domenica 29 novembre 2015

Piazza SS. Annunziata

Foto di Simone Bernardi

venerdì 27 novembre 2015

1 Dicembre - Ass. Archeosofica - Conferenza: Il Rinascimento fiorentino e la riscoperta dell'Ermetismo: La Primavera di Botticelli”

Martedì 1 Dicembre alle 21,15: “Il Rinascimento fiorentino e la riscoperta
dell’Ermetismo – La Primavera di Botticelli”. Relatore Alessandro
Mazzucchelli.
La conferenza è aperta a tutti e l'ingresso è libero.

Per leggere una breve introduzione all’argomento andate sul nostro blog:
http://archeosofiafirenze.org/2015/11/25/1-dicembre-2015-la-primavera-di-bot
ticelli-il-rinascimento-fiorentino-e-la-riscoperta-dellermetismo/

Associazione Archeosofica
Sezione di Firenze
Lungarno Guicciardini, 11/r
50125 Firenze
Tel. 055215940
info.firenze@boxletter.net
http://archeosofiafirenze.org
SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK https://www.facebook.com/archeosofiafirenze

mercoledì 25 novembre 2015

26 e 27 Novembre - L'Accademia di Belle Arti di Firenze negli anni di Firenze capitale 1865-1870 convegno di studi aperto al pubblico a cura di Cristina Frulli e Francesca Petrucci

L'Accademia di Belle Arti di  Firenze
negli anni di Firenze capitale 1865-1870
convegno di studi aperto al pubblico
a cura di Cristina Frulli e Francesca Petrucci

Giovedì 26 e venerdì 27 novembre 2015
Accademia di Belle Arti di Firenze - Aula della Minerva
Via Ricasoli, 66 – Firenze

Contava già quasi un secolo il rinnovamento dell’Accademia di Belle Arti di Firenze voluto da Pietro Leopoldo di Lorena, quando, nel 1865, il capoluogo toscano fu proclamato capitale del Regno d'Italia. Un periodo di grandi fermenti culturali per la città e di importanti trasformazioni per l’Accademia.

Schegge di storia che tornano alla luce nell’ambito del convegno di studi “L'Accademia di Belle Arti di Firenze negli anni di Firenze capitale 1865-1870” in programma giovedì 26 e venerdì 27 novembre all’Accademia di Belle Arti di Firenze.

L’iniziativa, aperta al pubblico e a ingresso libero, rientra nell’ambito delle manifestazioni ideate e promosse dall'Ente Cassa di Risparmio di Firenze in collaborazione con il Comitato per Firenze capitale per il centocinquantesimo anniversario di Firenze capitale, con patrocinio  dell'Accademia delle Arti del Disegno, del Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux e del Conservatorio di Musica Luigi Cherubini, che, in chiusura della giornata di giovedì 26 novembre, ospiterà un concerto della Classe di Musica d'insieme per archi diretta da Alina Company.

Curato da Cristina Frulli e Francesca Petrucci, storiche dell'arte e docenti dell'Accademia, il convegno intende valorizzare il ruolo culturale e formativo dell'Accademia negli anni del Risorgimento, prendendo in esame, attraverso i vari interventi, le relazioni con gli eventi civili e politici contemporanei ed i conseguenti cambiamenti della propria identità: mentre nel 1850  fu distaccata la terza classe di Arti e Mestieri, e nel 1860 fu scorporata  la seconda classe di Musica e Declamazione, attuale Conservatorio Luigi Cherubini; nel 1873 furono separati i professori impiegati nella didattica da quelli che gestivano la promozione artistica della città, formando l’attuale Accademia delle Arti del Disegno. Successivamente, il nuovo Governo unitario alienò le collezioni di opere antiche e moderne destinate all'educazione dei giovani, che andarono a formare la Galleria  dell'Accademia e la Galleria d'Arte Moderna.

Inaugurazione giovedì 26 novembre alle ore 9,30 nell'Aula della Minerva dell’Accademia alla presenza del vice presidente dell'Ente Cassa di Firenze Pierluigi Rossi Ferrini, del presidente del Comitato per Firenze capitale Eugenio Giani, del presidente dell'Accademia di Belle Arti di Firenze Luciano Modica e del direttore dell’Accademia, Eugenio Cecioni.

La prima giornata, nella mattinata presieduta da Carlo Sisi, vede interventi sulla collezione dei gessi e su vari aspetti dell'organizzazione didattica. La seduta del pomeriggio, presieduta da Simonella Condemi, direttore della Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti, conta i contributi di Caterina Del Vivo su Aleardo Aleardi, professore di Estetica, di Ettore Spalletti sulla “Tradizione e rinnovamento artistico negli anni di Firenze capitale”, di Silvestra Bietoletti, sulla storia della Pinacoteca, di Paolo Zampini, direttore del Conservatorio di Musica Luigi Cherubini, che tratterà della formazione dei musicisti all'epoca.

Chiude, alle 18,30, presso il Conservatorio di Musica Luigi Cherubini, il concerto del “Quartetto d'archi durante Firenze capitale”, a cura della Classe di Musica d'insieme per archi diretta da Alina Company.

La giornata  di venerdì 27 novembre, presieduta e coordinata da Carlo Sisi, vede gli interventi di Andrea Greco e di Monica Maffioli sul ruolo della fotografia in relazione alle arti figurative nella didattica dell' Accademia, di Giuseppina Carla Romby  sui grandi lavori architettonici negli anni di Firenze capitale, di Laura Lombardi sui Macchiaioli, di Lia Bernini su Eugenio di Carignano e Odoardo Fantacchiotti, di Mirella Branca e di Annarita Caputo sull'attività di decoratore d'interni di Annibale Gatti.

Conclude i lavori la tavola rotonda “Attualità dell'Accademia: le arti a Firenze tra passato e presente”, a cui intervengono Cristina Acidini, Fabio Cavallucci, Mauro Cozzi, Franca Falletti, Flora Gagliardi, Francesco Gurrieri, Gianni Pozzi.

Entrambe le giornate sono aperte al pubblico, ingresso libero.

Quando/dove/orari
Accademia di Belle Arti, Aula della Minerva, via Ricasoli 66, Firenze
Giovedì 26 novembre, ore 9,30-13 e 15-18,30
Venerdì 27 novembre, ore 9,30-13 e 15-18
Conservatorio di Musica Luigi Cherubini, Piazzetta delle Belle Arti, Firenze
Giovedì 26, ore 18,30.

L'Accademia di Belle Arti di  Firenze negli anni di Firenze capitale 1865-1870
Convegno di studi a cura di Cristina Frulli e Francesca Petrucci
Accademia di Belle Arti di Firenze | Aula della Minerva

Programma giovedì 26 novembre
9,30 Apertura dei lavori
Saluti delle autorità
Eugenio Giani, Presidente del Comitato per Firenze capitale
Pierluigi Rossi Ferrini, vice presidente dell'Ente Cassa di Risparmio Firenze
Luciano Modica, Presidente dell'Accademia di Belle Arti di Firenze
Eugenio Cecioni, Direttore dell'Accademia di Belle Arti di Firenze
Presiede e coordina Carlo Sisi
10,30 La collezione storica dei gessi dell’Accademia, Sandro Bellesi
11,00 L’organizzazione didattica dell’Accademia negli anni dell’unità d’Italia, FrancescaPetrucci
11,30 La Scuola di Architettura 1865-1870, Luigi Zangheri
12,00 Gli insegnamenti teorici 1860-1890, Cristina Frulli
13,00 Pranzo
Ripresa dei lavori
15,00 Successi e polemiche di Aleardo Aleardi professore di Estetica all’Accademia di Belle Arti, Caterina Del Vivo
15,30 Tradizione e rinnovamento nel dibattito artistico negli anni di Firenze capitale, Ettore  Spalletti
16,00 Pittori in Accademia: Pollastrini, Ciseri, Fattori, Susanna Ragionieri
16,30 Primavera 1868: i quadri moderni all’Accademia, Silvestra Bietoletti
17,00 Nuovo o Regio Istituto Musicale? La formazione dei musicisti ai tempi di Firenze capitale, Paolo Zampini
18,30 Concerto: Il quartetto d’archi durante Firenze capitale, Classe di Musica d’insieme per archi, diretta da Alina Company, Conservatorio Luigi Cherubini

Programma venerdì 27 novembre
Presiede e coordina Carlo Sisi
9,30 L’Accademia e oltre. Nostalgie inglesi nella Firenze capitale, Valeria Bruni
10,00 Fotografia e documentazione d'arte nell'Accademia di Belle Arti di Firenze 1839-1870, Andrea Greco
10,30 Del metodo del fare e del metodo del vedere: la fotografia all’Accademia di Belle Arti di Firenze nella seconda metà dell’Ottocento, Monica Maffioli
11,00 I grandi lavori di Firenze Capitale: itinerari
disegnati da professori e studenti dell’Accademia, Giuseppina Carla Romby
11,30 Lo sguardo dei Macchiaioli su Firenze capitale, Laura Lombardi
12,00 Sculture fiorentine per Casa Savoia. Eugenio di Carignano in visita allo studio di Odoardo Fantacchiotti nel 1868, Lia Bernini
13,00 Pranzo
Ripresa dei lavori
15,00 Decorazioni di interni a Firenze: eredità dell’Accademia e sentimenti dell’epoca in Annibale Gatti, Mirella Branca e Annarita Caputo
16,00 Attualità dell'Accademia: le arti a Firenze tra passato e presente, tavola rotonda. Intervengono: Cristina Acidini, Fabio Cavallucci, Mauro Cozzi, Franca Falletti, Flora Gagliardi, Francesco Gurrieri, Gianni Pozzi
Chiusura del Convegno

L'Accademia di Belle Arti di  Firenze negli anni di Firenze capitale 1865-1870

Ente Cassa di Risparmio di Firenze
L’Ente per Firenze Capitale
nell'ambito delle iniziative per il 150° anniversario di
Firenze Capitale

Accademia di Belle Arti di Firenze
Comitato Firenze Capitale
Regione Toscana

con il patrocinio e la partecipazione di
Accademia delle Arti del Disegno
Conservatorio di Musica Luigi Cherubini
Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux

Info
www.accademia.firenze.it – www.entecarifirenze.it

martedì 24 novembre 2015

26 novembre - Fondazione Il Fiore - Presentazione libro: Il libro e l'anima: il primo romanzo del filologo e poeta Davide Puccini

lI libro e l'anima: il primo romanzo del filologo e poeta Davide Puccini

Il 26 novembre alla Biblioteca umanistica dell'Università di Firenze
incontro con l'autore del romanzo organizzato dalla Fondazione il Fiore.
Intervengono Ernestina Pellegrini e Massimo Fanfani, coordina Maria
Giuseppina Caramella. Ingresso libero.

Un bibliofilo che vive in una piccola città di altoforni e arrotonda lo
stipendio catalogando e curando libri per conto terzi. E un volume
misterioso che gli capita tra le mani, il Liber Universalis, dal valore
incommensurabile e in grado di cambiargli la vita rendendolo ricco, ma anche
potenzialmente capace di dannargli l"anima e foriero di sventure: una
metafora del male e dei peccati capitali, in primis la superbia.

Sono i due protagonisti di Il libro e l'anima (LietoColle 2015), primo
romanzo del filologo e poeta Davide Puccini, che verrà presentato giovedì 26
novembre alle 16 presso la sala Comparetti della Biblioteca umanistica
dell’Università di Firenze (piazza Brunelleschi n. 3/4) in un incontro con
l’autore organizzato dalla Fondazione il Fiore in collaborazione con
l’Università.

lunedì 23 novembre 2015

28 novembre - Visita guidata e gratuita alle tracce interculturali di Sant'Ambrogio

In occasione della Giornata Mondiale del Non Acquisto, promossa a Firenze dallo Sportello Eco Equohttp://ambientesostenibilita.comune.fi.it/SportelloEcoEquo/index.html>, (di cui anche Oxfam Italia http://www.oxfamitalia.org/> fa parte), con piacere vi invitiamo ad una passeggiata gratuita di Migrantour Firenze http://www.mygrantour.org/migrantour-firenze/> che esplorerà le tracce interculturali presenti nel quartiere di Sant ‘Ambrogio e i punti di connessione esistenti tra diverse storie, culture e religioni. Grazie a Candy e Zakaria, accompagnatori interculturali provenienti da paesi e culture diverse, scopriremo anche come il cambiamento climatico (tema scelto per la Giornata del Non Acquisto di quest’anno), riguarda i loro paesi di origine, la nostra città…e quello che possiamo fare anche noi qui, in collaborazione con Orti Dipinti che ringraziamo per la disponibilità !

Ritrovo: sabato 28 novembre 2015 alle ore 9,30
davanti allo Sportello Eco Equo in via dell'Agnolo 1D ... - Durata: 2 ore circa
Prenotazione gratuita ma obbligatoria entro il 26 novembre 2015: migrantour.firenze@oxfam.itmailto:migrantour.firenze@oxfam.it> – Tel. 055 3220895tel:055%203220895> (max. 20 persone)
Per info sul Programma completo della Giornata del Non Acquisto, vedete l’allegato oppure visitate il sito: http://sportelloecoequo.comune.firenze.it

mercoledì 18 novembre 2015

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Consiglio scappato, consiglio trovato"

lunedì 16 novembre 2015

18 Novembre - Caffè degli Artigiani - Con Alessio Montagnani e il suo lavoro Semen - INGRESSO GRATUITO

Mercoledì sera  18 Novembre alle ore 22 ci sarà il terzo appuntamento al Caffè degli Artigiani (Via dello Sprone 16 rosso, Firenze)
con Alessio Montagnani e il suo lavoro Semen
INGRESSO GRATUITO e Prenotazione consigliata (055291882)

semen,seminis: seme, germoglio, sperma, discendenza, stirpe, razza, sangue, origine, causa, germe, atomo, elemento, principio.

Cosa porta l’essere umano una sera d’autunno a
decidere di guardarsi allo specchio
decidere di chiudere il computer
scegliere cosa mettersi addosso
decidere di uscire di casa
scegliere di raggiungere il bar
scegliere di andar a vedere di
andar ad ascoltare nel Buio
un’altro essere umano
senza sapere chi sia
senza sapere cosa dica
senza sapere cosa faccia?

L'11 Novembre c'è stata la Brigata Ballerini con un recital dedicato a Piero Ciampi  Che cazzo di poeta!
Il terzo appuntamento di Cantiere Futurarte in Via dello Sprone 16 rosso a Firenze (vicino a Piazza della Passera). Tutti i Mercoledì.
Prossimo appuntamento Martedì 24 Novembre La passione di Leonarda Cianciulli
di Chiara Guarducci con Sonia Coppoli al The Speakeasy 23 (Via San Niccolò 23 rosso, Firenze, inizio ore 21.30 / INGRESSO GRATUITO)

Info:
http://esperimentodeserto.wordpress.com/
https://cantierefuturarte.wordpress.com/

21 novembre - Ciclo di Conferenze promosse dall’Associazione sul tema dell’Etica:Etica e fotografia – potere, ideologia, forza dell’immagine fotografica”

Ciclo di Conferenze promosse dall’Associazione sul tema dell’Etica. Siete tutti invitati!

Sabato 21 Novembre ore 15:45 Conferenza “Etica e fotografia – potere, ideologia, forza dell’immagine fotografica”. Presso il Circolo ARCI R. Andreoni, in via D’Orso 8 - Firenze.

Trovate la locandina in allegato.

Moderatore: Sandra Vincenzi.

Relatore:

Massimo Caracciolo – Fotografo presso Ass. Scatto Lab di Bologna – Associazione Fotografi Italiani

Coordinamento:

Presidente Marco Lazzeri 335-6415395

Per adesioni telefonare a: Sandra Vincenzi 339-7157272 vivere.etica@gmail.com   

Dal 18 novembre 2015 al 19 febbraio 2016 - Archivio Storico - Mostra: Una capitale per il Regno: dal Mercato Vecchio ai nuovi mercati

Una capitale per il Regno: dal Mercato Vecchio ai nuovi mercati
Mostre
I documenti e i progetti per i nuovi mercati di Firenze Capitale: Il Mercato Centrale di San Lorenzo e i mercati di San Frediano e Sant'Ambrogio. Inaugurazione il 18/11 alle 17,00
Info
055 2616527
http://wwwext.comune.fi.it/archiviostorico

Dal 21 novembre al 19 dicembre - SmartHub - Mīkros Acquerelli dal mondo minuscolo - Mostra personale di Francesca Lancisi

Mīkros
Acquerelli dal mondo minuscolo


Mostra personale di Francesca Lancisi

Dal 21 novembre al 19 dicembre presso SmartHub

Via Quintino Sella, 6 Firenze


Vernissage e opening party sabato 21 novembre h. 18:30


L’infinitamente piccolo si mostra agli occhi senza lenti né ingrandimenti nei colori e nelle linee degli acquerelli di Francesca Lancisi. Attraverso le sue preziose carte in cotone, Francesca racconta di un mondo minuscolo e invita ad entrare in una dimensione della vita micro in cui la forma e la sua ripetizione, ma anche il suono e la sua propagazione, seguono regole altre rispetto a quelle del mondo macro.
Una normalità alterata che si manifesta in movimenti di creature sottomarine che portano all’orecchio magiche eco, paesaggi immaginari, mondi vegetali e minerali svelati in tavole che oscillano tra gli studi botanici dei primi classificatori del 700 e le illustrazioni delle favole dei libri della nostra infanzia. Un mondo invisibile agli occhi di chi sta in alto, ma di cui ci si può accorgere chinandosi verso il basso, cambiando il punto di vista e guardando la vita da un’altra prospettiva. Tavole piene di creatività ma anche di ricerca e di riflessione sui codici e sugli schemi alla base della vita stessa. La chimica dei colori, le trame e le tessiture delle forme, l’amore per i dettagli e l’eliminazione di ogni superfluo permettono all’osservatore di entrare in rapporto con una natura, svelata tra realtà e immaginazione, quasi onirica.

Proprio in questa dimensione, tra scienza e fantasia, si muove la creatività elegante di Francesca che con tratto preciso disegna atlanti di mondi nascosti fatti di filamenti e radici che si espandono fino a creare reti sotterranee di recettori, a mostrare tutta la vitalità di un mondo, meravigliosamente sensibile.



Francesca Lancisi, nata e cresciuta nella splendida natura degli appennini toscani, non smette di disegnare e dipingere mentre si laurea in glottologia alla facoltà di lingue e insegna italiano a stranieri a Firenze, dove oggi vive con la sua famiglia e molte piante. Intensifica l'attività artistica durante il suo contratto di mamma a tempo pieno per tre anni, fino a farla diventare una nuova professione. Crea opere pittoriche ad acquerello ma anche illustrazioni digitali per aziende e case editrici e ritratti personalizzati (oltre ad altri progetti in cantiere). Le sue opere sono state esposte in molte città tra cui Firenze, Arezzo, Ginevra e Vésenaz. www.francescalancisi.com


La mostra è ideata e organizzata da:

DAY ONE www.dayone-art.com  in collaborazione con Smart Hub – Underground Network Firenze



Per maggiori informazioni:

info@dayone-art.com - www.dayone-art.com - 339 3510358 - 055 676979

Antiche insegne resistono: via Don Minzoni

Foto di Roberto Di Ferdinando

domenica 15 novembre 2015

18 Novembre - Casa del Popolo di settignano - Conferenza e cena vegan

MERCOLEDI 18 NOVEMBRE - Restiamo Animali vi invita @ Settignano (Fi) presso la Casa del Popolo, per "Chi ha paura dei selvatici? La Toscana va alla guerra" una serata dedicata alla infausta legge toscana che autorizza lo sterminio di cinghiali e altri selvatici. Ospiti: Gianluca Felicetti, presidente LAV, Luigi Lombardi Vallauri, filosofo amico della nonviolenza, Duccio Berzi tecnico faunistico, introduce e modera Lorenzo Guadagnucci, giornalista. Inizio serata ore 20 con  cena vegan 3 portate 12 Euro con 1 bevuta inclusa Dopo cena relazioni degli ospiti e dibattito.

Info: restiamoanimali@gmail.com

"Guida di Firenze in cinese" di Francesco Vossilla, Ying Zheng Zhang

Autore    Zheng Zhang Ying; Vossilla Francesco
(Prezzo di copertina € 12,00)
Dati    2015, 144 p., ill., brossura
Editore    ETS  

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi si fida, è l'ingannato"

sabato 14 novembre 2015

16 novembre - Delitti e castighi - Biblioteca Villa Bandini Il tema dell'ottavo incontro sara' 'Il lungo addio'. Epitaffi, congedi e morti esemplari

Delitti e castighi - Biblioteca Villa Bandini
Il tema dell'ottavo incontro sara' 'Il lungo addio'. Epitaffi, congedi e morti esemplari. Lunedi' 16 novembre, ore 17.00, ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
A partire dal '700 la morte cessa di essere uno spettacolo pubblico e il letto di morte diventa il luogo privilegiato delle emozioni che accompagnano il momento estremo.
Lo spazio cimiteriale prolunga questa intimità e dà l’illusione di un legame affettivo ancora operante col defunto, e attraverso testimonianze scritte e visive ne intrattiene e perpetua il ricordo. In questa prospettiva, assumono un particolare significato gli epitaffi e le ultime parole attribuite al defunto prima dell’istante fatale
Villa Bandini - Biblioteca
Biblioteca
Indirizzo: Via di Ripoli, 118, 50126 Firenze
Telefono:055 658 5124

18 novembre - La Rustica - Cena Rustica Toscana con abbinamento di vini


15 Novembre - Le Murate - Cineteca: PICNIC AD HANGING ROCK

DOMENICA 15 NOVEMBRE

    h 21:30  -  Cineteca

PICNIC AD HANGING ROCK

Di Peter Weir. Con Rachel Roberts, Dominic Guard, Helen Morse, Jacki Weaver, Vivean Gray – Australia – 1975 – 115’

Siamo in Australia, all’inizio del secolo scorso. Le ragazze del collegio di Appleyard si recano in gita ad Hanging Rock, una suggestiva formazione rocciosa. Tre ragazze scompaiono misteriosamente, e nonostante le ricerche di tutti gli abitanti del paese non vengono ritrovate. Dopo una settimana, una ragazza rintraccia una delle scomparse. La giovane però non è in grado di dare alcuna spiegazione. Viene alla luce il losco passato della direttrice, ma l'episodio rimarrà sempre avvolto nel mistero.

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

venerdì 13 novembre 2015

Antiche insegne resistono: via Fra' Giovanni Angelico

15 novembre - A ‘Suoni riflessi’ giocando con le voci e i suoni dell’acqua: il quarto concerto-spettacolo del festival di musica classica ‘Suoni riflessi’

A ‘Suoni riflessi’ giocando con le voci e i suoni dell’acqua

Il 15 novembre alla Sala Vanni di Firenze il quarto concerto-spettacolo del festival di musica classica ‘Suoni riflessi’. Un tourbillon di testi seri o faceti di Lorca, San Francesco, Joyce, Campanile, D’Annunzio, Petrarca, Leonardo da Vinci, Borges, Palazzeschi… accompagnerà musiche di Dowland, Takemitsu, Chopin, Ravel, Quadranti (1a esecuzione), Sciarrino, Brown e Freed. Interpreti il soprano Silvia Tocchini, il pianista Matteo Fossi e l’Ensemble Nuovo Contrappunto diretto da Mario Ancillotti. Il 14 novembre sera, prova aperta con discussione di ‘Svelare la musica’.



Note e scritti evocativi e sorprendenti sull’elemento ispiratore per eccellenza di sogni, emozioni e inquietudini: per molti musicisti, ma anche per tanti scrittori. Una carrellata vertiginosa di brani testuali e musicali, ora seri ora faceti e noti o meno noti, dedicati all’acqua.

Domenica 15 novembre, alle 11, alla Sala Vanni di Firenze, con il concerto-spettacolo “Acqua – giocando sotto la pioggia” dell’Ensemble Nuovo Contrappunto diretto da Mario Ancillotti, insieme al soprano Silvia Tocchini e al pianista Matteo Fossi, si conclude l’itinerario musicale fra i quattro elementi alchemici che ha contraddistinto l’edizione di quest’anno di ‘Suoni riflessi’. (Resta un ultimo appuntamento il 22 novembre su “Pinocchio nel campo dei miracoli”). Il concerto di questa domenica sarà preceduto, sabato alle 18, sempre in Sala Vanni, da un nuovo incontro di ‘Svelare la musica’: una prova aperta con discussione ed esempi in cui si potranno vedere all’opera Mario Ancillotti, Matteo Fossi e Luigi Quadranti su musiche di Takemitsu, Ravel, Chopin e Quadranti stesso.

Il programma di «musica, poesie, aforismi sui suoni dell’acqua» del concerto-spettacolo del 15 novembre si aprirà con una delle melodie più popolari del ‘600, ‘Flow my Tears’ di John Dowland (Dublino o Londra 1563 – Londra 1626), e si chiuderà con una delle melodie più famose del ‘900, ‘Singing in the Rain’ di Nacio Herb Brown (Deming 1896 – San Francisco 1964) e Arthur Freed (Charleston 1894 - 1973). Nel mezzo un «percorso dal triste al giocoso» in cui si passerà, fra l’altro, da testi di San Francesco, Garcia Lorca, Gabriele D’Annunzio e James Joyce all’impressionisimo odierno di ‘Rain Spell’ di Toru Takemitsu (Tokyo 1930 - 1996); da testi di Petrarca, de Saint-Exupery, Tesson, Gomez de la Serna, Lucrezio, Gibran, Leonardo da Vinci e ancora D’Annunzio alla prima esecuzione di ‘Pioggia – sereno al Tremorgio’ per flauto, clarinetto e pianoforte di Luigi Quadranti (Castel S. Pietro 1941), e a ‘La goccia – preludio op. 28 n. 15 in re bemolle maggiore per pianoforte’ di Fryderyk Chopin; da testi di Borges, Hugo, anonimo, Palazzeschi e Campanile ai ‘Jeux d’eau per pianoforte solo’ d’inizio Novecento di Maurice Ravel (Ciboure 1875 – Parigi 1937), che spiazzarono critica e pubblico dell’epoca, e allo scherzo sonoro di Salvatore Sciarrino (Palermo 1947) ‘Anamorfosi’, che proprio da Ravel prende le mosse.



Per ulteriori informazioni: www.suoniriflessi.it e la pagina su Facebook “Suoni Riflessi”.

Biglietto intero 12 euro, ridotto 8 euro (con la card di Rete Toscana Classica si ha diritto al biglietto ridotto).

Per informazioni, tel. 055-699223, e-mail: amicisuoniriflessi@gmail.com

oppure: nuovocontrappunto@tiscali.it



PROGRAMMA DI SALA

Domenica 15 novembre - ore 11 - Sala Vanni

Suoni e voci dell’acqua

Note e scritti sorprendenti sull’elemento ispiratore di sogni,

emozioni, inquietudini



Dowland Flow my Tears

per voce e arpa



& Dowland, San Francesco, García Lorca,

D’Annunzio, Joyce ci dicono...



Takemitsu Rain Spell

per flauto, clarinetto, pianoforte, vibrafono, arpa



& Ancora García Lorca...



Ravel Introduzione e allegro

per arpa, flauto, clarinetto, 2 violini, viola, violoncello



& Petrarca, de Saint-Exupery, Tesson,

Gomez de la Serna, Lucrezio, Gibran,

Leonardo da Vinci e ancora D’Annunzio...



Quadranti Pioggia – Sereno al Tremorgio

per flauto, clarinetto, pianoforte (1a esecuzione assoluta)



Chopin La Goccia

Preludio op. 28 n° 15 in re bem. magg. per pianoforte



& Borges, Hugo, Anonimo, Palazzeschi,

Campanile ci scherzano...



Ravel Jeux d’eau

per pianoforte solo



Sciarrino Anamorfosi

per pianoforte solo



Freed - Herb Brown Singing in the Rain

per voce e ensemble





INTERPRETI



Silvia Tocchini, voce

Matteo Fossi, pianoforte



Nuovo Contrappunto

Mario Ancillotti, flauto

Marcello Bonacchelli, clarinetto

Pino Tedeschi, Andrea Farolfi, violini

Edoardo Rosadini, viola

Alice Gabbiani, violoncello

Matteo Canalicchio, pianoforte

Alessia Luise, arpa

Federico Poli, vibrafono





L’acqua è quell’elemento che da sempre ha invitato musicisti sensibili a esprimere sogni, emozioni, inquietudini attraverso le note del pentagramma. La musica si trasforma nella “voce dell’acqua”: calma e placida a volte, piena di forza, impetuosa, altre. Misteriosa e primordiale altre ancora. Non c’è che l’imbarazzo della scelta. Noi abbiamo voluto fare un piccolo percorso dal triste al giocoso, dalle lacrime (anch’esse elemento liquido) alla spensieratezza, dalla pavana malinconica al musical.

Si passa per l’impressionismo odierno di Takemitsu e per la Goccia di Chopin, (Preludio op. 28)  ed anche per una nuova creazione di Luigi Quadranti. E ritroviamo l’elemento acqua nella poetica musicale del compositore e pianista francese Maurice Ravel, con i suoi meravigliosi Jeux d’eau una composizione che ha spiazzato i critici e il pubblico dell’epoca (inizio ’900). In questo caso, la musica è espressione simbolica dei giochi d’acqua, dei suoni fluidi, degli zampilli di cascate e ruscelli. Che fa da pretesto per uno scherzo sonoro di Salvatore Sciarrino, che proprio da Ravel prende le mosse per approdare...

Singing in the Rain è una delle melodie più popolari del ’900, così come Flow my Tears era una delle più popolari del ’600. L’una allegra e l’altra triste, e ciò non guasta nell’entrare nell’Autunno.

Ma non è tutto qui. Come tutti i nostri concerti, anche questo nasconde un segreto: abbiamo trovato degli aforismi sull’acqua assai sorprendenti. Essi sono il condimento giusto perché un percorso musicale possa dare stimoli diversi e ci obblighi, ancora una volta, a considerare che la Musica non è mai intrattenimento, ma uno straordinario incentivo intellettuale, e che ci deve far pensare, divertire, emozionare, entusiasmare, ma mai annoiare. Se un programma musicale ci annoia ci possono essere tre ragioni: il programma è mal congegnato, l’esecuzione è cattiva, gli ascoltatori sono pigri abitudinari. E ognuna delle tre cose è da evitare. Evitare dunque l’ovvio, il ripetitivo, l’abitudinario. Cercare il nuovo, il diverso, il sorprendente, il coinvolgente.



Mario Ancillotti

17 Novembre - Rettorato, Aula Magna dell'Università - Convegno: "Quale psicologia per quale futuro"

Convegno: "Quale psicologia per quale futuro"
Programma: http://www.psicologia.unifi.it/upload/sub/eventi-scuola/Programma%20Quale%20psicologia%20per%20quale%20futuro.pdf
17 Novembre 2015  -  ore 9-14
Sede:
   
Rettorato, Aula Magna dell'Università, Piazza S. Marco, 4 Firenze
Organizzazione:
   
Scuola di Psicologia dell'Università di Firenze, Ordine degli Psicologi della Toscana

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi no sa mentire, crede che tutti dicano il vero"

17 Novembre - Visita guidata a Villa Il Gioiello

Visita guidata a Villa Il Gioiello
Maggiori dettagli: http://www.msn.unifi.it/event/vita-di-galileo-di-brecht/
17 Novembre 2015  -  ore 17-18
Sede:
   
Villa Il Gioiello - via del Pian de'Giullari, 42 Firenze
Organizzazione:
   
Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze
Per informazioni:
   
Informazioni e prenotazioni: Servizi Didattico-Divulgativi tel. 055-2756444

giovedì 12 novembre 2015

24 Novembre - BiblioteCaNova Isolotto - Conferenza - Duemilaquindici anno dell'alimentazione

martedì 24 novembre – dalle ore 19.00 alle ore 22.00
Duemilaquindici anno dell'alimentazione
L'Expo di Milano è giunta al termine ma restano tanti problemi da affrontare. Parliamo di cibo con Giorgio Menchini, Cospe, Corinna Pugi, Quartiere 4 Firenze, e Andrea Terreni, Slow Food). Alle ore 20.00 intervallo e piccolo buffet.

Durante la serata sarà disponibile in esclusiva la prima edizione del libro di Ricette del Nicaragua realizzato a cura dell'Associazione e BiblioteCaNova Isolotto.

 Parliamo di America Latina - BiblioteCaNova Isolotto
Nel mese di novembre due appuntamenti per parlare di sviluppo economico, riflessioni geopolitiche e tradizioni culinarie dell'America Latina, con la collaborazione dell'Associazione Insieme per ricordare Sara e Franco.

Via Chiusi, 3/4, 50142 Firenze
Telefono:055 710834

14 e 15 novembre - Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze - Il_Laboratorio-scopro, imparo, lavoro"+Concerto - Musica in Museo con il Quartetto Savonarola

Laboratorio: "Ingredienti facili per fare una cellula" (per adulti e bambini dai 7 anni)
Nell'ambito de: "Il_Laboratorio-scopro, imparo, lavoro"
Programma del Laboratorio:http://il-laboratorio.academy/energizziamoci-family/Calendario completo dei laboratori e dei Campus di robotica: http://www.msn.unifi.it/event/il_laboratorio-scopro-imparo-lavoro/
14 Novembre 2015  -  dalle ore 15 alle 17
Sede:
   
Museo "La Specola", via Romana, 17 Firenze
Organizzazione:
   
Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze in collaborazione con Istituto Toscano Tumori
Per informazioni:
   
Info e Prenotazioni a: Prenotazioni@terzacultura.it Tel. 055-2756444
Concerto - Musica in Museo con il Quartetto Savonarola
Maggiori dettagli: http://www.msn.unifi.it/event/il-concerto-di-domenica/
15 Novembre 2015  -  ore 11
Sede:
   
Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze, Sezione di Zoologia "La Specola" Via Romana, 17 Firenze
Organizzazione:
   
Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze
Per informazioni:
   
tel. 055/2756444 edu@msn.unifi.it

14 Novembre - Abbraccia il Battistero, il film Un film documentario del regista Federico Bondi per raccontare l'esperienza di Abbraccia Il Battistero. Anteprima nazionale al Cinema Odeon di Firenze

Abbraccia il Battistero, il film

Un film documentario del regista Federico Bondi per raccontare l'esperienza di Abbraccia Il Battistero. Anteprima nazionale al Cinema Odeon di Firenze sabato 14 novembre alle 12

Un grande evento di partecipazione popolare che ha visto coinvolti migliaia di soci Coop e cittadini toscani, grazie ad una campagna unica nel suo genere in Italia che ha fatto proprio l’obiettivo di conservazione di un bene unico e prezioso: il Battistero di Firenze.

Abbraccia il Battistero, la campagna lanciata da Unicoop Firenze e Opera del Duomo, è cresciuta progressivamente come un’onda, aiutando a diffondere la conoscenza di una delle più antiche e suggestive opere d’arte di Firenze, e a creare un legame più stretto fra i cittadini e i beni culturali.

Questa esperienza è ora un film documentario, girato e raccontato in chiave origianale dal regista Federico Bondi, prodotto da Unicoop Firenze in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana.

Il film sarà proiettato in anteprima nazionale al Cinema Odeon di Firenze sabato 14 novembre alle 12.

Indirizzo: Via degli Anselmi, 50123 Firenze
Telefono: 055 295051

14 Novembre - Vista guidata: "escursione turistico-aristica fiorentina BENEFIT"

SABATO 14 NOVEMBRE  escursione turistico-aristica fiorentina BENEFIT, guidata dalla docente e guida turistica prof. Barbara Vestrini. Orario di partenza ore 15:00 da Piazza Santa Trinita (Firenze). Itinerario: Cappella Sassetti, il Ghirlandaio, Ponte Santa Trinita, Borgo San Jacopo, Chiesa di Santa Felicita, Cappella Barbadori, i capolavori del Pontormo. Fine itinerario ore 16:30 circa. Offerta minima 10 Euro, che andranno in benefit per il progetto Prijedor Emergency (randagi della Bosnia) Prenotazione obbligatoria entro venerdì 13, numero chiuso, telefonare a Novella cell 3288680845 o email a novella.torre@gmail.com

La coda del gatto....

Foto di Simone Bernardi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi troppo si fida, spesso grida"

mercoledì 11 novembre 2015

13 novembre - Conferenza: "Virgilio, Empedocle e la tempesta cosmica"

Conferenza: "Virgilio, Empedocle e la tempesta cosmica"
Relatore: Alessandro Schiesaro (Sapienza Università di Roma). La conferenza si svolge nell'ambito della serie "Problemi di filologia greca e latina"
Informazioni: http://www.letterefilosofia.unifi.it/art-243-lezione-prof-alessandro-schiesaro.html
13 Novembre 2015  -  ore 11
Sede:
   
Dipartimento di Lettere e Filosofia, Sala B, piazza Brunelleschi 4, Firenze (secondo piano)
Organizzazione:
   
Dipartimento di Lettere e Filosofia

13 Novembre - Convegno: "Conflitti e rivoluzioni. Scritture della complessità" In occasione del ventennale della Società Italiana delle Letterate

Convegno: "Conflitti e rivoluzioni. Scritture della complessità"
In occasione del ventennale della Società Italiana delle Letterate, fondata a Firenze nel 1995.
Locandina programma e sedi: http://www.lilsi.unifi.it/art-246-convegno-societa-letterate.html
13 Novembre 2015  -  15 Novembre 2015  -  Inizio: ore 14 del 13 novembre
Sede:
   
Aula Magna del Rettorato, Piazza San Marco, 4 Firenze e altre
Organizzazione:
   
Società Italiana delle Letterate, Università di Firenze Dipartimento di Lingue, Letterature, Studi Interculturali (LILSI), Wake Forrest University Venezia, Giardino dei Ciliegi Firenze Biblioteca delle Oblate

12 Novembre - Incontro: "Sicurezza. Caos internazionale. Le nuove sfide per la sicurezza italiana" Nell'ambito del ciclo "La politica estera italiana. 10 incontri nelle università per comprendere il ruolo dell'Italia nelle relazioni internazionali"

Incontro: "Sicurezza. Caos internazionale. Le nuove sfide per la sicurezza italiana"
Nell'ambito del ciclo "La politica estera italiana. 10 incontri nelle università per comprendere il ruolo dell'Italia nelle relazioni internazionali"
Programma: http://www.unifi.it/upload/sub/agenda/2015/politica_estera_italiana_12112015.pdf
12 Novembre 2015  -  ore 15
Sede:
   
Polo delle Scienze sociali, Edificio D5, via delle Pandette, 21 Firenze
Organizzazione:
   
Consules-Citizens of Tomorrow, Istituto Affari Internazionali (IAI) con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale e del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Specchietti

Foto di Simone Bernardi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi più guarda, meno vede"

martedì 10 novembre 2015

Il presidente Ferrero in via Calzaioli

12 novembre - Museo "La Specola" - Spettacolo: "Occhi sul cielo"

Spettacolo: "Occhi sul cielo"
Di Lapo Casetti, Antonella Gasperini e Paolo Tozzi, con Guido Risaliti e gli attori del Teatro del Mantice, nell'ambito del ciclo "Visione notturna", dal cinema muto all'astronomia contemporanea, in occasione dell'anno internazionale della luce.
Maggiori dettagli: http://www.msn.unifi.it/event/occhi-sul-cielo/
12 Novembre 2015  -  ore 21
Sede:
   
Museo "La Specola", Salone degli Scheletri, via Romana, 17 Firenze
Organizzazione:
   
INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri, Associazione Astronomica Amici di Arcetri, OpenLab-Università di Firenze in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino, il Teatro del Mantice e Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze
Per informazioni:
   
Ingresso libero su prenotazione: e-mail eventi@arcetri.astro.it tel. 055-2752244

11 novembre - Lectio Magistralis: "Contributo italiano alle Operazioni di pace delle Nazioni Unite"

Lectio Magistralis: "Contributo italiano alle Operazioni di pace delle Nazioni Unite"
Relatore Gen. Paolo Serra, Consigliere militare dell'Ambasciatore italiano presso le Nazioni Unite.
Informazioni: http://www.sc-politiche.unifi.it/art-375-lectio-magistralis-gen-paolo-serra.html
11 Novembre 2015  -  ore 10
Sede:
   
Polo delle Scienze Sociali, Aula 005, edificio D15 Piazza Ugo di Toscana, 5 Firenze
Organizzazione:
   
Università di Firenze, Scuola di Scienze Politiche "Cesare Alfieri"

15 novembre - Teatro della Pergola - IN SUA MOVENZA È FERMO – viaggio teatrale

La visita spettacolo al Teatro della Pergola compie 11 anni e continua a svelare storia, personaggi e segreti del più antico teatro all’italiana.

In sua movenza è fermo è l’inedita formula di visita spettacolo che dopo dieci anni di repliche continua ad affascinare gli spettatori confermando l’ormai tradizionale appuntamento una domenica al mese con la storia della Pergola. Oltre diecimila presenze per quasi 250 repliche sono i numeri che hanno fino ad oggi premiato un progetto che è diventato un modello per molti altri spazi museali e luoghi storici segnati dalla cifra stilistica della Compagnia delle Seggiole che li racconta e li attraversa insieme ai protagonisti che ne hanno tracciato la storia.

La grande magia di un teatro non abita solo sul palcoscenico, nell’istante esatto in cui uno spettacolo si dà per il pubblico. Come un corpo biologico, il teatro vive in ogni momento soprattutto nei suoi spazi “segreti” e inaccessibili agli spettatori: nei laboratori, nei pressi della macchina scenica, nei sotterranei e nei depositi. Là dove ancora risuonano le voci dei tanti che hanno dedicato la loro vita a questa bruciante passione. Senza apparire sulle locandine, senza lasciar traccia di sé nei libri di storia.

In sua movenza è fermo, titolo che riprende il motto degli Accademici Immobili fondatori del teatro, è un viaggio affascinante nel cuore della macchina teatrale, in compagnia delle “ombre gentili” dei personaggi che nel corso dei tre secoli della sua storia hanno reso grande e immortale la Pergola. L’impresario Lanari, l’inventore Meucci, la soprano Barbieri Nini, il macchinista Canovetti e la sarta di Eleonora Duse raccontano ai fortunati visitatori le loro vicende a metà fra il sogno e la realtà. Il viaggio parte dal vicolo delle carrozze, antico accesso al palcoscenico, lungo il quale si aprono le nicchie che ospitavano le botteghe degli artigiani che erano di servizio alla brulicante vita del teatro, sarti, parrucchieri, calzolai che garantivano la messa e rimessa a punto e a modello di ogni accessorio necessario allo spettacolo. Da qui si giunge al pozzo e ai lavatoi dove si lavavano e tingevano le stoffe, e tra angusti passaggi e corridoi ecco la corte dove venivano forgiati i particolarissimi martelli da macchinisti, ancora in produzione fino a pochissimi anni fa. Il Saloncino, la Sala Oro e l’atrio delle colonne fanno da preludio alla visione più emozionante, quella che ogni artista passato dal Teatro della Pergola ammira e affronta al levarsi del sipario: il palcoscenico che incornicia una platea inaspettatamente più piccola rispetto allo spazio scenico. Qui è il primo telefono acustico che Antonio Meucci, macchinista alla Pergola, ideò al riparo del sipario dipinto da Gaspare Martellini nel 1828, per portare silenziosamente la voce dal palcoscenico alla graticcia e ai ballatoi posti ad un’altezza tra i 14 e i 18 metri. Il sottopalco ospita infine la sezione museale del teatro occupata in gran parte dallo spettacolare meccanismo per il sollevamento della platea costruito da Cesare Canovetti nel 1857 e, per citare solo un altro prezioso oggetto in mostra, lo scranno costruito per Giuseppe Verdi nel 1847 in occasione dell’allestimento e della prima del Macbeth di Giuseppe Verdi che proprio la Pergola ha avuto l’onore di ospitare.

Nei suoi trecentocinquanta anni di storia la Pergola ha raccolto l’eco di tante voci, di attori famosi e oscuri facchini, di inventori, registi, impresari, divine, cantanti, macchinisti, inservienti, mezzani, comparse, nobili, mantenute, borghesi, critici, spettatori molesti. Le lascia liberamente risuonare in questa visita, aprendo al pubblico i luoghi che furono una volta sede della “Città del Teatro”: un grande opificio autosufficiente nel quale si svolgevano tutti i mestieri della scena. Nel quale si viveva, di giorno e di notte; crocevia, luogo di incontro, agorà della Firenze Granducale. Palazzo delle feste di corte, grande tempio del melodramma, luogo deputato di mille trucchi e magie, sotto l’egida benevola dell’Accademia degli Immobili, che la Pergola costruì e possedette fino al 1942.

L’accesso può essere difficoltoso per i non deambulanti

Per ulteriori informazioni: tel. 055.2264364


IN SUA MOVENZA È FERMO – viaggio teatrale
15 nov 2015
da un'idea di Riccardo Ventrella
Testi e regia di Giovanni Micoli
Con (in ordine di apparizione) Massimo Manconi / la guida; Luca Cartocci / Alessandro Lanari, l'impresario; Natalia Strozzi / la soprano Barbieri Nini; Fabio Baronti / Antonio Meucci, l'inventore; Sabrina Tinalli / la sarta di Eleonora Duse; Marcello Allegrini / Cesare Canovetti, il capo macchinista
in collaborazione con La Compagnia delle Seggiole
produzione Fondazione Teatro della Toscana
Orari 10.00/11.00/12.00
La durata è di 50 minuti circa
Prezzi € 15 intero
€ 12 ridotto - over 60, under 26, soci UniCoop Firenze, abbonati Teatro della Toscana (Pergola/Teatro Era), possessori di PergolaCard.

In vendita in tutto il circuito Box Office della Toscana e online.

DAL KITSCH AL KITSCH! 13-15 novembre - Un mercatino per chi ama le curiosità del nostro recente passato organizzato da LILT-Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori

DAL KITSCH AL KITSCH! 13-15 novembre

Con la preziosa collaborazione del Comune di Firenze-Quartiere 2, la LILT-Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori organizza anche quest'anno "Dal Kitsch al Kitsch", un mercatino per chi ama le curiosità del nostro recente passato, che si terrà nella Saletta del Parterre in Piazza della Libertà.

Un vecchio servito da the, un souvenir dimenticato in soffitta, un cappellino stravagante, una collana particolarmente vistosa.... Tanti oggetti particolari tra cui curiosare e da poter portare a casa con una piccola offerta!
Ecco le date e gli orari del mercatino:

VENERDI 13 NOVEMBRE
Ore 15,30-19

SABATO 14 E DOMENICA 15 NOVEMBRE
Ore 10-12,30 e 15,30-19

VI ASPETTIAMO!!

info: 055.576939

11 Novembre - Cantiere Futurarte sarà al Caffè degli Artigiani con La Brigata Ballerini e lo spettacolo: "Che cazzo di poeta" - Ingresso gratuito

Mercoledì sera  11 Novembre Cantiere Futurarte sarà al Caffè degli Artigiani con La Brigata Ballerini e lo spettacolo:

"Che cazzo di poeta" di e con Andrea Dezi (voce narrante) con Tommaso Geri e Matteo Lanzi (chitarre)
Recital impoetico che porta dispetto.Con l’incerta partecipazione di Piero Ciampi, altrimenti morto un poeta se ne fa un altro.

” Ecco perché davvero io sono il più grande di tutti, perché posso prendere trecentomila lire per sera e anche mezzo milione e mandare un altro a cantare al posto mio. Tanto chi mi conosce? Non saprete mai se questo sono io, ma sicuramente non uno di voi. Se io riuscissi ad essere uno di voi sarei un fuoriclasse. E invece io sono un poeta, rispettato in tutto il mondo.”
Il 4 Novembre c'è stata L'inaugurazione al Caffè degli Artigiani
Che cazzo di poeta!  è il secondo spettacolo di Cantiere Futurarte al Caffè degli Artigiani ( Via dello Sprone 16 rosso,Firenze). Tutti i Mercoledì fino al 9 Dicembre
INGRESSO GRATUITO e Prenotazione consigliata (055291882)


Cantiere Futurarte
info cantierefuturarte@gmail.com
https://cantierefuturarte.wordpress.com/
CANTIERE FUTURARTE 11 Novembre  ore 22
LA BRIGATA BALLERINI Che cazzo di poeta!
Via dello Sprone 16 rosso, Firenze - Caffè degli Artigiani
https://cantierefuturarte.wordpress.com/
Cantiere Futurarte diventa ospitale
Nove spettacoli ad ingresso gratuito

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Sospetto e difetto comprarono la casa insieme"

lunedì 9 novembre 2015

11 novembre - Sala ex Leopoldine - Inaugurazione della Mostra “ Le visibili città invisibili. Un omaggio a Italo Calvino”

MERCOLEDÌ 11 NOVEMBRE 2015

ore 19


Sala ex Leopoldine

Firenze, Piazza Torquato Tasso, 7


Inaugurazione della Mostra

“ Le visibili città invisibili. Un omaggio a Italo Calvino”

(11-16 novembre 2015, dalle 11 alle 22)



A tre anni dal debutto, «Le visibili città invisibili. Un omaggio a Italo Calvino» tornano in mostra a Firenze. Grazie alla collaborazione tra la Commissione Cultura del Quartiere 1 e l'Associazione Culturale 47 Rosso (contatti: associazione47rosso@yahoo.it, Gaia Del Francia 3299855635, Sara Vettori 3381201530), le opere grafiche e musicali del progetto-omaggio al grande scrittore italiano saranno ospitate presso la Sala Ex Leopoldine in piazza Torquato Tasso, n° 7 (ingresso libero). Il vernissage è per mercoledì 11 novembre alle ore 19.

Incisioni di Gabriele Genini e Sara Vettori, colonna sonora di Andrea Celli, Umberto Foddis, Federico Mengoni, Michele Mingrone, Leonardo Venturini.

Il progetto Le visibili città invisibili, ideato e curato da Gaia Del Francia e promosso dall'Associazione Culturale 47 Rosso, nasce dal desiderio di rendere omaggio a uno dei più grandi scrittori italiani del novecento, Italo Calvino, e in particolare alla sua opera Le città invisibili.

La mostra, elaborata in due anni di riflessione e confronto tra artisti fiorentini, ha ricevuto il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana) ed é stata presentata al SUC - ex Murate di Firenze nel 2012 (19-29 novembre) in occasione del quarantesimo anniversario della pubblicazione del libro (Einaudi, 1972); è stata poi ripresa nel 2013 (5-30 Maggio) presso “La Soffitta Spazio Delle Arti” (Sesto Fiorentino, Firenze). È stata poi richiesta in Svizzera, da Lugano, dove è stata a lungo quest’anno, fissata per i giorni 31gennaio-14 marzo 2015 e poi prorogata (presso “L' Associazione Biblioteca Salita dei Frati”). Infine, nel settembre 2015, in occasione del trentesimo aniversario della scomparsa di Calvino, la mostra è stata patrocinata dal Comune di Siena e rientrata nei progetti di Siena capitale della cultura 2015, rimanendo esposta per una settimana in collaborazione con la Cooperativa “Giocolenuvle” presso la “Galleria espositiva di Palazzo Patrizi-Casa di città” (Siena).

In armonia con la complessità dell’opera ispiratrice, Le visibili città invisibili si articola in più direzioni, comprendendo trenta illustrazioni originali, venticinque brani musicali inediti e una dozzina di installazioni che, visivamente o musicalmente, rappresentano ciascuna delle cinquantacinque città. Come Marco Polo descrive ogni città a Kublai Khan utilizzando espedienti narrativi differenti e illustrando le peculiari suggestioni che essa evoca, così gli artisti hanno raffigurato e interpretato in maniera del tutto personale e originale le stesse città, cercando di rendere “tangibile” (figurativamente o musicalmente) quella ”invisibilità” predicata dal titolo. Le cinquantacinque “città invisibili” presentate in mostra sono infatti “visibili” (o “udibili”) nella loro doppia valenza di farsi immagine (o composizione musicale) del racconto che Marco Polo fa di esse a Kublai Kan, ma anche “visibili” (“udibili”) perché svelano ciò che la città, nella sua valenza reale o simbolica, sempre nasconde agli occhi.

Le illustrazioni, realizzate da Sara Vettori e Gabriele Genini, sono eseguite con tecniche incisorie calcografiche e xilografiche. Le trenta stampe esposte sono di 40x50 cm circa, a tiratura limitata e numerata. I venticinque brani musicali sono stati composti ed eseguiti dai musicisti fiorentini Michele Mingrone, Federico Mengoni, Andrea Celli, Leonardo Venturini, Umberto Foddis.

Completano il percorso una serie di video istallazione di Andrea Sfalanga e una dozzina di installazioni (oggetti, materiali, utensili) che, rappresentando ciò che Marco Polo mostra a Kublai Khan a supporto dei suoi racconti, hanno il ruolo di cornice narrativa svolta nel romanzo dal dialogo-confronto tra i due personaggi. Le opere incisorie e musicali, che con la loro consistenza bidimensionale ed eterea assurgeranno a rivelazione e manifestazione di quanto va sfuggendo nella realtà fenomenica, saranno giustapposte alla tridimensionalità degli oggetti, che rappresenteranno la realtà empirica che immancabilmente rimanda ad altro da se stessa, così da ricreare ed esemplificare la tensione tra ordine (narrativo, descrittivo) e disordine (reale, fenomenico) che è stato uno dei temi più cari a Calvino.



La presidentessa dell’«Associazione Culturale 47 ROSSO», Gaia Del Francia, nasce a Firenze nel 1973. Dopo gli studi di Lettere e Filosofia, ha lavorato presso la Libreria Martelli di Firenze dal 2003 al 2011, anno in cui la libreria ha tristemente chiuso i battenti. Il ruolo attuale le permette di seguire e coordinare progetti che uniscono il suo interesse per l'arte e quello per la letteratura.



Gabriele Genini (www.genini.ch) nasce a Bellinzona nel 1981. Diplomatosi nel 2000 alla Scuola del fumetto di Milano, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Firenze, facoltà di pittura dove, nel 2006, si laurea con lode in tecnica dell’incisione con la tesi Shunga, l’erotismo nelle stampe giapponesi”. Padroneggia diverse tecniche pittoriche (olio, tempera, acquerello, acrilico), di incisione (acquaforte, acquatinta, puntasecca, cera molle, maniera allo zucchero, xilografia, linoleografia) e di scultura (legno e marmo). È stato protagonista di numerose mostre collettive e personali in Svizzera, Francia, Italia e Canada. Nel 2007 ha pubblicato il libro Poesie dagli alberi, edito dall’Assessorato Tutela Ambientale della Provincia di Varese. Nel 2009 ha vinto il concorso "Artista Bally" organizzato dalla Fondazione Bally per la Cultura. Dal 2010 è membro di AMIGRAV (International Engravers Association).



Sara Vettori  nasce a Firenze nel 1978. Si diploma nel 1997 all'Istituto Statale d'Arte di Firenze nella sezione oreficeria. Nel 2000 si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Firenze, facoltà di pittura, dove si laurea con lode in tecnica dell’incisione con la tesi Sinfonia in giallo: corrispondenza fra suono e colore. Un'analisi su Kandinskij e Schönberg. Nel 2003 viene selezionata per il “3°premio Internazionale Biennale d'Incisione” di Monsummano Terme. Nel 2006 vince una borsa di studio per tecnico di laboratorio all'Accademia di Belle Arti di Firenze.  Padroneggiare a livello professionale un gran numero di tecniche pittoriche e incisorie. Ha partecipato a varie mostre collettive e lavorato per vari anni nel mondo della scuola, partecipando a progetti didattici legati all’insegnamento di materie artistico-musicali. Ha lavorato come scenografa per una troupe di cineoperatori che si occupano della realizzazione di video in ambito prevalentemente educativo e pubblicitario. Coltiva da sempre un profondo interesse per la musica, che pratica costantemente suonando il basso elettrico in svariate band; attualmente fa parte della rock band dei Vowland.



Andrea Celli nasce a Firenze nel 1968 ed è un ben noto bassista (basso elettrico e contrabbasso) della scena musicale nostrana; la lunga esperienza live lo ha portato sui palchi di alcuni fra i principali locali italiani (Rolling Stone, Fuori Orario, Thunder road, Auditorium Flog, Alpheus, ecc.).



Umberto Foddis, in arte Antohony Night, nasce a Firenze nel 1974. Si diploma all' Accademia di Belle Arti di Firenze in pittura. Personaggio eclettico,  musico e strumentista autodidatta, ha suonato con svariati gruppi e composto colonne sonore per cortometraggi, spettacoli teatrali e spot pubblicitari. L'amore per la musica lo porta a voler approfondire le sue conoscenze e inizia quindi a lavorare come tecnico del suono in studio e in presa diretta (tra i suoi lavori in questo campo ricordiamo quello per “La Filarmonica di Budapest” in S. Pietro, Vaticano). Ha sonorizzato esposizioni artistiche e spettacoli di danza (tra i quali OAC). L’interesse per l'illuminazione in ambito teatrale lo porta a lavorare come light designer per il teatro.



Federico Mengoni nasce a Firenze nel 1979. Dalla metà degli anni Novanta suona in alcune band locali e dal 2000, sotto diversi pseudonimi/progetti (Prodvkt, Corpomorto, Tzunami fancoil orchestra, Planetspectrumanalysiscenter, Levkoy, ecc.) collabora con artisti, etichette e distribuzioni nazionali ed internazionali inerenti alla sfera della musica sperimentale. Nel 2003 fonda, in collaborazione con Giovanni Mazzi, il gruppo “Il Caffè degli Zeri”, intraprendendo una contaminazione stilistica fra musica e arte grafica.



Michele Mingrone nasce a Firenze nel 1971; diplomato al Liceo Classico Galileo, redattore, autore di testi per ragazzi con varie case editrici italiane, web content editor per vari siti web, collabora con varie band toscane come chitarrista e autore di musiche e testi. Nel 2006, con la nota band folk-rock degli “Scaramouche”, incide l’album omonimo, pubblicato e distribuito in tutta Italia da Emi Records. Nel 2007, col gruppo ambient-noise sperimentale “Tsunami Fancoil Orchestra” pubblica il cd Hindenburg (Clinical Records) e, col collettivo artistico “Il Caffè degli Zeri”, collabora alla composizione di alcune musiche per il videocorso di spagnolo Espanol 24 allegato a “Il Sole 24ore”. Ha musicato vari cortometraggi premiati in festival nazionali, tra cui Crème Fatale di Veronica Locatelli, vincitore nel 2003 del premio “Minimusical” organizzato dalla rivista “Musica!”, supplemento de “La Repubblica. Nel 2012 ha composto ed eseguito in scena le musiche dello spettacolo teatrale Ci vuole vita per amare la vita, incentrato sull’Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters e rappresentato al Teatro delle Spiagge di Firenze.



Leonardo Venturini nasce nel 1974. Diplomato al liceo Artistico e specializzato in grafica pubblicitaria ed editoriale, lavora come educatore, seguendo i laboratori Multimediali di Video/Musica/Teatro presso il Centro Occupazionale e di Socializzazione Kairos della USL 4 di Prato, rivolto a soggetti con handicap. Batterista esperto, ha suonato in molte formazioni, fino agli attuali Vowland.



Daniele Bernardi è nato a Lugano nel 1981 e si è trasferito a Roma per studiare teatro. Ha ideato e interpretato gli spettacoli La rauca gola del cuore – collage-Majakovskij, La bufera è il mio violino – collage-Esenin, Ballata di un uomo sottile – omaggio a Bob Dylan e lo sceneggiato radiofonico Il padrone del silenzio – una biografia di Arthur Rimbaud tra mutismo e peregrinazione (RSI – Rete Due). Alcuni suoi testi sono apparsi nella breve raccolta Si opera nella sola durata – sei poeti (Lugano, alla chiara fonte editore, 2003), all’interno del cofanetto l’antologia della durata con la plaquette Tutto questo andare a rotoli e nelle antologie Di soglia in soglia. Venti nuovi poeti nella Svizzera Italiana (Losone, Edizioni Le Ricerche, 2008), Corale per opera prima (Faloppio, LietoColle, 2010). La sua raccolta poetica d'esordio si intitola Versi come sassi (Faloppio, LietoColle, 2009). Dal 2011 è redattore della rivista culturale Cenobio. Vive e lavora tra Svizzera e Italia.    

14 Novembre - Correre in Compagnia all'interno del Parco delle Cascine

Proseguono gli appuntamenti con il Correre in Compagnia all'interno del Parco delle Cascine.

Questa volta si è organizzato un percorso a circuito. Ognuno potrà scegliere se correre 6 km , 12 km, 18 km o 24 km in base al proprio allenamento, al proprio obiettivo o semplicemente alla propria voglia. L'appuntamento è per Sabato 14 Novembre alle ore 9.30 presso la Piscina le Pavoniere.


12 Novembre - ASSOCIAZIONE “VIVERE L’ETICA” - Presentazione del libro “Il giardino del Re” di Simone Vanni

12 Novembre 2015: ASSOCIAZIONE “VIVERE L’ETICA”



L’Associazione “Vivere l’Etica” è lieta di invitarvi alla presentazione del libro “Il giardino del Re” di Simone Vanni. La presentazione si terrà il giorno Giovedì 12 Novembre alle ore 21:00 presso la sala Conferenze della Biblioteca delle Oblate.

Coordina : Marco Lazzeri – Presidente dell’Associazione.

Intervengono : Lucilla Ciulich Bardeschi e Ornella Marmegi.

Sarà presente l’Autore.

Per informazioni: Sandra Vincenzi 339-7157272 vivere.etica@gmail.com

9 novembre - Le Murate - Cineteca - ORSON WELLES 100 (1915-1985): VARIAZIONI SUL NOIR

LUNEDI' 09 NOVEMBRE
   

La Bottega del Cinema/Cineteca di Firenze presenta:
ORSON WELLES 100 (1915-1985): VARIAZIONI SUL NOIR

   

h 18:00  -  Cineteca

TERRORE SUL MAR NERO

Di Norman Foster e Orson Welles. Dal romanzo omonimo di Eric Ambler. Con Joseph Cotten, Dolores Del Rio, Orson Welles – USA – 1943 – 69’

Un agente alleato durante la seconda guerra mondiale è incaricato di una missione in Turchia. Un killer inviato dai nazisti cerca ripetutamente di farlo fuori. Ma un poliziotto turco lo aiuta.

    h 21:30  -  Cineteca

LA SIGNORA DI SHANGHAI

Di Orson Welles dal romanzo L'altalena della morte di Sherwood King. Con Rita Hayworth, Orson Welles, Everett Sloane, Glenn Anders, Ted De Corsia – USA – 1948 – 47’

Nella Signora di Shangai, Orson Welles fa la parte di un avventuriero senza prospettive che si trova a salvare la Hayworth da alcuni teppisti e viene assunto dalla donna come guardaspalle tuttofare e si trova a viaggiare per il mondo su un magnifico jacht. Indimenticabile noir, così come la sequenza finale dove si arriva alla resa dei conti, col famoso gioco di specchi che impedisce la visione della realtà.

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi è in sospetto, è in difetto"

domenica 8 novembre 2015

sabato 7 novembre 2015

9 novembre - Britton e Passigli a quattro mani per Schubert e Stravinskij al Lyceum Club Internazionale

Britton e Passigli a quattro mani per Schubert e Stravinskij
Il 9 novembre al Lyceum Club Internazionale di Firenze concerto dei due pianisti in duo. Dopo il ‘Divertimento all’ungherese’ di Schubert sarà eseguita la trascrizione per pianoforte a quattro mani di Stravinskij della sua ‘Sagra della primavera’. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

«L’occasione di ascoltare da due illustri interpreti, Clive Britton e Andrea Passigli, la trascrizione autografa per pianoforte a quattro mani realizzata, da Igor Stravinskij (1882 - 1971), del ‘Sacre du Printemps’, uno dei capolavori più belli e sconvolgenti della storia musicale».
Viene introdotto così da Eleonora Negri, presidente della sezione Musica del Lyceum Club Internazionale di Firenze, il concerto che si terrà lunedì 9 novembre, alle 18, nella sede del Lyceum fiorentino, presso Palazzo Giugni Fraschetti (via Alfani 48). Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
«Nella versione per pianoforte a quattro mani - spiega Eleonora Negri - la ‘Sagra della primavera’ richiede agli interpreti un virtuosismo ai limiti dell’eseguibilità, per mettere a nudo le novità ancor oggi freschissime di questa partitura, a più di cent’anni dalla prima esecuzione (1913)».
«In un contrasto di grande efficacia, - continua Eleonora Negri - il programma sarà aperto da un altro tipo d’ispirazione folclorica, il ‘Divertimento all’ungherese’ in sol minore op. 54 D 818 di Franz Schubert (1797 – 1828)».
Questo appuntamento fa parte della rassegna “Le prime stagioni dell’Uomo”, sostenuta dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e patrocinata dal Comune di Firenze.


PROGRAMMA E CURRICULA


CLIVE BRITTON e ANDREA PASSIGLI
pianoforte a quattro mani

Franz Schubert                            Divertimento all’Ungherese op. 54 D 818
(1797-1828)                                          1. Andante. 2. Marcia: Andante con moto
3. Allegretto


Igor Stravinskij                            Le Sacre du printemps
(1882-1971)                                          Versione dell’Autore per pianoforte a quattro mani
                                                                           
Parte I - L'adorazione della Terra
1. Introduzione
2. Gli auguri primaverili – danze delle adolescenti
3. Gioco del rapimento
4. Danze primaverili
5. Gioco delle tribù rivali – corteo del saggio – il saggio
6. Danza della terra
Parte II - Il sacrificio
1. Introduzione
2. Cerchi misteriosi delle adolescenti
3. Glorificazione dell'Eletta
4. Evocazione degli antenati
5. Azione rituale degli antenati
6. Danza sacrificale (l'Eletta)



Tutta la formazione pianistica di CLIVE BRITTON si è svolta sotto la guida di Claudio Arrau. Arrau, allievo di Martin Krause, discepolo di Franz Liszt, ha trasmesso la filosofia artistica, la tecnica analitica e la disciplina pianistica di Liszt alle generazioni future: Clive Britton ne è un diretto testimone.
Clive Britton ha studiato direzione d’orchestra con Maurice Miles, diventando a 17 anni assistente di Elsa Mayer-Lismann al ‘Mayer-Lismann Opera Workshop’ a Londra. In seguito al suo debutto alla Wigmore Hall, Londra (per cui Stephen Pettit scrive sul “Times”: «The balance between natural extroversion and poetical insight held one captivated from the first note to the last»), è stato regolarmente invitato dalle principali istituzioni concertistiche europee e statunitensi.
Per l’interrelazione filosofica tra musica, arte visiva e letteratura, Clive Britton è regolarmente invitato a tenere recital e seminari da università ed istituzioni culturali internazionali, quali la New York University, la Stanford University, la Columbia University. Ha tenuto corsi, seminari e piano-masterclasses in Inghilterra, Francia, Italia. Dal 2014 tiene Corsi di perfezionamento pianistico al Conservatorio “Girolamo Frescobaldi” di Ferrara.E’ stato più volte membro di giurie di concorsi pianistici internazionali e di commissioni per selezionare i migliori musicisti uscenti dalle orchestre di formazione. Ha partecipato a dibattiti culturali in ambito musicale su riviste del settore e per emittenti televisive, quali Channel Four a Londra. Ha svolto il ruolo di consulente per istituzioni orchestrali e didattiche in Asia, a Hong Kong e Pechino, ed in Europa per il Wexford Opera Festival. Ha diretto il Music FestiValGardena, in cui, dal 1996 al 2002, ha affiancato ad un festival internazionale di concerti sinfonici e cameristici, un’accademia di musica da camera e solistica, invitando concertisti come Barry Tuckwell, Norbert Brainin, Robert Cohen, Maria Kliegel, Richard Stoltzman, con cui ha tenuto concerti di musica da camera. Dal 2003 Norbert Brainin, fondatore del leggendario Amadeus String Quartet, ha nominato Clive Britton direttore artistico della sua fondazione, un laboratorio creativo dove i grandi musicisti di oggi applicano, sviluppano, documentano e trasmettono ai giovani musicisti i principi fondamentali di diverse tradizioni e prassi esecutive, attualmente a serio rischio di estinzione. La documentazione audiovisiva di questi laboratori forma il primo archivio digitale di educazione virtuale del suo genere.

ANDREA PASSIGLI ha compiuto i suoi studi musicali cum laude al Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze, sotto la guida di Maria Tipo. La sua formazione musicale, avvenuta in Italia e negli Stati Uniti, è stata segnata in profondità dal fortunato ambiente culturale respirato fin dall’infanzia, ricca di incontri con straordinarie personalità musicali, fra cui Pablo Casals, Nikita Magaloff e Rudolf Serkin, il quale lo ha invitato a partecipare al Festival di Musica da Camera di Marlboro e il cui insegnamento ha avuto un’influenza fondamentale nel suo sviluppo artistico.
La sua attività concertistica si è svolta in molti paesi europei e negli USA, affiancando al suo ruolo di solista un costante interesse per la musica da camera e liederistica. Ha collaborato col pianista Luis Batlle, col baritono Leonardo Wolovski, col flautista Alexander Duisberg, con la violinista Veronica Kadlubkiewicz e con vari musicisti dell'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.
Le sue interpretazioni sono caratterizzate dalla necessità di una ricerca dei significati più profondi dei repertori visitati, che lo hanno portato ad essere definito un interprete di rara consapevolezza e sensibilità poetica.
Ha inciso due CD per pianoforte solo dedicati a Franz Schubert, editi da FONÈ, ed alcune opere liederistiche e da camera, edite da EMA RECORDS.
Dal 1979 al 2014 è stato titolare della cattedra di Pianoforte presso il Conservatorio “Girolamo Frescobaldi” di Ferrara.

Buongiorno da Firenze

Foto di Mauro Baroncini


Cartelli papali

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi d'altri è sospettoso, è di sè mal mendoso"

venerdì 6 novembre 2015

7 novembre - Auditorium Stensen - Conferenza - “BIT – CHIP – WEB La rivoluzione digitale”.

Per il ciclo Novembre Stenseniano.

“BIT – CHIP – WEB La rivoluzione digitale”.

I PARTE: Bit, Chip, Web. L’incontro è alle ore 15:30.

Sabato 07 Novembre 2015: L’economia e il Lavoro

Il programma:http://nuovo.stensen.org/wp-content/uploads/2015/09/brochure-NovembreStenseniano-2015-WEB.pdf.

INGRESSO LIBERO

Auditorium Stensen – Viale don Minzoni 25C – FIRENZE tel. 055.576551

8 novembre - Le Murate - Colazioni con i fotografi: FOTOGRAFIA E SELFPUBLISH+Brunch letterario con Autore

DOMENICA 08 NOVEMBRE

    h 11:00  -  Colazioni con i fotografi

Incontri informali fra e con i fotografi per “chiacchierare” di fotografia davanti a un cappuccino, un cornetto, una spremuta. A cura di Sandro Bini e Giovanni De Leo.

FOTOGRAFIA E SELFPUBLISH

Con Simone Donati (Terra Project)

    h 12:00  -  Brunch letterario con Autore

L'Associazione culturale La Nottola di Minerva, in collaborazione con l'Associaçao Angolana Njinga Mbande, presenta

NONNADICIANNOVE E IL SEGRETO DEL SOVIETICO
Il Sirente

L’autore Ondjaki dialoga con Chiara Dino, giornalista
Intervengono Livia Apa, traduttrice, e Lidia Castellani, giornalista e critica letteraria
Voce recitante Maria Paola Sacchetti
Sonorizzazioni dal vivo Paolo Casu

Luanda, Praia Do Bispo. In un tempo imprecisato tra l’Angola postcoloniale e l’età dell’oro della fanciullezza, due bambini hanno una missione: far esplodere il Mausoleo del Compagno Presidente Agostino Nheto, la cui costruzione minaccia la distruzione delle case del quartiere e il trasferimento dei suoi abitanti.

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Il bene non è mai troppo"

giovedì 5 novembre 2015

Fino al 30 novembre - Stazione in Rassegna - Biblioteca delle Oblate: La stazione Firenze Santa Maria Novella. Da ottant'anni la porta della città"

Dal 28 ottobre al 30 novembre al primo piano della Biblioteca sara' possibile visitare una mostra documentaria realizzata per celebrare gli 80 anni della Stazione Firenze Santa Maria Novella.
La Stazione Firenze Santa Maria Novella compie 80 anni. Il 30 ottobre 2015, nel Salone biglietti alle 18.30, è stata inaugurata una mostra permanente dal titolo "La stazione Firenze Santa Maria Novella. Da ottant'anni la porta della città" per ricordare e celebrare il ruolo di accoglienza dei viaggiatori, di spazio urbano di incontro, sosta e transito per i quali è stata realizzata.

La rivista Firenze. Rassegna del Comune, all'epoca voce ufficiale dell'Amministrazione per illustrare ed esaltare le attività a partire dal 1932, celebrò l'evento con un lungo articolo intitolato La nuova stazione S.M.N. apparso sul numero di ottobre del 1935. Nel descrivere le soluzioni architettoniche scelte e nel ripercorrere la storia progettuale, sottolinea che in soli tre anni è stata eseguita una mole di lavori imponenti con rapidità prettamente fascista.

La Biblioteca delle Oblate - Sezione contemporanea partecipa a questa ricorrenza ospitando una piccola mostra documentaria che ricorda quel momento di 80 anni fa. Oltre alla Rassegna del Comune sono esposte pubblicazioni dell'epoca sul concorso progettuale che fu bandito, riproduzioni di quotidiani, volumi sull'edificio e le sue linee architettoniche.

La mostra è a cura di Martina Verna, Servizio Civile Regionale, progetto L'immagine di Firenze dalle carte al web.

Via dell'Oriuolo, 24, 50122 Firenze
055 261 6512
http://www.biblioteche.comune.fi.it/biblioteca_delle_oblate/

Renato Fucini descive il Parlamento riunito a Firenze

"Sono stato a firenze ar parlamento
Pel sentì' ragiona' quell'arruffoni:
Nun fann'artro che ride' unni mumento.
Che robba, bimbo mio, be' mi' lattoni!

E di' che sono armeno 'n cinquecento
A mangiare alla balba de' oglioni!
Vedi? mi sento 'r sangue bolli' drento...
Di già sèmo ragazzi troppo boni

Se' ma' stat' a vede' lo Stentarello,
Quando ridan' e fanno 'r buggerio?
Ti devi  figura' che appett' a quello.
Pal d'esse' 'n chiesa, quant'è vero Dio
ma quer ch'è giusto è giusto; quer boldello
Lo fanno tutto pell'Italia!... Addio!"

(Renato Fucini - 1870)

9 novembre - Incontro con: Gianni Pettena Nell'ambito del Seminario di Storia dell’architettura contemporanea "Firenze e le avanguardie radicali. Progetti, azioni, super-visioni, oggetti extra"

Incontro con: Gianni Pettena
Nell'ambito del Seminario di Storia dell’architettura contemporanea "Firenze e le avanguardie radicali. Progetti, azioni, super-visioni, oggetti extra", a cura di Patrizia Mello
Introduzione, Patrizia Mello
Relatore: Gianni Pettena
09 Novembre 2015  -  ore 15,30
Sede:
   
Museo Novecento, Piazza S. Maria Novella, 10 Firenze
Organizzazione:
   
Dipartimento di Architettura (DIDA), Seminario di Storia dell'architettura contemporanea

7 novembre -Memorie di mafia - Biblioteca delle Oblate - Inaugurazione dell'installazione ''La mafia siamo noi'' di Gerardo Paoletti, a cura di Claudio Giorgetti

Memorie di mafia - Biblioteca delle Oblate
Sabato 7 novembre alle ore 18.00 inaugurazione dell'installazione ''La mafia siamo noi'' di Gerardo Paoletti, a cura di Claudio Giorgetti.
L'iniziativa si colloca all'interno del progetto Memorie di Mafia promossa da Regione Toscana con la collaborazione di Libera contro le mafie, Fondazione Caponnetto e Associazione Centro Studi Ricerche Espressive sulle Memorie di Mafia.
Sarà possibile visitare la mostra, nell'altana della Biblioteca, fino al 13 dicembre.

In occasione della mostra il 25 novembre alle ore 21.00 è previsto un incontro dal titolo "Memoria, Impegno, Libertà. Libera associazione e numeri contro le mafie".

Per l'occasione in Biblioteca sarà allestito nella sala accoglienza al piano terra uno scaffale con consigli di lettura, fumetti e film sul tema.

Via dell'Oriuolo, 24, 50122 Firenze
055 261 6512
http://www.biblioteche.comune.fi.it/biblioteca_delle_oblate/

5 novembre - Le Murate - Concerto NATURAL MYSTIC - BOB MARLEY TRIBUTE

GIOVEDI' 05 NOVEMBRE


h 22:30  -  Concerto

NATURAL MYSTIC - BOB MARLEY TRIBUTE

Led Kayal | voce/chitarra
Aliah | basso
Michele Zappatini | batteria
Sergio Montaleni | chitarra
Salvo D'Addeo | hammond, tastiere

Una band nata da musicisti con esperienze diverse e variegate (Funk, Soul, Rock, Jazz) riuniti dal mito senza tempo di Bob Marley.
I Natural Mystic appassionati di musica reggae, amano indagare questo genere musicale, e soprattutto non si stancano mai di omaggiare uno dei più grandi artisti di tutti i tempi. Non hanno certo la presunzione di mettersi a confronto con i tanti e bravissimi rappresentanti contemporanei della musica reggae, e delle sue ultime espressioni come  il Roots Reggae; vogliono solo rendere il pubblico partecipe della gioia che questa musica esprime e del profondo rispetto che provano per Bob Marley e per la sua arte.

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

8 novembre - Convegno: L’AMORE PER LA NATURA Le grandi religioni in dialogo con la Lettera Enciclica di Papa Francesco “Laudato Si’” - Ingresso libero

Domenica 8 novembre 2015

L’AMORE PER LA NATURA
Le grandi religioni in dialogo con la Lettera Enciclica di Papa Francesco “Laudato Si’”


Programma: ore  9.00-13.00
Saluti e presentazione del Convegno da parte di
Eugenio Giani, presidente del Consiglio Regionale della Toscana
Introduzione ai temi dell’enciclica:
Enrico Rossi, presidente della Giunta Regionale della Toscana

Interventi dei rappresentanti delle principali comunità religiose:

"LA TERRA E' MADRE; io sono figlio della terra"(Atharva-veda)
Svamini Hamsananda Giri, monaca induista e vice-presidente dell’Unione Induista Italiana
UN FIORE SI APRE. La primavera in tutto il mondo.
Losan Gompo Longo, monaco buddista e già presidente dell’Unione Buddista Italiana
E VIDE IL SIGNORE CHE ERA COSA BUONA…
Beniamino Santarlasci, parnas della Comunità Ebraica Fiorentina
IL CANTO DELLA CREAZIONE. L’amore mistico per la natura
Guidalberto Bormolini, sacerdote e monaco cristiano
LA BARCA DELLA FAMIGLIA UMANA
Hamdan Al-Zeqri, rappresentante della Comunità islamica di Firenze

Modera Ilaria Bugetti consigliere regionale, vicepresidente segretario commissione sviluppo economico e rurale cultura, istruzione, formazione

Conclusione poetica:

UN AMORE COSMICO
I più bei versi d’amore per la natura tratti dalle grandi religioni



Elisabetta Salvatori, attrice teatrale
 accompagnata dal violino di Matteo Ceramelli

«Si deve sempre rispetto alle religioni altrui.
Agendo in questo modo si esalta la propria religione e non si fa offesa alle altre
»
Editto XII del Re indiano Ashoka (III secolo a.C.)



AUDITORIUM DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA
Via Cavour, 4-Firenze
INGRESSO LIBERO

info: firenze@iricostruttori.com 055.417536 www.tuttovita.it    

5 e 12 novembre - Tra Storia e Cucina - BiblioteCaNova Isolotto - Due anniversari, due incontri con assaggi, due epoche diverse dell'alimentazione

Tra Storia e Cucina - BiblioteCaNova Isolotto
Due anniversari, due incontri con assaggi, due epoche diverse dell'alimentazione
giovedì 5 novembre - ore 18.00

1265. La cucina all'epoca di Dante
Raccontiamo Dante attraverso i cibi della Divina Commedia. Parliamo di Ciacco e di Farinata degli Uberti. Assaggiamo il pane medioevale e l'acqua d'orzo (analcolica) così come allora prodotta dai fraticelli nei conventi. Insieme a Nicola Di Filippo, storico dell'alimentazione. A cura dell'Associazione Historiædita Aps. In collaborazione col Quartiere 4.

giovedì 12 novembre - ore 18.00

1915. Caffè e gallette: Guerra 15/18 l'alimentazione sul fronte e nel paese.
L'alimentazione di guerra nelle città ed al fronte. La grande guerra raccontata così: parlando (e assaggiando) di caffé e gallette. Nel corso dell'incontro alcuni spezzoni di filmati che ricostruiscono le vicende belliche. Insieme a Nicola Di Filippo, storico dell'alimentazione. A cura dell'Associazione Historiædita Aps. In collaborazione col Quartiere 4.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

BiblioteCaNova Isolotto
Indirizzo: Via Chiusi, 3/4, 50142 Firenze
Telefono:055 710834

8 novembre - Rionalissima: grande mercato a Campo di Marte - 300 operatori danno vita ad un grande e qualificato mercato

Grande mercato a Campo di Marte. “Rionalissima”, promossa dall’ANVA-Confesercenti, è la più importante fiera del commercio ambulante della Provincia di Firenze. Per l’intera giornata 300 operatori danno vita ad un grande e qualificato mercato con grandi occasioni e opportunità per i consumatori. Per un giorno i 32 mercati rionali cittadini si riuniscono in un unico grande mercato che si trasforma in una grande festa di merci e di pubblico.
Info
055 27051

12 Novembre - Incontro "Sicurezza. Caos internazionale. Le nuove sfide per la sicurezza italiana" - Nell'ambito del ciclo "La politica estera italiana. 10 incontri nelle università per comprendere il ruolo dell'Italia nelle relazioni internazionali"

Incontro "Sicurezza. Caos internazionale. Le nuove sfide per la sicurezza italiana"
Nell'ambito del ciclo "La politica estera italiana. 10 incontri nelle università per comprendere il ruolo dell'Italia nelle relazioni internazionali"
Programma: http://www.unifi.it/upload/sub/agenda/2015/politica_estera_italiana_12112015.pdf
12 Novembre 2015  -  ore 15
Sede:
   
Polo delle Scienze sociali, Edificio D5, via delle Pandette, 21 Firenze
Organizzazione:
   
Consules-Citizens of Tomorrow, Istituto Affari Internazionali (IAI) con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale e del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

10 novembre - Associazione “Per Boboli” - Conferenza: “Il Principe dei Sogni - Gli arazzi medicei di Pontormo, Salviati e Bronzino”

Con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Firenze, l’Associazione “Per Boboli” organizza per martedì 10 novembre 2015 la conferenza “Il Principe dei Sogni - Gli arazzi medicei di Pontormo, Salviati e Bronzino”. L’incontro si terrà alle 17.30 presso il Teatro del Rondò di Bacco (Piazza Pitti, 1 - Firenze) e sarà tenuto dalla Dott.ssa Loretta Dolcini.


La mostra attualmente in corso a Palazzo Vecchio ha permesso di riunire i venti celebri arazzi commissionati da Cosimo I e finalmente riproposti, a distanza di cinquecento anni e dopo un complesso restauro, nell’originario allestimento concepito per la Sala dei Duecento. L’incontro permetterà di scoprire aspetti tecnici e curiosità della mostra secondo una lettura iconografica tra natura, ornamento botanico e mito.


Con la presente siamo a chiedervi la cortese disponibilità a promuovere l'iniziativa attraverso i vostri canali e, sperando di avervi nostri graditi ospiti, vi ringraziamo per l'attenzione.


Cordiali saluti

Daniele Angelotti


Associazione "Per Boboli"
Segreteria Relazioni Esterne e Comunicazione
Sito:  www.associazioneperboboli.com
Mail:  associazioneperboboli@gmail.com
Facebook:  https://www.facebook.com/AssociazionePerBoboli
Mob:  +39  340 3719484

Ponte Vecchio

Foto di Mauro Baroncini


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Il bene è bene per tutti"

mercoledì 4 novembre 2015

Piazza de' Ciompi: la Loggia del Pesce

Foto di Angela Lidia Larosa


Dal 5 novembre - Caffe Florian: mostra fotografica "Trasfigurare"

13 novembre - "Illusioni e reazioni: orientalisti europei di fronte all'Islam nella seconda metà del Sette e i primi anni dell'Ottocento" Lectio magistralis di Alastair Hamilton (London, The Warburg Institute). Introduce Lucia Felici

"Illusioni e reazioni: orientalisti europei di fronte all'Islam nella seconda metà del Sette e i primi anni dell'Ottocento"
Lectio magistralis di Alastair Hamilton (London, The Warburg Institute). Introduce Lucia Felici. Nell'ambito del ciclo di incontri: "Temi e problemi di Storia Moderna A.A. 2015-2016" coordinato da Lucia Felici.
13 Novembre 2015  -  ore 9,30 - 13
Sede:
   
Plesso Didattico Capponi, Aula 15, via Gino Capponi, 9 Firenze
Organizzazione:
   
Dipartimento di Storia Archeologia Geografia Arte e Spettacolo (SAGAS) dell'Università di Firenze, Laboratorio di Storia Moderna

7 e 8 novembre - Centro Studi di Psicoterapia e di Crescita Umana - SEMINARIO DI REIKI SECONDO LIVELLO

Centro Studi di Psicoterapia e di Crescita Umana - Via Marsala 11 - 50135 - Firenze
SEMINARIO DI REIKI SECONDO LIVELLO sabato 7 e domenica 8 novembre
                                                 conduce Massimiliana Molinari

 Sabato 7 e Domenica 8 novembre, dalle 9.30 alle 17.

Il seminario di secondo livello è riservato a coloro che hanno già fatto il primo livello, desiderano proseguire e innalzare il proprio livello di coscienza.
Il secondo livello è il livello della sintesi ,dopo l’esplorazione della dualità con il primo livello.
In questo seminario si approfondisce la pratica del Reiki attraverso la conoscenza di simboli , il loro uso, i trattamenti tra cui il trattamento mentale ed il trattamento a distanza .
I trattamenti con il secondo livello diventano molto più mirati alle varie probematiche sulle quali vogliamo lavorare, in particolare il lavoro con la mente, conscia ed inconscia.
Questo seminario è indicato per coloro che vogliono approfondire l'esperienza dell'utilizzo terapeutico del reiki, e anche per coloro che vogliono lavorare su se stessi con una tecnica incisiva ed efficace.

Il seminario sarà teorico ed esperienziale.

Per informazioni e prenotazioni
cell. 3396788142 , mail: psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com oppure massimilianamolinari@gmail.com

8 novembre - Mostra: "Orchidee d'autunno al Giardino dei Semplici" Esposizione di specie botaniche e ibridi - giornata didattica

Mostra: "Orchidee d'autunno al Giardino dei Semplici"
Esposizione di specie botaniche e ibridi - giornata didattica
Informazioni: http://www.msn.unifi.it/event/orchidee-dautunno-al-giardino-dei-semplici/
08 Novembre 2015  -  ore 10-16
Sede:
   
Orto Botanico di Firenze, via P.A.Micheli, 3 Firenze
Organizzazione:
   
Museo di storia naturale dell'Università di Firenze in collaborazione con Associazione Meridionale Amatori Orchidee (AMAO), Associazione Italiana Orchidologia e la Società Italiana di Orticultura

6 novembre - Alla Villa medicea della Petraia si presenta il libro su Monte Morello

Alla Villa medicea della Petraia si presenta il libro su Monte Morello
È prevista per venerdì 6 novembre, alle 17 nella Villa medicea della Petraia a Castello, la presentazione del volume Monte Morello. Storie, bellezze e la sua gente, edito da Pendragon. Oltre al Direttore del Polo Museale Regionale della Toscana, Stefano Casciu, e al Direttore del Museo della Villa medicea della Petraia, Alessandra Griffo, interverranno il Sindaco del Comune di Calenzano, Alessio Biagioli, l’assessore alla Cultura dello stesso Comune, Irene Padovani, l’ideatore del libro Giorgio Conti e il fotografo Nino Ceccatelli.
Scrive Alessandra Griffo nella prefazione al volume: “Incanalati come siamo a percorrere in fretta la fitta e trafficata rete di circonvallazioni, stretti rettilinei, rotonde e svincoli autostradali della piana, di rado solleviamo la testa a guardare Monte Morello. E condizionati dalle preferenze otto e novecentesche per la collina di Fiesole, favorita da un più ampio e completo panorama su Firenze, ci riferiamo a questa come luogo privilegiato di ville extraurbane. Non fu così invece per i Medici.
Attirati forse dalle ampie estensioni di bosco e di terreni favorevoli alla caccia che per certi versi dovevano meglio ricordare, rispetto ad altre zone prossime al capoluogo, l’antica provenienza mugellana della famiglia, Cosimo I e il figlio Ferdinando I, incastonarono sulle pendici del monte due tra le più celebri ville rinascimentali della Toscana.
Quella di Castello, più a valle, fece da sfondo, nelle sue forme di palazzetto quattrocentesco, all’infanzia di Cosimo; a poche centinaia di metri la Petraia, torre d’avvistamento medievale dominante la vallata dell’Arno, divenne analogamente oggetto d’interesse di Cosimo e del figlio Ferdinando responsabile della conclusione dei lavori di ampliamento.
Ma risalendo per i tortuosi percorsi di campagna, rivolti di nuovo verso Monte Morello, impossibile non chiudere anche idealmente questo rapido excursus in chiave medicea a Villa la Quiete. Qui decise di finire i suoi giorni Anna Maria Luisa, ultima rappresentante della casata, che non tradendo la grande tradizione di mecenatismo e protezione delle arti promossa dai suoi antenati volle legare a Firenze con il Patto di Famiglia del 1737 le numerose opere d’arte che ancora rendono preziosi e inimitabili i nostri musei
    

Palazzo della Signoria

Foto di Mauro Baroncini


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"I' lupo 'un caca agnelli"

martedì 3 novembre 2015

Ponte San Niccolò

Foto di Marco Giorgi


7 novembre - Visita guidata al Torrino e alla Tribuna di Galileo della Specola

Visita guidata al Torrino e alla Tribuna di Galileo della Specola
Maggiori dettagli: http://www.msn.unifi.it/event/vita-di-galileo-di-brecht/
07 Novembre 2015  -  ore 17-18
Sede:
   
Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze - sezione di Zoologia "La Specola" via Romana, 17 Firenze
Organizzazione:
   
Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze
Per informazioni:
   
Informazioni e prenotazioni: servizi Didattico-Divulgativi tel. 055/2756444

Dal 4 al 7 novembre: La policromia nelle sculture antiche: se ne parla per tre giorni agli Uffizi

La policromia nelle sculture antiche:
se ne parla per tre giorni agli Uffizi
Nei locali di San Pier Scheraggio (accesso dal piazzale degli Uffizi), dal 4 al 6 novembre si terrà la VII Tavola Rotonda Internazionale sulla policromia sulla scultura e l’architettura antica. Nata a seguito della mostra “I colori del Bianco” (Monaco-Copenhagen-Città del Vaticano nel 2003-2004), l’iniziativa si tiene annualmente a rotazione nei principali musei europei (finora è stato ospitata, fra gli altri, dalla Ny Carlsberg di Copenhagen, dal British Museum, dalla Liebighaus di Francoforte, dal Museo dell’Acropoli di Atene).
Queste riunioni sono l’occasione per un confronto fra gli specialisti del settore di studi archeologici consacrato al problema dell’uso del colore su pietra nel mondo antico. Il crescente numero di partecipanti iscritti a questi incontri conferma la sempre maggiore attenzione riservata a questo genere di studi nel campo della ricerca archeologica. Il numero di oltre 60 oratori presenti a Firenze, il più alto raggiunto nella serie degli incontri organizzati sino ad oggi, rende l’appuntamento organizzato agli Uffizi di particolare rilievo nel panorama scientifico internazionale.
La scelta di organizzare il convegno proprio agli Uffizi è motivata dai notevoli risultati che questa istituzione, grazie ad una stretta collaborazione fra Dipartimento di Antichità classiche e Università di Modena e Reggio Emilia, ha conseguito negli ultimi cinque anni nella ricerca di cromie antiche sulla statuaria classica conservata in Galleria. Il sostegno economico per la realizzazione dell’incontro, al quale parteciperanno studiosi da tutta Europa, dagli Stati Uniti e dal Canada che, con i loro interventi, copriranno un arco di tempo dall’antico Egitto al Medioevo, si deve interamente alla generosità dell’associazione Amici degli Uffizi, ai quali, per altro, si devono anche molti dei restauri grazie ai quali è stato possibile ritrovare tracce di antichi colori sulle statue greco-romane della collezione medicea e lorenese conservata agli Uffizi.
7th International Round Table on polychromy in ancient sculpture and architecture
NOVEMBER, 4th
9:00-10.00 Registration of participants
10:00-10:30 Welcome remarks
Session I - ETRURIA
10:30-11:00: G. GIACHI, P. PALLECCHI - The Evolution of Painting Techniques on Stone in Etruria from 7th to 2nd century BC.
EX-SOPRINTENDENZA SPECIALE PER IL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO ED ETNOANTROPOLOGICO
E PER IL POLO MUSEALE DELLA CITTÀ DI FIRENZE
Via della Ninna 5, 50122 Firenze – TEL. 055-23885 – FAX 055-2388699
www.polomuseale.firenze.it
Coffee break 11:00-11:30
11:30-12:00: S. S. HEDEGAARD, C. BRØNS - Reconstructing Etruscan architectural polychromy: antefixes from Ny Carlsberg Glyptotek.
12:00-12:30: C. NOFERI, S. BRACCI, R. IANNACCONE, S. LENZI, D. MAGRINI - Consideration about polychromy on a group of nenfro sarcophagi at the Archaeological Museum in Florence, from Gens Statlane tomb in Tuscania (Viterbo).
Lunch 12:30-14:00
Session II - GREECE AND SICILY
14:00-14:30: E. WALTER - KARYDI, D. BIKA - Considering the archaic marble sculptures' skin colouring and the alleged Egyptian influence
14:30-15:00: D. BIKA, K. KOUZELI - Study of the colors of the marble archaic sculptures in the National Archaeological Museum at Athens. 15:00-15:30: B. BOURGEOIS, G. VERRI, C. VASILIADIS, I. FARMAKOU - Scientific investigations on the polychromy of the Lyon-Acropolis Kore (c. 540 B.C.)
Coffee break 15:30-16:00
16:00-16:30: L. MANISCALCO, L. PELLEGRINO, L. LAZZARINI, S. SCHIAVONE, M.F. ALBERGHINA - Further considerations on acroliths of Morgantina: diagnostic analysis to identify the original materials.
16:30-17:00: C. BLUME - Fresh splendour-on the touch up and repairs of the polychrome coat of Hellenistic sculptures.
17:00-17:30: G. MILAZZO, S. SCHIAVONE, F. SPATAFORA, A. MACCHIA - The colossal statue of Zeus enthroned from Soluntum: a case study on the polychromy and the metal attachments of an ancient sculpture in Sicily.
NOVEMBER, 5TH
SESSION III - ROME
9:30-10:00: A. SKOVMØLLER, C. BRØNS - Colour-coding the Roman toga: Sculptural Representation of Ancient Textiles.
10:30-11:00: F. GUIDI, M. MARCHESI, P. BARALDI, A. ROSSI - The loricated bust of Nero from Bologna. A survey on polichromy
11:00-11:30: P. LIVERANI, S. BRACCI, R. IANNACCONE, S. LENZI - Colours in the dark. New researches in catacombs.
Coffee break 11:30-12:00
12:00-12:30: V. HOFT - The Visual Comparison of Inlay and Paint on Marble Sculpture`s Eyes.
12:30-13:00: S. BARONI, G. PIZZIGONI, P. TRAVAGLIO - Recipes for Colour Making from Late Antiquity to the Middle Ages: news on Mappae clavicula, Compositiones and other “fragmenta”.
Lunch 13:00-14:30
SESSION IV - RESEARCH AT THE UFFIZI GALLERY
14:30-15:00: F. PAOLUCCI - Gold Unveiled: five years of research on ancient gilding in Uffizi Gallery.
15:30-16:00: C. BARANDONI - Gold Unveiled©: The Department of Classical Antiquities experiment to introduce people to ancient gilding.
16:00-16:30: C. ZACCAGNINO, F. PAOLUCCI, P. BARALDI, A. ROSSI - Niobids in Colour: Recent Investigations into the Polychromy of the Uffizi Group.
EX-SOPRINTENDENZA SPECIALE PER IL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO ED ETNOANTROPOLOGICO
E PER IL POLO MUSEALE DELLA CITTÀ DI FIRENZE
Via della Ninna 5, 50122 Firenze – TEL. 055-23885 – FAX 055-2388699
www.polomuseale.firenze.it
Coffee break 16:30-17:00
VISIT TO THE VASARI CORRIDOR 17:30 -19:00
DINNER (RESTRICTED TO AUTHORS): 19:30 - 22:00
NOVEMBER, 6TH
SESSION V - ROMAN PROVINCES AND THE EAST
9:30-10:00: F. D’ANDRIA, M. GALLI, S. BRACCI, E. CANTISANI, C. RIMINESI, S. VETTORI - Colour Traces on Sculpture Decoration in the Hierapolis of Phrygia Archaeological Site (Turkey). 10:00-10:30: M. ABBE , G. VERRI - The Bursa Relief: Preliminary Results on an Exceptional Painted Roman Marble Portrait.
10:30-11:00: S. PANNUZI, M. MARIOTTINI, G. GUIDA, F. TALARICO, M. VIDALE - Pigments and gold in Gandharan stone and stucco sculptures.
Coffee break 11:00-11:30
SESSION VI - MIDDLE AGES AND MORE
11:30-12:00: S. PANNUZI, F. ARAMINI, L. CONTI, C. GIOVANNONE, V. MASSA, G. SIDOTI - Polychromy on liturgical furnishings in dark ages (VIII-IX centuries): the case of the window-transennas from the church of Saint Sabina in Rome.
12:30-13:00: P. ANDREUCCETTI, E. BILLI, F. DROGHINI, G.M. FACHECHI, M. GIAMELLO - Colour and Context: a research project on the Medieval façade.
13:00-13:30: E. SIOTTO, G. PALMA, M. POTENZIANI, R. SCOPIGNO - A new 3D Web-based system for data integration and visualization of the ancient colour.
Lunch 13:30-15:00
15:00 – 16:00
FINAL DISCUSSION
RESEARCH STRATEGIES. WAYS FORWARD
END OF MEETING
16:00– 17:00
MEETING OF THE INTERNATIONAL NETWORK:
Venue for Round Table 2016; other matters
NOVEMBER, 7TH
09:00 - 19:00: Visit to the painted Etruscan tombs in Chiusi and Sarteano, excursion to Pienza.