da intuizioni geniali.

Ottima occasione per gustare, ad esempio, una "La5 Riserva", golden ale di casa L'Olmaia, lasciata maturare un anno e mezzo nelle botti di Nobile Montepulciano della Cantina Salcheto.

O un bicchiere di Fuma.a del Birrificio Badalà, con malti affumicati e farina di castagne, perfetta per accompagnare pesce affumicato o alla griglia. Da provare poi la Limes del Birrificio Brùton, realizzata con l'aggiunta di mosto di Vermentino della Fattoria di Magliano, medaglia d’argento a Birra dell’Anno 2016.

All’ipprodromo del Visarno anche musica e un corner dedicato alle Sour Beer, preparate con lieviti non coltivati e fermentate in botti. Non mancano, come detto, stand gastronomici, con delizie gourmet della tradizione toscana e non solo.

Tra gli eventi segnaliamo l’incontro/laboratorio “Taling about Luppolo”, domenica 25 alle ore 18: ospite Eugenio Pellicciari di Italian Hops Company, una delle prime aziende in Italia a produrre luppoli. Il tutto seguito da una degustazione di tre birre e da una montagna di luppolo fresco (max 30 partecipanti, prezzo 15 euro – iscrizioni 3208149498).

A Beer Craft Arena si accede gratuitamente da piazzale delle Cascine, vicino alla Facoltà di Agraria. Orari: venerdì 18-01, sabato 16-01, domenica 12-24.

Beer Craft Arena è un’iniziativa promossa da Visarno Arena, Diorama, San Felice Srl e Fratini Srl.

Beer Craft Arena
Da venerdì 23 a domenica 25 settembre
Ippodromo del Visarno - piazzale delle Cascine - Parco delle Cascine – Firenze
Ingresso libero - Orari: venerdì 18-01; sabato 16-01; domenica 12-24

Info
Visarno Arena c/o Ippodromo del Visarno
Piazzale delle Cascine - Parco delle Cascine – Firenze
Info tel. 055.0460993 – 320 8149498 - fb Diorama

Veduta da Palazzo Vecchio

Foto di Stefano Pandolfini


Proverbio Toscano del Giorno

"Chi ha ad aver bene, dormendo gli viene"

Proverbio Toscano del Giorno

"Come la fortuna toglie, così da"

mercoledì 21 settembre 2016

24 Settembre - Associazione Archeosofica - Presentazione dei corsi

Sabato 24 settembre alle 17,30 nella
nostra sede in Lungarno Guicciardini 11 r, per un party di
presentazione delle prossime attività, una festa per ricominciare insieme il nuovo
anno e informarvi dei futuri appuntamenti.

Per illustrare in sintesi l'esperienza proposta dei corsi di
Radiestesia, Astrologia, Sviluppo della Memoria, Ginnastica & Respirazione,
Erboristeria, e la Scuola d?Arte Iconografica, gli insegnanti si alterneranno con
brevi dimostrazioni pratiche e saranno a disposizione per chiarimenti e
spiegazioni. Non mancherà qualche sorpresa.

Seguirà un Apericena per festeggiare insieme, e naturalmente siete tutti
invitati e anche i vostri amici!

Per qualche informazione in più potete visitare il nostro blog:
https://archeosofiafirenze.org/2016/09/13/apericena-dautunno/
e se volete segnalare la vostra partecipazione alla serata potete farlo
alla pagina dell'evento su Facebook:
https://www.facebook.com/events/339446859727786/


Associazione Archeosofica, Sezione di Firenze
Lungarno Guicciardini, 11/r
50125 Firenze
Tel. 055215940
info.firenze@boxletter.net
http://archeosofiafirenze.org
SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK https://www.facebook.com/archeosofiafirenze

Piazza Strozzi

Foto di Marco Giorgi

Proverbio Toscano del Giorno

"La fortuna, il fato, il destino, non vagliono un quattrino"

martedì 20 settembre 2016

21 Settembre - Proiezione film: “I maestri dell'architettura e del design: Pierluigi Spadolini”

Proiezione film: “I maestri dell'architettura e del design: Pierluigi Spadolini”

Il film racconta la vita e l'attività di Pierluigi Spadolini, anche con le preziose testimonianze di Gianna Fagnoni ed Ettore Bernabei; alla prima proiezione

interverranno il rettore dell'Università di Firenze Luigi Dei, Aldo Norsa (Università IUAV di Venezia) e Alberto Di Cintio (Università di Firenze) che ha

curato la regia.

Programma: http://www.dida.unifi.it/upload/sub/pdf/eventi/mediarc/locandina-a3.pdf

21 Settembre 2016  -  ore 10

Sede:
   

Aula Magna del Polo di Scienze Sociali, Edificio D6 - Via delle Pandette, 9 - Firenze

Organizzazione:
   

Dipartimento di Architettura-Centro Documentazione Comunicazione Audiovisiva

25 Settembre - Lezione: "La città condivisa: intercultura e integrazione nelle comunità locali"

Lezione: "La città condivisa: intercultura e integrazione nelle comunità locali"

Nell'ambito del ciclo "Incontri con la città: leggere il presente per comprendere il futuro". Relatore: Patrizia Meringolo (docente di psicologia sociale).

Introduce e coordina Franco Bagnoli.

Programma completo 2016/17: http://www.unifi.it/upload/sub/news/incontri_con_la_citta_pieghevole_2016.pdf

25 Settembre 2016  -  ore 10,30

Sede:
   

Aula magna dell'Università di Firenze, Piazza S. Marco, 4 Firenze

Organizzazione:
   

Evento organizzato da Università di Firenze, col patrocinio del Comune di Firenze, il sostegno della Fondazione Internazionale Menarini e la collaborazione

di Unicoop Firenze

24 Settembre - Mostra - A 50 ANNI DALL'ALLUVIONE - IMMAGINI E RICORDI DEL QUARTIERE3

A 50 ANNI DALL'ALLUVIONE - IMMAGINI E RICORDI DEL QUARTIERE3
Data: 24/09/2016
Luogo: Scuola Primaria G. VILLANI v.le Donato Giannotti 41 Firenze

Nel 50° anniversario dell'alluvione del 4 novembre del 1966 il Quartiere3 ricorderà con mostre fotografiche, convegni, pubblicazioni, incontri con i cittadini, racconti di coloro che vissero quella terribile esperienza, portandola nelle scuole con immagini inedite, documenti e testimonianze di storie vissute in quei giorni.
http://q3.comune.fi.it/export/sites/q3/materiali/3pieghevole_alluvione_definitivo_.pdf

24 Settembre - Festa delle arti marziali - Settimana europea dello sport

Festa delle arti marziali - Settimana europea dello sport
Data: 24/09/2016
Luogo: Piazza S. Spirito dalle ore 15.00 alle 18.00

http://q1.comune.fi.it/export/sites/q1/materiali/q1/vita_q1/Festa_Arti_Marziali.pdf

Piazza de' Ciompi

Foto di Simone Bernardi

Proverbio Toscano del Giorno

"Quando Dio ci dà la farina, il diavolo ci toglie il sacco"

lunedì 19 settembre 2016

19 Settembre - La Raccolta - Conferenza: "La vibrazione quantica del cibo"


26 Settembre - CORSO DI RADIESTESIA - L''INSOLITO FENOMENO DELLA RADIESTESIA

LUNEDÌ 26 SETTEMBRE 2016 ALLE ORE
21.00 (INGRESSO LIBERO) alla INTRODUZIONE al nuovo CORSO DI RADIESTESIA dal
titolo: “L’'INSOLITO FENOMENO DELLA RADIESTESIA”, a cura di Daniela
Perini.
Seguiranno 4 Lezioni da Lunedì 3 Ottobre a Lunedì 24 Ottobre con due
classi: una alle 18,00 ed alle 21.00. Uno Stage intensivo concluderà il corso
Sabato 29 o Domenica 30 Ottobre.

Per leggere un breve articolo di presentazione dell’argomento
https://archeosofiafirenze.org/2016/09/18/26-settembre-2016-corso-di-radiestesia/

Vi ricordiamo anche che Sabato 24 dalle 17.30 durante l’'APERICENA
D’AUTUNNO, alla quale rinnoviamo l’invito, ci sarà l’occasione di seguire una breve
presentazione di tutte le prossime attività, come potete vedere a questo
link https://archeosofiafirenze.org/2016/09/13/apericena-dautunno/


La segreteria riapre Lunedì 19 settembre con il seguente orario: Lunedì,
Mercoledì e Giovedì dalle 15 alle 18 e Venerdì e Sabato dalle 10 alle
13. Vi aspettiamo Sabato 24 e Lunedì 26!

Associazione Archeosofica, Sezione di Firenze
Lungarno Guicciardini, 11/r
50125 Firenze
Tel. 055215940
info.firenze@boxletter.net

24 Settembre - Galleria dell’Accademia: apertura prolungata per le Giornate del Patrimonio

In occasione delle Giornate europee del Patrimonio, per viste per sabato 24 e domenica 25
settembre 2016, la Galleria dell’Accademia effettuerà un prolungamento di apertura sabato
24 settembre, dalle ore 19 alle ore 22.
In questa fascia d’orario il costo del biglietto d’ingresso al museo sarà simbolicamente di un
euro, fatte salve le gratuità di legge.

24/25 Settembre - Tepidarium del Roster: CREATIVE FACTORY

CREATIVE FACTORY

24/25 Settembre

H 10.30/22

Tepidarium del Roster

Via Bolognese, 17

Firenze




Nell'ambito della rassegna Estate Fiorentina 2016, l'associazione Heyart presenta Il Creative Factory che si svolgerà in una prestigiosa location il Tepidarium del Roster , la serra più grande d'Italia costruita a Firenze nella seconda metà dell'800 nel Giardino dell’Orticoltura, il Tepidarium del Roster, circa 650 metri quadrati coperti di ghisa e vetro.


Il Creative Factory è un self made market finalizzato alla promozione della creatività e dell’impresa giovanile con particolare attenzione ai campi dell’artigianato, del design autoprodotto (abbigliamento, interior, industrial e graphic) e dell’editoria indipendente. L'appuntamento,  vedrà la partecipazione di giovani designers ed artisti, accuratamente selezionati, che avranno modo di esporre gioielli, accessori moda e di design, home decor, illustrazioni, grafica. L’obiettivo è di dare visibilità alla nuova creatività italiana attraverso un evento in cui i soggetti coinvolti possano esporre i loro prodotti che uno spazio unico e condiviso di esposizione possa incrementare la capacità del singolo soggetto di raggiungere un pubblico vasto ed etereogeneo, non composto, esclusivamente, da addetti ai lavori.


Un' edizione di due giorni  in una straordinaria  e affascinante location che vedrà la collaborazione di alcuni ospiti e un interessante programma di eventi collaterali!


Sabato 24 settembre:


Ore 11.30 Corso di cucina Ruffiana by Cuisine Collectif, ovvero come stupire l' ospite in tre semplici mosse. Ricette semplici ma ruffiane per chi non ha mai tempo in cucina.

I piatti:

ricottine al forno e coulis di pomodori e menta

Crumble di pere e cannella e finto gelato alla banana

Il corso, della durata di un'ora, si svolgerà dalle 11.30 alle 12.30 presso l'area food del Creative Factory. Il contributo richiesto è di 15 € comprensivo di tutti gli ingredienti e l'attrezzatura necessaria. Alla fine del corso è prevista la degustazione dei piatti preparati con gli chef.


Ore 16.30 Il mercante e il pappagallo, Jalal al Din Rumi, a cura di Jndj jndjana, Laboratorio per bambini di lettura e disegno

Tratto da uno dei classici della letteratura persiana, la storia "Il mercante e il pappagallo"ci porta in una atmosfera fiabesca da mille e una notte, ma allo stesso tempo ci insegna il valore della libertà e la lotta che ogni essere vivente fa per poterla riacquistare, anche tramite un tranello.


Dalle 19 Aperitivo con live painting di Edoardo Nardin & djset

Con un tratto molto semplice ed efficace, l’artista è in grado di cogliere i tratti somatici dei suoi modelli creando dei ritratti originali caratterizzati da uno stile unico che fa incontrare il disegno con il Graphic Design. Il ri-TRATTO ferma un istante, un preciso momento e lo dona al disegno.

Djset con Lore Ielo & Coqò Dj

Una inedita coppia che ci stupirà con una selezione musicale che spazia dall'elettronica al global beats, dall'hip hop alla musica retrò e alla world music.


Domenica 25 settembre


Ore 10.30 e 11.30 Kokedama, a cura dell’ ass. Il Giardino Volante Onlus

Il Giardino Volante Onlus è un’associazione di Firenze, nata per diffondere e promuovere la cultura dell’inclusione e dell'integrazione attraverso attività legate alla natura. Vuoi imparare a realizzare un kokedama,? Laboratorio aperto ai giardinieri in erba da i 5 ai 99 anni.

Posti limitati.


Dalle ore 13 Brunch a cura di Cuisine Collectif e djset di Carlo Diggei


Classico:

Sbriciolona , insalata di finocchi e senape, focaccine ai 7 cereali

Pollo allo yogurt , ginger e basilico e riso al cardamomo

Cestino di uva , feta e miele

Torta ricotta e limone con mandorle tostate

e 1 bibita a scelta!


Opzione vegetariana:


Pecorino stagionato , insalata di finocchi e senape, focaccine ai 7 cereali

Verdure di stagione allo yogurt , ginger e basilico e riso al cardamomo

Cestino di uva , feta e miele

Torta ricotta e limone con mandorle tostate

e 1 bibita a scelta!


Prenotazione obbligatoria:

info.heyart@gmail.com

3338622307/3471271339


Ore 16.30 Fai Volare la fantasia, Wokshop per adulti a cura di Roberta del Blog Colori e idee

Laboratorio di carta nel quale i partecipanti realizzeranno e personalizzeranno una mongolfiera. Fate volare la fantasia!


 Ore 17.30 Segni & stupore, laboratorio per bambini dai 5 ai 12 anni, a cura di Francesca Campigli

Laboratorio sulla narrazione per figure basato sui metodi di disegno elaborati da Bruno Munari disegnare un albero, disegnare un sole e sulla creazione di mini-racconti per immagini con l'utilizzo di carta, colori e disegni sovrapponibili.


Ore 18.30 Magia per bambini

Omid Djahanshahi è un illusionista italo iraniano conosciuto al pubblico con il nome "Alien", iniziò l’arte della magia a nove anni da suo zio e da qual giorno non smise più di ricercare nuovi modi per raffinare la propria tecnica. Esperto in magia organica, micro magia,mentalismo, carto magia, magia close up e magia street, presenterà un’ esibizione di magia!


Tutti i laboratori sono gratuiti su prenotazione a :

info.heyart@gmail.com

3338622307/3471271339


Nella due giorni del Creative Factory, il Tepidarium ospiterà un Action painting partecipativa a cura dell’artista argentino Pabliu Lucero che creerà insieme agli spettatori una pittura una grande tela ispirata all'essere umano e alla natura.

Sarà presente, inoltre anche uno stand dell'Associazione Hangar, di prossima apertura a Firenze. Hangar nasce con l'idea di cura della persona attraverso forme di cultura: cinema, teatro, lingue, musica, pittura, magia, tarocchi, yoga, qi gong e massaggi tuina. L'associazione sarà presente con un punto per la  lettura dei tarocchi di Jndj Jndjana.

Per tutto il week end sarà attivo un punto food &drink a cura Cuisine Collectif

Associazione Culturale Heyart
via Michele di Lando, 6
50125 Firenze
info.heyart@gmail.com
3471271339
3338622307

Palazzo Strozzi

Foto di Marco Giorgi

Proverbio Toscano del Giorno

"La sorte è come uno se la fa"

domenica 18 settembre 2016

Uffizi

Foto di Marco Giorgi
 
 

Proverbio Toscano del Giorno

"Chi non è savio, paziente e forte, si lamenti di se, non della sorte"

sabato 17 settembre 2016

venerdì 16 settembre 2016

17 e 18 Settembre - LO SPORT IN FESTA impianto sportivo B. Betti - Filarete

http://q4.comune.fi.it/export/sites/q4/materiali/pieghevole_festa_dello_sport_2016.pdf

FESTA DELLO SPORT sabato 17 e domenica 18 settembre

LO SPORT IN FESTA impianto sportivo B. Betti - Filarete

CAMMINATA SULL'ARNO SABATO 17 SETTEMBRE 2016

raduno ore 9.30 in P.za della Signori. Camminata da Piazza della Signoria al Parco delle Cascine.
Info: http://q4.comune.fi.it/export/sites/q4/materiali/eventi/FESTA_ARNO_FIRENZE_x3x-3.pdf

18 settembre - Piazza santo Spirito - Fierucolina di S.Michele

Fierucolina di S.Michele
in fierucolina

Luogo
Firenze, piazza S.Spirito
Data
Dom 18 Sett 2016
Orari
2015 - 09:00 - 19:00
http://www.lafierucola.org

16 settembre - Le Murate - Incontro / dibattito: VOCI A FRONTE: UNA VOCAZIONE AL BILINGUISMO

VENERDI' 16 SETTEMBRE

    h 17:00  -  Incontro / dibattito
Nell'ambito del Festival Internazionale della Poesia "Voci lontane, voci sorelle" il Laboratorio Nuova Buonarroti presenta:

VOCI A FRONTE: UNA VOCAZIONE AL BILINGUISMO
Coazinzola Press

Riccardo Duranti,  Rino Cavasino e Simon Marsh parlano del valore levitante del "testo a fronte".
L'incontro, in collaborazione con la cooperativa "Il Nuovo Traduttore Letterario" e con l'associazione "La Nottola di Minerva", focalizza l’attenzione sull’attività della giovane casa editrice Coazinzola Press, fondata da Riccardo Duranti, traduttore e docente di Letteratura inglese e Traduzione letteraria presso l'università La Sapienza di Roma.  A partire dalla recente edizione delle raccolte "Amurusanza", di Renato Cavasino, e "Stanze", di Simon Marsh un incontro a tre voci per intessere un dialogo interlinguistico. Renato Cavasino, nato a Trapani e residente a Firenze, scrive le sue poesie in lingua siciliana, accompagnate sempre dalla sua stessa versione in italiano. Simon Marsh, nato e cresciuto nel Kent, vive dagli anni '80 nell'Italia Settentrionale. Autore di numerose raccolte poetiche, compone e suona musica con il gruppo elettro-acustico milanese "Place".

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Piazza della Signoria

Foto di Simone Bernardi


Proverbio Toscano del Giorno

"Beni di fortuna passano come la luna"

giovedì 15 settembre 2016

18 Settembre - Camminata nella Valle del Mensola

18 settembre 2016
Dimore storiche Ponte a Mensola,  Palazzo dei Raugi,  Villa Strozzi,  Villa il Quercione, 
Villa  Celeste,  La  Capponcina,  La  Porziuncola,  Villa  Michelangiolo,  Villa
Tommaseo, Villa Orcio, Villa Gamberaia,  Via di Doccia, Villa Bigazzi,  Villa Il Verone, Via della Pastorella, Settignano, Via de’ Ceci, Villa Belvedere,  Ponte a Mensola.
Difficoltà: media
Km. 7 dislivello m. 250
A passeggio sulle colline fra Mensola e Settignano
Raduno dei partecipanti direttamente 
alla fermata del bus n° 10
di Ponte a Mensola, alle ore 9 
Rientro  ore 13
Per informazioni
Tel 055 611484
Tutti i giorni dalle 16 alle 22
Circolo ricreativo Culturale Faliero Pucci
Via Gabriele d’Annunzio, 182 – Firenze
(a richiesta è possibile prenotare il pranzo)

17 e 18 Settembre: Mercatino Antiquario di Firenze

La Fortezza Da Basso fa da cornice all'iniziativa di Anva, Confesercenti e Fiva, che ogni terzo fine settimana offre l'occasione permettersi alla ricerca di pezzi unici e pregiati, di curiosità da collezionismo o dei classici prodotti reperibili nei mercatini. Gli oltre cento operatori, provenienti da tutta Italia, non mancheranno di esporre mobili antichi, oggettistica, di varie epoche e stili, libri usati, oggetti da collezionismo e tutto ciò che riguarda il mondo del piccolo antiquariato.
Fortezza da Basso
Viale Filippo Strozzi,
50129 FIRENZE (FI)
0553283550

17 Settembre - Notte Bianca al Galluzzo

NOTTE BIANCA AL GALLUZZO
Data: 17/09/2016
Luogo: Piazza Acciaioli, Piazza Don Puliti, Via del Podestà

Una notte da vivere insieme in collaborazione con le associazioni del territorio

17 settembre - 2 ottobre - Mercatino Belle Epoque in Piazza Santa Maria Novella

Da Sabato 17 settembre Piazza SM Novella si trasforma in un vivace quartiere parigino con il meglio della cultura e dell’eno-gastronomia d’oltralpe.
Mercatino Francese Belle Epoque.
Un'atmosfera da vivere ed assaporare in una cornice parigina di fine '800.

Tutti i giorni, fino al 2 ottobre, dalle 10 alle 24 tante graziose bancherelle-casette in stile liberty color pastello propongono il fior fiore dei prodotti

provenzali e transalpici: Champagne, biscotti bretoni, pane e croissant, miele e marmellate, caramelle e cioccolato, salumi e formaggi introvabili in Italia.

Oltre alle specialità gastronomiche, anche tovaglie provenzali, lavanda, saponi, cosmetici e tante altre idee regalo.

Piazza SM Novella - ore 10-24 – ingresso libero
https://www.facebook.com/mercatinobelleepoque

Il francobollo nel Granducato di Toscana

(fonte: Storia&Storie di Toscana)
L’introduzione del francobollo nei servizi postali avvenne per la prima volta in Gran Bretagna, nel 1840. Fino ad allora la spedizione della corrispondenza, nelle sue varie forme, avveniva pagando direttamente l’impiegato delle poste allo sportello, oppure facendo pagare il servizio a chi la riceveva, sempre che lo volesse, altrimenti ritornava al mittente che era costretto a rimborsare il servizio.
Quindi, il francobollo fu un importante e anche rivoluzionaria novità. In Toscana il primo francobollo fu messo in circolazione il 1° aprile 1851. Raffigurava il Marzocco (tanto che i francobolli iniziarono ad essere chiamati “i marzocchi”), con in testa la corona granducale, il bozzetto fu realizzato dall’incisore Giuseppe Niderost. L’immagine era uguale per tutti i tagli dei francobolli, cambiava solo il colore a secondo del suo valore, ad esempio il colore ocra indicava il francobollo per un soldo, il taglio più diffuso. Erano disponibili francobolli anche da due soldi, da un quattrino, da due, quattro, sei, nove e sessanta crazie. Il 27 aprile 1859, quando il granduca Leopoldo fuggì da Firenze, si insediò un Governo Provvisorio, che traghettò l’ormai ex-Granducato, all’Unità d’Italia. Quindi, nel 1860 furono stampati nuovi francobolli “toscani”, questa volta raffiguranti lo stemma sabaudo, sormontato dalla corona reale. Il loro valore era in lire: 1, 5, 10, 20, 40 e 80 centesimi e di 3 lire. Tali francobolli rimasero in circolazione fino al 1863. Testo di Roberto Di Ferdinando

24 Settembre - Circolo Ricreativo Faliero Pucci - Vivere l'Etica - Spettacolo “Con la notte nel cuore. Straordinarie storie di ordinaria migrazione”

Sabato 24 prossimo, alle ore 21:00  spettacolo “Con la notte nel cuore.  Straordinarie storie di ordinaria migrazione” presso Circolo Ricreativo Faliero Pucci, via G. D’Annunzio 182, Firenze (Ponte a Mensola) locandina in allegato (offerta a partire da euro 5).

"È la storia di un migrante, di due migranti, di tutti i migranti nel mondo. Quelli che dal Nord Italia migravano in America, che dal sud d’Italia andavano al Nord, che dall'est dell’Europa puntavano ad ovest, dal sud del mondo al nord. Quelli di ieri e quelli di oggi. È la storia dell’uomo moderno. La storia di un inarrestabile ed inevitabile continuo flusso migratorio."
Sabato 24, ore 21:00, l’associazione Vivere L’Etica invita tutti allo spettacolo “Con la notte nel cuore.  Straordinarie storie di ordinaria migrazione” al Circolo Ricreativo Faliero Pucci, via G. D’Annunzio 182, Fi (Ponte a Mensola) locandina in allegato (Biglietto: euro 5)

16 Settembre - Teatro Affratellamento - Conferenza di Morena Luciani Russo “Il pane, lo sciamanesimo femminile e la ritualità del dono: un viaggio alle Radici della spiritualità della Terra”

Conferenza di Morena Luciani Russo “Il pane, lo sciamanesimo  femminile e la ritualità del dono: un viaggio alle Radici della spiritualità della Terra” che si terrà Venerdì 16 settembre alle 18,30 presso il  Teatro Affratellamento a Firenze.
La Scuola Elementare di Arte Ostetrica (Seao), all’interno del programma europeo Seao Rise organizza al Teatro di Affratellamento in via Giampaolo Orsini 73 a Firenze venerdì (16 settembre) alle 18,30 una conferenza a ingresso gratuito di Morena Luciani Russo dal titolo “Il pane, lo sciamanesimo femminile e la ritualità del dono: un percorso alle radici della spiritualità della Terra”.
Morena Luciani Russo è la maggiore esperta italiana di storia dello sciamanesimo femminile. Il seminario si rivolge sia a chi vuole avvicinarsi per la prima volta allo sciamanesimo (Lo sciamano è colui/colei che mette in connessione l’individuo con la natura e le energie ultraterrene), sia a chi ne vuole approfondire ulteriormente gli aspetti storico/teorici.
LA SCUOLA - La Scuola elementare di arte ostetrica nasce nel 1996 grazie all’idea di Verena Schmid – ostetrica e formatrice sia in Italia che all’estero – e si occupa della formazione post universitaria delle operatrici della nascita. Seao Rise si propone di promuovere la cultura femminile oltre i confini dell’assistenza alla donna, considerando la salute biologica inscindibile dalla salute sociale, dalla tutela dei diritti, ponendo sempre la donna al centro. La consapevolezza del sapere biologico del corpo è fondamentale per la salute fisica, psichica, emotiva e sociale delle donne ed è essenziale per un reale e concreto recupero della profonda cultura del femminile.

MORENA LUCIANI RUSSO - Ricercatrice nel campo delle scienze sociali, con particolare attenzione al tema dello sciamanesimo e all’antropologia del sacro femminile. Laureata in antropologia all’Università degli Studi di Torino, è presidente dell’associazione culturale Laima che opera per promuovere la cultura matristica e contribuire a creare nuovi e più equilibrati modelli di esistenza. Artista rituale e attivista spirituale, dal 2006 è allieva di Vicki Noble, da cui ha ricevuto alcune pratiche inerenti le Dakini, organizza cerchi di donne, cerchi gilanici e ha elaborato un percorso dal titolo “Donne, tamburi e stati di conoscenza sciamanica” in cui insegna alcune pratiche  fondate sull’uso del tamburo e dell’arte rituale come vie di impoteramento e liberazione del femminile. Dal 2008 come allieva e collaboratrice di Luciana Percovich ha creato e curato eventi e convegni per la ricerca e la divulgazione dei valori matriarcali e del sacro femminile in Italia.

Per informazioni e iscrizioniseaorise@marsupioscuola.it – 055.576266

Veduta da Palazzo Vecchio

Foto di Stefano Pandolfini


Proverbio Toscano del Giorno

"Alla fortuna bisogna lasciar sempre una finestra aperta"

mercoledì 14 settembre 2016

Palazzo Pitti

Foto di Marco Giorgi


14 settembre - Presentazione libro: LUCANINCUCINA con BRUNCH ITALIANO E BASILICATA IN TAVOLA+Teatro: CANTO CLANDESTINO

MERCOLEDI' 14 SETTEMBRE


    h 18:00  -  Presentazione libro
L'Associazione Culturale Lucana Firenze presenta per la settimana Lucana I° Edizione - Da Firenze A Matera Capitale Della Cultura 2019:
18:00  -  Presentazione libro

LUCANINCUCINA
con
BRUNCH ITALIANO  E BASILICATA IN TAVOLA

Brunch Italiano di Vito Mollica Non è lunch e non è breakfast. È brunch, termine anglosassone che abbiamo imparato, sempre di più, ad amare. L’ambiente internazionale e l’accoglienza a cinque stelle del gruppo Four Seasons distinguono il brunch di Vito Mollica che è riuscito ad armonizzare la semplicità della cucina mediterranea e la scanzonata allegria di un buffet all’americana. La collana Esperienze prosegue con un volume dedicato al Brunch firmato Vito Mollica, executive chef del Four Seasons Hotel di Firenze e di Milano. Brunch è sinonimo di relax, della tranquillità domenicale vissuta in famiglia, nella avvolgente freschezza della veranda o del giardino. Mollica si lascia guidare dalla tradizione per elaborare ricette conviviali e gustose, viaggiando tra le regioni italiane senza negarsi un tocco di internazionalità.

In Basilicata In Tavola, scopriamo la Cibosofia di Federico Valicenti, fatta di decine di  prodotti e centinaia di sapori e profumi. Attraverso la conoscenza delle tradizioni, dei prodotti, delle cucine aromatizzate le spezie, profumate di erbe ci raccontano i percorsi dell’uomo. La Basilicata nei secoli ad ogni mercato di sapori ha rubato le essenze e le ha fatte proprie, coltivate e trasferite in cucina. Sapienti mani hanno saputo assemblare i prodotti, custoditi in piccoli segreti e tramandati da madre in figlia, da nonne a nipoti, per tradizione e convinzione. Ricette non scritte hanno incuriosito la mente ed il palato, sviluppato l’immaginazione e la fantasia, moltiplicato i colori e le geometrie  dei piatti e della loro preparazione. La tradizione orale ha permesso di arricchire la ricetta ogni volta con qualcosa di nuovo; ad ogni racconto, ad ogni preparazione si aggiunge o si toglie un ingrediente, un essenza, rendendo il piatto originale, unico, irripetibile. La ricetta sprigiona emozioni diverse ogni qualvolta la si prepara, non è mai uguale a quella precedente, c’è sempre una sfumatura, una spezia, un olio che la rende diversa.

    h 21:00  -  Teatro

CANTO CLANDESTINO

Recitativi per voce e strumenti di e con Mimmo Sammartino
Giovanna D'Amato | violoncello
Bartolo Telesca | chitarra
Giovanni Montecalvo | tastiere
Valerio Sammartino | percussioni

Il recitativo "Canto clandestino" è tratto da "Un canto clandestino saliva dall'abisso" di Mimmo Sammartino, giornalista e scrittore, pubblicato dell'editore Sellerio nel 2006.Si tratta di una trasfigurazione lirica di fatti realmente accaduti. E' una preghiera laica. Un lamento corale dinanzi all'ecatombe che è avvenuto e che continua ad avvenire nel Mediterraneo e lungo le vie che portano in Europa. Davanti ai morti e davanti ai muri che si innalzano negando i valori fondanti della nostra stessa cultura. Della nostra stessa storia. Il punto di partenza (al quale si rifà il testo pubblicato da Sellerio) è il naufragio avvenuto, davanti a Portopalo di Capopassero, nella notte fra il 25 e il 26 dicembre 1996: 283 migranti finirono in fondo al mare perché costretti, dai trafficanti, a un trasbordo durante una tempesta. "Canto clandestino" prova a dare voce a certi silenzi. A porre una domanda alla coscienza di ciascuno. Perché la nostra generazione sarà chiamata a rispondere di quanto avviene e di ciò che, nel bene e nel male avrà fatto (e non fatto), davanti alla storia e alle future generazioni. Nessuno potrà dire: io non ho saputo.

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

19 settembre - Presentazione del volume di Luisa Pagnacco: "Francesco Pasinetti oltre il cinema. Le vicende teatrali tra lirica e prosa"

Presentazione del volume di Luisa Pagnacco: "Francesco Pasinetti oltre il cinema. Le vicende teatrali tra lirica e prosa"
Con l'autrice intervengono Siro Ferrone e Carlo Montanari
Programma: http://www.sagas.unifi.it/upload/sub/settembre-firenze-def.pdf
19 Settembre 2016  -  ore 16
Sede:
   
Biblioteca delle Oblate, Sala conferenze, via dell'Oriuolo, 24 Firenze
Organizzazione:
   
Biblioteca delle Oblate, Archivio Carlo Montanaro, Comitato regionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Francesco Pasinetti, Bulzoni Editore

17 Settembre - Confucius Institute Day 2016

- Pomeriggio di attività artistiche e culturali cinesi aperte a tutti a cura dell'Istituto Confucio presso l'Università di Firenze
- Saluti delle autorità e consegna diplomi HSK (esame di lingua cinese riconosciuto a livello internazionale). Inaugurazione della mostra fotografica "La cultura cinese : tradizioni, usi e costumi" a cura della Fédération Internationale de l'Art Photographique (presso il Chiostro della Chiesa di Ognissanti, Borgo Ognissanti, 42)
Programma completo dell'International Confucius Institute Day 2016: http://www.istitutoconfucio.unifi.it/index.php?module=NEWSpro&func=view&sid=179
17 Settembre 2016  -  ore 15.30-18
Sede:
   
Piazza Ognissanti - Firenze
Organizzazione:
   
Istituto Confucio presso l'Università di Firenze, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Firenze, Tongji University, Dipartimento di Lingue, letterature e studi interculturali dell'Università di Firenze, Dipartimento di Scienze per l'Economia e l'Impresa dell'Università di Firenze, Consolato Generale della Repubblica Popolare Cinese a Firenze, Fédération Internationale de l'Art Photographique, FeiMo Contemporary Calligraphy, Dragon Film Festival
Per informazioni:
   
info@istitutoconfucio.unifi.it

Veduta da Palazzo Vecchio

Foto di Annalisa Ceseri


Proverbio Toscano del Giorno

"Ognuno sa navigare col buon vento"

martedì 13 settembre 2016

16 settembre - Giornata di studio: "Orti urbani per contadini di città: la rivoluzione verde che viene dal passato"

Giornata di studio: "Orti urbani per contadini di città: la rivoluzione verde che viene dal passato"
Informazioni e programma: http://www.msn.unifi.it/event/orti-urbani-contadini-citta-la-rivoluzione-verde-viene-dal-passato/
16 Settembre 2016  -  ore 9 - 17.30
Sede:
   
Museo di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Firenze - Sala Strozzi - Via La Pira, 4 Firenze
Organizzazione:
   
Museo di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Firenze con l’Associazione Paesaggi e Giardini e Vivere Verde.
Per informazioni:
   
055/2756444

15 Settembre - Incontro: "Evanescenza dei partiti e forza dei populismi: un problema di democrazia? Dibattito pubblico in occasione della nascita dell'associazione "Amici di Passato e Presente", rivista di Storia contemporanea con il patrocinio del Dipartimento SAGAS

Incontro: "Evanescenza dei partiti e forza dei populismi: un problema di democrazia?
Dibattito pubblico in occasione della nascita dell'associazione "Amici di Passato e Presente", rivista di Storia contemporanea con il patrocinio del Dipartimento SAGAS
Locandina: http://www.sagas.unifi.it/upload/sub/documentazione/settembre-popolismo_pep.pdf
15 Settembre 2016  -  ore 16.30
Sede:
   
Dipartimento (SAGAS) di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo, Aula Magna, via San Gallo, 10 Firenze
Organizzazione:
   
Partecipano: Alfio Mastropaolo (Università di Torino), Paolo Pombeni (Università di Bologna), Loris Zanatta (Università di Bologna). Coordinano Giovanni Borgognone (Università di Torino) e Simonetta Soldani (Università di Firenze).

Da giovedì 15 a domenica 25 settembre alle Cascine il festival internazionale di circo contemporaneo, teatro, musica.

Torna il Festival Internazionale di Circo Contemporaneo, con artisti da tutta Europa e nuove e coinvolgenti forme di spettacolo caratterizzate dalla fusione di danza, musica dal vivo, teatro e tecniche circensi. Spettacoli gratuiti e laboratori dal lunedì al venerdì dalle 16, sabato e domenica dalle ore 10. Gli spettacoli all’interno dello Chapiteau alle ore 16, 18, 20.45 e 22.45; venerdì e sabato concerti e musica dal vivo dalle 23.45.

Info, programma completo e prevendite su www.cirkfantastik.com

14 Settembre - L’organista danese Jakob Lorentzen per il ritorno dei Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

L’organista danese Jakob Lorentzen per il ritorno dei
Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Mercoledì 14 settembre 2016 - ore 21 – biglietto 5 euro
Auditorium Ente Cassa di Risparmio di Firenze - via Folco Portinari, 5r – Firenze
(consigliata la prenotazione al numero 055.538.4001 o via mail a ricevimento@entecarifirenze.it)
JAKOB LORENTZEN
Musiche di Johann Sebastian Bach, Diderik Buxtehude,
Carl Nielsen, Benna Moe, Einar Traerup Sark, Jakob Lorentzen


Quando si dice un enfant prodige. Classe 1968, Jakob Lorentzen si è diplomato in organo ad appena 14 anni, sotto la guida di Carl Riess. Da allora, per il musicista e compositore danese, una carriera in continua ascesa, compresa un’ampia parentesi a Parigi, dove agli studi per organo ha affiancato quelli per pianoforte e improvvisazione.

E Jakob Lorentzen è il protagonista del concerto che segna il ritorno dei Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze dopo la pausa estiva, mercoledì 14 settembre all’Auditorium  ECRF di via Folco Portinari (ore 21 – biglietto 5 euro – consigliata la prenotazione al numero 055.538.4001 o via mail a ricevimento@entecarifirenze.it).

Alla tastiera del maestoso organo Tamburini, Lorentzen proporrà un programma che spazia nei generi e nei secoli, dalle atmosfere barocche di due colonne della scuola tedesca, Diderik Buxtehude e Johann Sebastian Bach, ai “Piccoli preludi” novecenteschi di Carl Nielsen. E ancora dal repertorio danese, brani di Benna Moe e Einar Traerup Sark, per concludere con una improvvisazione di Jakob Lorentzen su tema dato.

Organista titolare della chiesa di Holmen e della cappella di Christianborg a Copenaghen - entrambe utilizzate dalla famiglia reale di Danimarca - Jakob Lorentzen vanta una carriera che lo ha portato sul palco dei maggiori festival internazionali. Ha composto musiche per film e svariati album a suo nome. Ha diviso il palco, tra gli altri, con il soprano Ditte Andersen e con la flautista Janne Thomsen e da oltre venti anni dirige il Graabrödre Chamber Choir. Si esibisce spesso con la moglie, il soprano Monica Stevns.

L’ingresso al concerto prevede un biglietto “simbolico” di 5 euro (consigliata la prenotazione al numero 055.538.4001 o via mail a ricevimento@entecarifirenze.it, dal lunedì al venerdì in orario d’ufficio). Il ricavato è devoluto alla sezione fiorentina dell’AIL - Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma Onlus. 

Tutte le informazioni sui Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze sono disponibili sul sito www.entecarifirenze.it.

I Mercoledì Musicali dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze sono organizzati dalla stessa fondazione bancaria, direzione artistica a cura di Giuseppe Lanzetta.

La rassegna continua mercoledì 28 settembre con il concerto, tutto dedicato a Johann Sebastian Bach, dell'organista tedesco Eberhard Lauer.

Programma concerto
Diderik Buxtehude (1637 - 1759)     Prelude in D, BuxWV 139
Vater unser im Himmelreich, BuxWV 219
Johann Sebastian Bach (1685 - 1750)    Concerto in G-major (da Johann Ernst von Sachsen-Weimar) BWV 592
Allegro vivace - Grave - Presto
Carl Nielsen (1865 - 1931)        10 short preludes
Benna Moe (1897 - 1983)        “Alpine Suite”, opus 12 1929
Morning - Shepherds Pipes - Hymn of Praise
Einar Traerup Sark (1921 - 2005)    Toccata primi toni
Jakob Lorentzen (1968)            Improvvisazione su tema dato

Inizio concerto ore 21

Progetto, organizzazione e comunicazione
Ente Cassa di Risparmio di Firenze
Presidente: Umberto Tombari
Vice Presidente: Pierluigi Rossi Ferrini
Direttore Generale: Gabriele Gori
Ottimizzazione: Emanuele Barletti
Direzione artistica: Giuseppe Lanzetta

Ingresso ai concerti
Biglietto 5 euro, ingresso fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Si consiglia di prenotare al numero 055.538.4001 – o via mail a ricevimento@entecarifirenze.it

Informazioni
Tel 055.538.4001 - www.entecarifirenze.it

13 Settembre - Presentazione libro: LUCANINCUCINA + Teatro: DI VIN AMOR (CHE DOLOR CHE DOLOR)


     MARTEDI' 13 SETTEMBRE

    h 19:00  -  Presentazione libro
L'Associazione Culturale Lucana Firenze presenta per la settimana Lucana I° Edizione - Da Firenze A Matera Capitale Della Cultura 2019:

LUCANINCUCINA
con
L’ARSE ARGILLE CONSOLERAI: CARLO LEVI, DAL CONFINO ALLA LIBERAZIONE DI FIRENZE ATTRAVERSO TESTIMONIANZE, FOTO E DOCUMENTI
Ets Editorei

Di e con Nicola Coccia
Modera Ernesto Ferrara

Il libro parla soprattutto della vita di Carlo Levi, medico, pittore, componente del Comitato Toscano di Liberazione, della donna che lo ha protetto, del bambino di cui è stato padre putativo, della figlia segreta, della scrittura del “Cristo si è fermato a Eboli”, avvenuta, sotto l’occupazione tedesca, in un appartamento di Firenze. Ci sono testimonianze e  foto mai pubblicate prima e anche un quadro molto significativo di quel periodo, rimasto chiuso in una stanza. E poi c’è la foto  e la storia della persona che ha suggerito a Levi il titolo del suo capolavoro.

    h 21:00  -  Teatro

DI VIN AMOR (CHE DOLOR CHE DOLOR)

Recitativi per voce e strumenti di e con Mimmo Sammartino
Giovanna D'Amato | violoncello
Bartolo Telesca | chitarra
Giovanni Montecalvo | tastiere
Valerio Sammartino | percussioni

Il canto del vino nella letteratura, nei racconti, nei versi lirici e nelle filastrocche giocose. Il vino dei poeti (da Orazio ad Alda Merini, da Edgar Lee Masters a Fortunato Depero), i racconti di Mimmo Sammartino, una filastrocca giocosa con un grammelot con l'uso dei nomi di cento vini...  "Di vin amor (che dolor che dolor)" recupera il canto e l'elogio dell'ebbrezza, la celebrazione della trasgressione, l'irruzione del dionisiaco, la condivisione del desco che affraterna. Mimmo Sammartino, giornalista, autore di testi di teatro, radio e televisione, è lucano e vive e lavora a Potenza. Alla storia di "Vito ballava con le streghe" è ispirato un percorso letterario che collega i borghi di Castelmezzano e Pietrapertosa (in provincia di Potenza), i paesi del "Volo dell’angelo": su un antico sentiero contadino c’è una storia incisa sulla pietra, sussurrata dalle voci di sette totem parlanti. È il Percorso delle sette pietre.
Caffè Letterario °Le Murate

Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it