mercoledì 30 settembre 2015

1-4 ottobre - Gelato Festival al Piazzale Michelangelo

Gelato Festival si tinge di viola con Violanić, il gusto speciale in onore del "nuovo" bomber Kalinić reduce da una storica tripletta a San Siro.
Vi aspettiamo dal 1 al 4 ottobre a Piazzale Michelangelo a Firenze
www.gelatofestival.it/tour/firenze-finale-europea

1 settembre - Dipartimento di Storia Archeologia Geografia Arte e Spettacolo: Incontro: "Italia e Giappone tra XIX e XX secolo"

Incontro: "Italia e Giappone tra XIX e XX secolo"
Coordina Rolando Minuti.  Intervengono Marco Del Bene (Università di Roma "La Sapienza") e Ikuko Sagiyama (Università di Firenze). Nell'ambito del ciclo di incontri: "Temi e problemi di Storia Moderna A.A. 2015-2016" coordinato da Lucia Felici
01 Ottobre 2015  -  ore 9,30-13
Sede:
   
Plesso Didattico Capponi, Aula 15, via Gino Capponi, 9 Firenze
Organizzazione:
   
Dipartimento di Storia Archeologia Geografia Arte e Spettacolo (SAGAS) dell'Università di Firenze, Laboratorio di Storia Moderna

30 settembre - Le Murate - Performance di Poesia Danza: NODI VERTIGINI

MERCOLEDI' 30 SETTEMBRE

    h 21:30  -  Performance di Poesia Danza

NODI VERTIGINI

Un'idea di e con Sylvia Zanotto
Sonorizzazioni di Alex Biagi
Letture di Evelyne Arrighi
Testi di Sylvia Zanotto

La poesia di ieri. I nodi
La poesia di oggi. Le vertigini

Una rilettura delle poesie giovanili. Come se l’età cancellasse e riscrivesse la storia. Sottraendo. Sylvia Zanotto, oltre allo studio delle lingue si è dedicata negli anni allo studio dei linguaggi corporei, come il teatro, la danza e lo yoga. Da sempre scrive poesie e ha partecipato a vari premi. Ha scritto diverse raccolte di poesie rimaste inedite. Viso noto al Caffè Letterario Le Murate, di cui è coordinatrice degli eventi. La poesia danza rimane una delle sue forme artistiche preferite.

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Tramonto in Oltrarno

Foto di Simone Bernardi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Il miracolo non fa il santo"

martedì 29 settembre 2015

30 settembre - Associazione Alumni Cesare Alfieri - presentazione libro: “La politica cinematografica del regime fascista”

L’Associazione Alumni Cesare Alfieri in collaborazione con il gabinetto scientifico letterario G.P Vieusseux sono lieti di presentare il libro di Alfonso Venturini dal titolo:

“La politica cinematografica del regime fascista”.

La presentazione di terrà mercoledì 30 settembre alle ore 17:30 presso Palazzo Strozzi, sala Ferri Firenze. Durante la presentazione interverranno:Danilo Breschi, Claudio Carabba e Alessandra Tarquini.

3 ottobre - La Fontanina - OPEN DAY: corsa di circa 8/10km all’interno del parco delle Cascine

La nostra associazione è impegnata piu che mai nella promozione della corsa su strada e finalmente, dopo tanto tempo, si è riusciti ad organizzare insieme alla Uisp Firenze l’apertura della struttura Pavoniere all’interno del parco delle Cascine. Una struttura che diventerà un punto di riferimento per tutti i runners che corrono all’interno del parco e che potranno utilizzare (spogliatoi e docce) con un minimo contributo.

L’ OPEN DAY è sabato 3 Ottobre alle ore 10, in cui correremo tutti insieme per circa 8/10km all’interno del parco. Sarà l’occasione per incontrarci e allenarci insieme. Sono invitati tutti, sia coloro che già praticano questo sport ma anche chi ha voglia di iniziare in maniera controllata. Tutto è completamente gratuito. VI ASPETTO NUMEROSISSIMI.

e-mail: lafontanina. @gmail.com - tel. 320 3049052

Dal 6 settembre - passeggiate d'Autore - 4 passeggiate nei luoghi della letteratura a Firenze con 4 grandi autori come guide speciali: Valerio Aiolli, Marco Vichi, Leonardo Gori e Paolo Ciampi

4 passeggiate nei luoghi della letteratura a Firenze con 4 grandi autori come guide speciali: Valerio Aiolli, Marco Vichi, Leonardo Gori e Paolo Ciampi.

Aperitivo incluso.

Info e prenotazione obbligatoria: firenze@oxfam.it – 0575 3220895
http://www.oxfamitalia.org/evento/passeggiate-dautore-4a-edizione?sp_events=passeggiate-dautore-4a-edizione

PROGRAMMA
Sulle orme di Pratolini con Valerio Aiolli
* Martedì 6 ottobre ore 18.30
Lo scrittore Valerio Aiolli ci guiderà in questo percorso letterario per scoprire le atmosfere che hanno ispirato i primi romanzi del giovane Vasco Pratolini.
Partenza da p.za S. Martina angolo via Alighieri

La Firenze del Commissario Bordelli con Marco Vichi
* Venerdì 16 ottobre ore 18.30
Un tuffo negli anni ’60 in compagnia del “padre” del più famoso commissario fiorentino, sulle tracce dei tanti personaggi che popolano le sue avvincenti storie.
Partenza da p.za Pitti vicino all'edicola

Firenze 1966, in compagnia del colonnello Arcieri con Leonardo Gori
* Giovedì 22 ottobre ore 17:45
In occasione della nuova edizione de “L’angelo del fango”, proponiamo una passeggiata nella Firenze del 1966 guidati dal creatore del colonnello Bruno Arcieri. Visita speciale agli inaccessibili sotterranei della Biblioteca Nazionale.
Partenza dalla Biblioteca Nazionale. Ore 18.30 senza visita alla Biblioteca

La cultura a Firenze negli anni della Grande Guerra con Paolo Ciampi
* Giovedì 29 ottobre ore 18.30
Nel centenario del primo conflitto mondiale, proponiamo un itinerario per rievocare il fermento artistico e culturale della Firenze di quegli anni, tra le accese serate futuriste e le redazioni di note riviste letterarie.
Partenza da p.za S. Marco davanti alla Chiesa

Le donazioni sosterranno la campagna “Sfido la fame” aiutando direttamente migliaia di donne a migliorare la produzione di cibo e l’accesso alle risorse e al credito, rafforzandone la capacità di autosostentamento e di creazione e vendita di prodotti agricoli e artigianali.

Direzione artistica Vittoria Biagini. Con la collaborazioe di Alessandra Cafiero, Toscana Libri, IBS e Brown Sugar. Con la partecipazione di Lorenzo Degl’Innocenti.

Centro Studi di Psicoterapia e di Crescita Umana - Gli appuntamenti di Ottobre del Centro

APPUNTAMENTI DI OTTOBRE

Ogni mercoledì dalle 20.30 alle 21.30 ca l'appuntamento con la MEDITAZIONE, condotta dal dott. Roberto Di Ferdinando.
Ingresso libero su prenotazione: roberto.diferdinando@tin.it oppure cell. 3339728888.

Giovedì 8 e 22 dalle 20 alle 22.30 il LABORATORIO DI PRATICA DELLA PRESENZA, condotto dalla dott.ssa Massimiliana Molinari, uno spazio per rientrare in contatto con chi siamo davvero, con la nostra spontaneità, la nostra Vera Natura, atraverso la consapevolezza di come ci teniamo distaccati da tutto questo. Posti limitati.
Per informazioni e prenotazioni massimilianamolinari@gmail.com oppure cell. 3396788142

Sabato 10 dalle 16 alle 18 torna l'appuntamento con le conferenze con aperitivo, con TEMPO VISSUTO, BENESSERE E SOFFERENZE: QUALI LEGAMI? a cura del dott. Gabriele Nardi.
Ingresso libero con prenotazione , nardi.gabriele@libero.it oppure cell.3387274816.

Domenica 11 dalle 10 alle 18 ci sarà il CORSO DI MASSAGGIO CON LE CAMPANE TIBETANE E USO DELLA VOCE condotto da Massimiliana Molinari. In questa giornata imparerai come fare un massaggio completo sul corpo di una persona utilizzando le campane tibetane. Praticheremo anche delle tecniche che utilizzano il suono della nostra voce per riequilibrare il nostro sistema psicofisico. Vivremo una giornata immersi nel suono rigenerante delle campane tibetane e della nostra voce. Per chi lo ha già fatto il costo è scontato del 50%. E' previsto uno sconto del 15% per chi viene in coppia, o con un amico/a.
Per iscrizioni e informazioni massimilianamolinari@gmail.com oppure cell. 3396788142

Sabato 24 e domenica 25 dalle 10 alle 18 torna il seminario che aiuta a liberarci dei condizionamenti che ci creano blocco e sofferenza nella vita, DECONDIZIONARE E TRASFORMARE LE
CREDENZE LIMITANTI , condotto dalla dott.ssa Massimiliana Molinari. Due giornate per andare a depotenziare e rendere neutri eventi che hanno creato in noi degli schemi di limite rispetto a chi siamo; un lavoro che agisce a livello molto profondo e definitivo, utilizzando il livello di consapevolezza dello stato meditativo. Non richiede abilità particolari per parteciparvi, solo curiosità verso se stessi e desiderio di cambiamento. Chi lo ha già fatto può partecipare per lavorare su altre credenze limitanti partecipando solo la domenica.
Per iscrizioni e informazioni massimilianamolinari@gmail.com oppure cell. 3396788142.

Centro Studi di Psicoterapia e di Crescita Umana - Via Marsala 11 - 50135 - Firenze
http://psicoterapiaecrescitaumana.blogspot.it/
https://www.facebook.com/pages/Centro-Studi-di-Psicoterapia-e-Crescita-Umana/656708617687125?sk=info&tab=page_info

Tre Passi Per Firenze - Il programma di ottobre


4 Ottobre Conferenza “L’amore per la Natura” Le grandi religioni in dialogo con la Lettera Enciclica di Papa Francesco “Laudato Si’”

4 Ottobre 2015: I RICOSTRUTTORI

Domenica 4 Ottobre Conferenza “L’amore per la Natura” Le grandi religioni in dialogo con la Lettera Enciclica di Papa Francesco “Laudato Si’”.

PROGRAMMA:

Ore 09.15

Interventi dei rappresentanti delle principali comunità religiose:

Svamini Hamsananda Giri, vice-presidente dell’Unione Induista Italiana.

Massimo Squilloni Shido, rappresentante dell’Unione Buddista Italiana.

Dott. Beniamino Santarlasci, parnas della Comunità Ebraica Fiorentina.

P. Guidalberto Bormolini, sacerdote e monaco cristiano.

Hamdan Al-Zeqri, rappresentante della Comunità islamica di Firenze.

Breve Prolusione:

In dialogo per la salvaguardia del creato. Franco Cardini, storico.

Ore 13,30 Conclusione

Presso Sala Del Consiglio Regionale in Via Cavour, 2, Firenze - INGRESSO LIBERO.



Conferenze ad ingresso libero alle ore 21:00 L'albero Della Vita Nutrire la vita e non solo il corpo.

Lunedì 5 Ottobre “Un Modo Fantastico per vivere la Realtà” Immagini, simboli e fiabe.

Lunedì 12 Ottobre “Il Mito dell’albero della Vita” Gli archetipi e la libertà interiore.

Le due serate sono a cura di:

Conferenze: G. Bormolini, monaco e antropologo.

Narrazioni: Elda Daprà, attrice teatrale.

Immagini: Cinzia Granata, iconografa.

Sede: Via Corelli 33/C – Firenze. Per informazioni : tel. 333-2748234 oppure 055-417536.

firenze@iricostruttori.com   

1 ottobre - Jobathon - Festa dei laureati: Laboratori di discussione, musica e improvvisazione teatrale per condividere e generare idee e nuovi scenari su opportunità e risorse per la ricerca attiva del lavoro

Jobathon - Festa dei laureati
Laboratori di discussione, musica e improvvisazione teatrale per condividere e generare idee e nuovi scenari su opportunità e risorse per la ricerca attiva del lavoro, conoscere i nuovi programmi di job placement dei Cantieri, prepararsi al Career Day 2015. Evento rivolto a laureandi o laureati da non più di dodici mesi.
Altre informazioni: http://www.unifi.it/vp-10628-jobathon.html
01 Ottobre 2015  -  ore 13,30
Sede:
   
Tepidarium Roster, Giardino dell'Orticoltura, via Vittorio Emanuele, 1 - Firenze
Organizzazione:
   
Università di Firenze, OJP Orientamento al lavoro e Job Placement
Per informazioni:
   
Prenotazioni dalla pagina Servizi online Studenti: iscrizioni agli eventi di orientamento al lavoro OJP - Info novoli@cantieri.unifi.it Scadenza iscrizioni: martedì 29 settembre 2015
--

29 settembre - Le Murate - Incontro / dibattito: LA TESA FUNE ROSSA DELL'AMORE+Evento CARAVAGGIO: DALLA REALTA' AL DIPINTO

h 17:00  -  Incontro / dibattito

LA TESA FUNE ROSSA DELL'AMORE

Madri e figlie nella poesia femminile contemporanea di lingua inglese
La vita felice, 2015

Intervengono Loredana Magazzeni, Fiorenza Mormile, Brenda Porster e Annamaria Robustelli.
Sarà presente, con le curatrici, Roberta Mazzanti. Editrice, saggista e scrittrice, ha appena pubblicato un libro sul tema del rapporto madre-figlia dal Sotto la pelle dell'orsa (Iacobelli editore).
Modera Sylvia Zanotto

La tesa fune rossa dell'amore raccoglie i testi di autrici nate in paesi vicini o lontani, di età diverse, con esperienze eterogenee e personalità spiccatamente individuali. Dal particolare della vita quotidiana all'universale del mito, il lavoro poetico di questa straordinaria antologia vuole ricomporre il rapporto madre-figlia, risaldare l'incrinatura originaria, senza smarrire il filo del discorso: il tema del corpo a corpo che le avvince.


    h 21:00  -  Evento

CARAVAGGIO: DALLA REALTA' AL DIPINTO

Progetto e organizzazione a cura di Marcello Scalzo del Dipartimento DIDA dell’Università di Firenze.
Collaboratori : Berna Aydin, Nicol Amodio, Camilla Bettinelli, Francesco Battaglia, Daniele Casano, Fausto Colagiovanni, Elettra Deganello, Carlo Falcioni, Davide Franchi, Lorenzo Maira, Silvia Messina, Andrea Pasquali, Giovanni Russo, Maurizio Toccafondi, Cigdam Usta e con Robin Atzeni, Luca Da Frassini, May Daher, Maria Grazia Eccheli, Mattia Faiulo, Letizia Giannelli, Claudio Giustiniani, Luigi La Grua,  Giancarlo Littera, Pasquale Miglionico, Valentina Naldini, Luca Oropallo, Caterina Pardi, Glenda Pardini, Giacomo Ricchera, Gianluca Tarabella.
Riprese effettuate presso il Plesso didattico di S. Verdiana e nel Laboratorio Fotografico DIDA.

L’idea del progetto parte dall’istituzione del Laboratorio Video per il Design e l’Architettura in seno al Dipartimento di Architettura DIDA dell’Università di Firenze.
Caravaggio è un artista che ti affascina, ti conquista, ti emoziona. Il suo intenso realismo, la drammaticità dei suoi personaggi, la vibrante atmosfera presente nelle sue opere, fanno di Michelangelo Merisi uno dei massimi artisti nella storia dell’Arte italiana ed europea: non puoi restare indifferente davanti alle sue opere quando inizi a conoscerle e a studiarle.
Il progetto “Caravaggio: dalla realtà al dipinto” vuole indagare gli aspetti compositivi dei dipinti del grande pittore lombardo: i personaggi, gli ambienti, i costumi, la prospettiva, la luce. I trailer che abbiamo realizzato e che oggi presentiamo descrivono le fasi di preparazione e realizzazione dei “Tableau Vivant”, vogliono mostrare il complesso lavoro a monte dello scatto finale.
Abbiamo voluto coinvolgere nel progetto i nostri assistenti e studenti: tutti i video vedono la partecipazione attiva nelle varie fasi della esecuzione dei video, dei ragazzi, dall’allestimento della scena, alle riprese video/fotografiche al montaggio, ovvero tutte le operazioni che precedono il magico momento dello scatto conclusivo. Un lavoro di squadra, una operazione sinergica, come è giusto che accada in tutte le ricerche svolte in ambito universitario. 

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it   

Torre San Niccolò

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Mal si giudica il cavallo dalla sella"

lunedì 28 settembre 2015

1° ottobre - Institut français Firenze - Dialoghi di cinema MAURICE JAUBERT / FRANÇOIS TRUFFAUT - Ingresso libero

Giovedì 01 ottobre 2015, ore 18


Dialoghi di cinema

MAURICE JAUBERT / FRANÇOIS TRUFFAUT



Adèle H. era già nel cassetto in ben cinque versioni,
prima che Truffaut cominciasse a girare la sua opera più sofferta.
Fu la scoperta delle partiture inedite di Maurice Jaubert el'incontro con Isabelle Adjani a
far scattare l'ingranaggio della messa in lavorazione.



Intervengono

Maryline Desbiolles

Autrice di Le Beau temps (Seuil, 2015)

Gabriele Rizza

Autore di François Truffaut (Clichy, 2015)

Intervistati da Marco Luceri, Il Corriere fiorentino



A seguire, alle ore 20

L'Histoire d'Adèle H (Francia, 1975)


Di François Truffaut. Con Isabelle Adjani.

Musiche di Maurice Jaubert.

VO francese con sottotitoli in italiano

Ne Le Beau temps Maryline Desbiolles ripercorre la vita di Maurice Jaubert (1900 - 1940), musicista francese, considerato l’inventore della musica per il cinema, al fianco di Vigo, Storck, Renoir, Carné e Duvivier. Fu ammirato da molti e da qualcuno anche venerato , come fu il caso di François Truffaut che riprese negli anni Settanta suoi brani, scritti originariamente per il cinema o per la sala da concerto, nelle colonne sonore di: Adele H., una storia d'amore (1975), Gli anni in tasca (1976), L'uomo che amava le donne (1977) e La camera verde (1978). Maggiori informazioni sul libro www.seuil.com/livre-9782021241525.htm

Nuovo capitolo dell’Enciclopedia del Novecento della collana Sorbonne di Clichy, François Truffaut di Gabriele Rizza racconta con una visione del tutto personale l’uomo che ha inventato un nuovo linguaggio cinematografico e ha raccontato meglio di chiunque altro per immagini l’infanzia e le debolezze degli esseri umani, raccogliendo anche pensieri, aneddoti e immagini che ne restituiscono tutta la complessità.

L'histoire d'Adèle H., diretto nel 1975 da François Truffaut, racconta una storia tratta da documenti ritrovati alla Pierpont Library di New York dalla ricercatrice Frances Vernor-Guille: si tratta di due volumi dei diari autografi di Adèle, figlia secondogenita dello scrittore Victor Hugo, che fuggì in Canada contro la volontà del padre per inseguire un ufficiale inglese per il quale aveva perduto la testa.


Dove: Institut français Firenze - Palazzo Lenzi - Piazza Ognissanti, 2 - Firenze

Info : 055 2718801 – firenze@institutfrancais.it - Ingresso libero

4 Ottobre - La Domenica Metropolitana - Ingresso gratuito ai MUSEI CIVICI FIORENTINI per i soli residenti nella Città Metropolitana di Firenze

La Domenica Metropolitana 4 ottobre 2015

Ingresso gratuito ai MUSEI CIVICI FIORENTINI per i soli residenti nella Città Metropolitana di Firenze.

La Domenica Metropolitana di ottobre coincide con la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo,
promossa da Kids Art Tourism in tutta Italia: oltre alle consuete visite per adulti,
 sono quindi in programma numerosissime attività per i bambini e per i ragazzi;
fra queste si segnalano i laboratori per famiglie realizzati
in occasione delle due mostre temporanee in Palazzo Vecchio,
Il principe dei sogni. Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino
 e Jeff Koons. In Florence.

Si ricorda che anche le visite guidate e le attività sono gratuite
per i cittadini residenti nella Città Metropolitana di Firenze
  la prenotazione è obbligatoria e gratuita.
 All’atto della prenotazione è possibile riservare un solo appuntamento nel corso della giornata per un massimo di 5 persone.

Senza prenotazione sono gli accessi ai Musei Civici Fiorentini.
Museo di Palazzo Vecchio orario 9.00/19.00
Torre di Arnolfo orario 10.00/17.00, (30 persone ogni mezz’ora)
(In caso di pioggia la Torre di Arnolfo resterà chiusa al pubblico per motivi di sicurezza. Sarà accessibile il Camminamento di Ronda).
Scavi archeologici di Palazzo Vecchio orario 9.00/19.00 (25 persone ogni mezz’ora),
Santa Maria Novella orario 13.00/16.00
Museo Stefano Bardini orario 11.00/17.00
Fondazione Salvatore Romano orario 10.00/16.00
Museo Novecento orario 9.00/18.00
Cappella Brancacci orario 13.15/16.45, ultimo accesso ore 16.15, (30 persone ogni mezz’ora)

Attenzione: le biglietterie chiudono un’ora prima dell’orario di chiusura.
Gli accessi ai Musei sono disponibili fino ad esaurimento posti per motivi di sicurezza.


INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Da lunedì a sabato 9.30-13.00 e 14.00-17.00 (servizio non attivo la domenica mattina)
Tel. 055 2768224, 055 2768558
Mail: info@muse.comune.fi.it

28 settembre - Seminario: "Firenze e le avanguardie Radicali. Progetti, azioni, super-visioni, oggetti extra" Storia dell’architettura contemporanea, a cura di Patrizia Mello

Seminario: "Firenze e le avanguardie Radicali. Progetti, azioni, super-visioni, oggetti extra"
Storia dell’architettura contemporanea, a cura di Patrizia Mello
Programma completo degli incontri: http://www.museonovecento.it/programmazione/lezioni-di-architettura/
28 Settembre 2015  -  ore 15,30
Sede:
   
Museo Novecento, Piazza Santa Maria Novella, 10 Firenze
Organizzazione:
   
Università degli Studi di Firenze, Dipartimento di Architettura (DIDA)

29 settembre - Associazione "Per Boboli" - Inaugurazione dell’Anno Sociale 2015-2016 e conferenza: Nelle antiche cucine" a cura della Dott.ssa Maria Matilde Simari

Inaugurazione dell’Anno Sociale 2015-2016 che si terrà martedì 29 settembre p.v. alle h.17.30 presso il Teatro del Rondò di Bacco (Piazza Pitti, 1 - Firenze). Per l'occasione saranno presentate le numerose iniziative in programma per quest'anno e avremo il piacere di assistere alla conferenza "Nelle antiche cucine" a cura della Dott.ssa Maria Matilde Simari, Direttore della Villa Medicea di Poggio a Caiano.



In un curioso viaggio dal giardino alla tavola, l'incontro approfondirà il tema della mostra attualmente in corso alla Villa di Poggio a Caiano che, in linea con i temi portanti di Expo 2015, è dedicata a opere d'arte e oggetti d’uso comune realizzati tra il XV e il XVII secolo per le cucine e gli ambienti della villa.



Associazione "Per Boboli"
Segreteria Relazioni Esterne e Comunicazione
Sito:  www.associazioneperboboli.com
Mail:  associazioneperboboli@gmail.com
Facebook:  https://www.facebook.com/AssociazionePerBoboli

27 settembre 2015 - "Corri la Vita"



 

28 settembre - Le Murate - FIRENZE SHORT FILM FESTIVAL

FIRENZE SHORT FILM FESTIVAL

A cura dell’Associazione culturale Arseniko e in collaborazione con Tuttofirenze e Officine Creative. Incontro con i curatori della rassegna-concorso di cortometraggi, alla sua seconda edizione.
Incontro con i curatori della rassegna-concorso di cortometraggi, alla sua seconda edizione. Saranno in gara corti provenienti sia dall’Italia che dall’estero, a tema libero, con una sezione speciale - Flo’Up - dedicata ai lavori che hanno come protagonista la città di Firenze. C’è inoltre uno spazio riservato ai “cortissimi”: la sezione Be Kind Rewind nasce per chi ha voglia di giocare col cinema, riambientando scene di film famosi nella propria città.

    h 19:30  -  Incontro & Proiezione

PIOGGIA DENTRO - MILO INDEPENDENT FILMS

Giovane collettivo di filmakers e studio di produzione che opera in Toscana dal 2014. Raffele Marzocchi, che cura la genesi e la regia delle storie raccontate nei lavori di Milo, e Stefano Bizzarri, direttore della fotografia e documentarista, condivideranno con i partecipanti la loro esperienza. Durante l’incontro sarà proiettato in anteprima il cortometraggio "Pioggia Dentro" , incentrato su tematiche di forte impatto sociale. Sarà inoltre raccontato il "dietro le quinte" del corto, con la proiezione di clip di backstage.

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

30 settembre - Fondazione il Fiore: La «varietà di esilio» dei «senza-dimora»: tavola rotonda a Firenze

La «varietà di esilio» dei «senza-dimora»: tavola rotonda a Firenze

Il 30 settembre alla Fondazione il Fiore interverranno la psicoanalista Maria Teresa Colonna, il sociologo Paolo de Nardis e Jacqueline Monica Magi, magistrato e scrittrice. Ingresso libero.


La spiazzante condizione dei senzatetto esaminata dai punti di vista differenti ma complementari di una eminente psicoanalista di scuola junghiana, un rinomato sociologo e una versatile figura di magistrato e scrittrice molto attenta al sociale.

Mercoledì 30 settembre, alle 17, alla Fondazione il Fiore di Firenze (via S. Vito 7) si terrà la tavola rotonda “Varietà di esilio. Una dimora per l’anima” a cui interverranno Maria Teresa Colonna, psicoanalista appartenente all’Aipa con funzione didattica nonché professore associato di Psicologia dinamica all’Università di Firenze e membro della C. G. Jung Foundation di New York; Paolo de Nardis, ordinario di Sociologia all’omonima facoltà (di cui è stato preside) dell’Università di Roma “La Sapienza” e già presidente dell’Associazione nazionale sociologi; e Jacqueline Monica Magi, giudice penale a Prato dopo molti anni da giudice del lavoro al tribunale di Livorno, docente di criminologia e diritto penale in master universitari, ma anche scrittrice impegnata nel sociale e nelle problematiche di genere. La tavola rotonda, a cura di Maria Giuseppina Caramella, presidente della Fondazione il Fiore, è a ingresso libero.

«Conosciamo bene sia dalla letteratura, che dal racconto di chi drammaticamente lo ha vissuto in prima persona, il termine dell’esilio – si legge nel testo di Maria Teresa Colonna che ha ispirato persino nel titolo l’incontro del 30 settembre (http://www.aurora-onlus.it/News/varieta-esilio.html) -. Omero ci ha parlato a lungo dell’esilio di Ulisse che tuttavia sempre nel suo vagabondare mantenne viva una possibilità di una trasformazione e di un’Itaca alla quale ritornare, e Rilke ci ha già messo in guardia, come non sia importante andare ma saper ritornare. Vi è però una varietà di esilio particolare, che non ha quasi mai possibilità alcuna di trasformazione né di ritorno, un esilio dal proprio paese, dalla propria cultura, dalla famiglia e dal lavoro dal proprio spazio sociale, dai luoghi della infanzia e della memoria, un esilio dell’Anima e della propria identità dunque, una separazione dalla propria interiorità e dal proprio corpo, dal proprio Sé. È il caso di coloro che, pur abitando il mondo, sono stati chiamati sempre e dappertutto barboni. Oggi si è sfatata la falsa idea di una loro scelta romantica e nella loro più cruda realtà vengono chiamati senza-tetto».

«La categoria dei senza-casa – viene precisato nel testo di Maria Teresa Colonna - non è omogenea e al suo interno troviamo tipologie di persone diverse sia per problematiche che stili di vita. Il vero disagio dei senza-tetto è nel convergere di molteplici carenze; vengono definiti senza-dimora, dove l’idea di dimora esprime il senso dell’abitare, di un radicamento e il termine dimora va oltre il senso di un semplice tetto, ma va colto nel suo significato profondo di home, homeless, infatti sono stati chiamati all’estero. Nel nostro paese la legge è molto più severa e restrittiva che all’estero, perché essere privi di una dimora stabile e abituale comporta la perdita della residenza anagrafica indispensabile, in Italia, per non perdere i diritti dello Status di cittadino, dalla possibilità di votare alla assistenza sanitaria, alla previdenza, al lavoro, all’iscrizione dei bambini a scuola».

Sullo sfondo di questo inquadramento generale della problematica dei senza fissa dimora, ciascuno dei tre relatori interverrà utilizzando gli strumenti teorici specifici del proprio ambito disciplinare.



Per ulteriori informazioni, Fondazione Il Fiore. Tel.: 055 225074

Santa Maria Novella

Foto di Monia Pini


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Il desiderio far parer bello quello che è brutto"

domenica 27 settembre 2015

Pescaia.....

Foto di Simone Bernardi


Lungarno Benvenuto Cellini

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Il desiderio far parer bello quello che è brutto"

sabato 26 settembre 2015

29 settembre - "A CENA IN PIAZZA "- CENA DI RACCOLTA FONDI A SOSTEGNO DELLA RICOSTRUZIONE DEL PARCO DELL'ANCONELLA

"A CENA IN PIAZZA "- CENA DI RACCOLTA FONDI A SOSTEGNO DELLA RICOSTRUZIONE DEL PARCO DELL'ANCONELLA

Martedì 29 settembre 2015, ore 21, in Piazza Bartali, avrà luogo una cena di raccolta fondi a sostegno della ricostruzione del Parco dell'Albereta-Anconella. Per maggiori informazioni cliccare sul link sottostante.

http://q3.comune.fi.it/export/sites/q3/materiali/Microsoft_Photo_Editor_-_Manifesto_vol...pdf

Bargello: una storia per immagini e un convegno per i 150 anni del museo

Bargello: una storia per immagini e un convegno per i 150 anni del museo
Entra nella sua fase finale il ricco programma di appuntamenti per celebrare i 150 anni trascorsi
dall’istituzione del Museo Nazionale del Bargello di Firenze, che avvenne il 22 giugno 1865 con Regio
Decreto.
È uscito oggi, e sarà disponibile a breve, I 150 anni del Museo Nazionale del Bargello. Una storia per
immagini, il volume curato dal Direttore, Ilaria Ciseri, e da Marino Marini, edito da Edifir, che in 160
pagine ripercorre la storia dell’istituzione attraverso 141 immagini, alcune delle quali assolutamente
inedite.
Il volume, che si apre con la prefazione del Segretario Regionale MiBACT per la Toscana, Paola Grifoni,
seguita dall’introduzione del Direttore Ciseri, è diviso in sei sezioni: Il Bargello “scomparso”, Il nuovo
secolo fino agli anni Trenta, La Seconda Guerra Mondiale, Dal Dopoguerra agli anni Sessanta, l’alluvione e
Dal dopo alluvione a oggi.
Arricchiscono la pubblicazione – che si presenta con la traduzione in inglese di tutti i testi – anche due
utili schede per comprendere la storia del museo: la prima dedicata ai direttori che dal 1865 si sono succeduti fino a oggi, la seconda costituita dalla cronologia degli avvenimenti che ne hanno cadenzato l’esistenza.
EX-SOPRINTENDENZA SPECIALE PER IL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO ED ETNOANTROPOLOGICO
E PER IL POLO MUSEALE DELLA CITTÀ DI FIRENZE
Via della Ninna 5, 50122 Firenze – TEL. 055-23885 – FAX 055-2388699
www.polomuseale.firenze.it
Molti sono i volumi che hanno narrato la storia di questo palazzo e del museo che dal 1865 ha sede tra le sue mura – dice Ilaria Ciseri –. Si è pensato quindi di sottolineare questo importante anniversario con una storia per immagini, dettata unicamente da fotografie, che scorrendo attraverso tre secoli narrano ora l’evolversi delle collezioni, ora momenti drammatici come la guerra e l’alluvione, ora alcuni dei numerosi aspetti che hanno condotto il Bargello ad essere tra i più importanti musei del mondo. Non una storia del Palazzo quindi, ma un ventaglio di ricordi, spesso ricco di dettagli da scoprire”.

Il programma delle celebrazioni per il 150° del Bargello – apertesi lo scorso maggio con un concerto
e proseguite poi, in giugno, con cinque conferenze e i rintocchi della campana “Montanina” che non
suonava da 15 anni – si chiuderà con il convegno internazionale dal titolo (provvisorio) “I 150 anni del
Bargello e la cultura dei musei nazionali in Europa intorno alla metà dell’Ottocento”, in collaborazione con il
Kunsthistorisches Institut di Firenze, 30-31 ottobre 2015.
Al convegno parteciperanno studiosi e specialisti provenienti dai principali musei e università d’Europa,
che affronteranno sia la storia della formazione di grandi collezioni museali contemporanee all’istituzione del
Bargello, sia lo sviluppo ‘trans-nazionale’ del fenomeno, in un’ottica multilineare del rapporto tra stati
nazionali e collezioni pubbliche

Linea gialla

Foto di Simone Bernardi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Del falso bene viene il vero male"

venerdì 25 settembre 2015

26 settembre - Le Murate - Presentazione del libro con Autore / laboratorio TINTO PEZZA E LA GIACCA DI MARCO POLO Sarnus Editore

SABATO 26 SETTEMBRE

    h 17:00  -  Presentazione del libro con Autore / laboratorio

TINTO PEZZA E LA GIACCA DI MARCO POLO
Sarnus Editore

Sarà presente l’autrice Sara Passi
Laboratorio di tinture e tessuti a cura di Sibilla Griffini
Voci recitanti | Martina Cavaciocchi e Stefano Mascalchi

Tinto Pezza, sarto toscano del Medioevo, è il protagonista di incredibili avventure. Ne esce sempre vincente grazie alla sua intelligenza, al suo senso pratico e ai segreti dell’arte della sartoria che nessuno conosce come lui. Un appuntamento per “combinarne di tutti i colori”, tra letture animate e un divertentissimo laboratorio con colori e tessuti.
Da 6 anni

Nell’ambito della prima edizione del Festival Firenze RiVista, dedicato al mondo della rivista e non solo, una esplosiva serata di chiusura, con musica, sketch e improvvisazioni

   

h 21:00  -  Concerto

Nell’ambito della prima edizione del Festival Firenze RiVista, dedicato al mondo della rivista e non solo, una esplosiva serata di chiusura, con musica, sketch e improvvisazioni

FIRENZE RIVISTA | FANTASIA PURA ITALIANA

Per festeggiare insieme la fine della prima edizione di Firenze RiVista, festival organizzato da alcune tra le principali riviste fiorentine, una serata di esuberanza, sarcasmo e teatralità con i Fantasia Pura Italiana, sestetto musicale pratese. Famosi per i loro live esplosivi in cui spaziano da brani d'autore, al rock al funk, terzi all'Arezzo Wave 2014 e vincitori del Marea Festival 2014, escono all'inizio di quest'anno con il loro nuovo disco, "Buon Appetito", per Maciste Dischi.

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Dal 26 settembre - Giuliano Passignani: mostra di disegni ornitologici

Giuliano Passignani: mostra di disegni ornitologici
Data: 26/09/2015
Luogo: Centro Civico, Villa Arrivabene, piazza Alberti 1/a

Mostra di disegni ornitologici a Villa Arrivabene
http://q2.comune.fi.it/export/sites/q2/materiali/Uccelli.jpg

27 settembre - Le Murate - COMPLEANNO CAFFÈ LETTERARIO - Una giornata con scrittori e artisti a sorpresa, per festeggiare insieme l'inizio del quinto anno di attività, tra incontri, concerti, presentazioni di libri, talk show e divertimento


    COMPLEANNO CAFFÈ LETTERARIO
Una giornata con scrittori e artisti a sorpresa, per festeggiare insieme l’inizio del quinto anno di attività, tra incontri, concerti, presentazioni di libri, talk show e divertimento


    h 12:00  -  Brunch letterario con Autori

L’Associazione culturale La Nottola di Minerva presenta

LA FELICITÀ DEL MENO
Sperling & Kupfer

“Non bisogna cercare di essere felici, ma coltivare la felicità con arte e con amore”.
M. Giorda, S. Hejazi, La felicità del meno, Sperling & Kupfer

Saranno presenti le autrici Mariachiara Giorda e Sara Hejazi, con la partecipazione straordinaria della filosofa, politica e saggista Michela Marzano.
Voce recitante | Gaia Nanni
Sonorizzazioni dal vivo | Michele Staino e Paolo Casu

Dopo due anni di ricerche nei monasteri cristiani e buddhisti, confrontandosi con chi vive dentro le mura, Maria Chiara Giorda –storica delle religioni – e Sara Hejazi –antropologa – ripropongono in questo libro, in chiave moderna, dieci regole fondamentali per riappropriarsi del tempo e dello spazio perduti. L’esistenza dei monaci, improntata a regole antichissime, è una vera e propria arte di vivere, dalla quale potremmo imparare molto: riscoprire il valore del silenzio, spegnere radio, televisione e cellulari e concentrarsi per un'ora al giorno per riconnettersi con se stessi.
Come suggerisce Michela Marzano nella prefazione il segreto sta forse nel “fare di meno per permettere al desiderio di sorgere”, liberarsi del superfluo che ingombra le nostre giornate, tendere alla più spirituale e mondana delle aspirazioni: quella che i monaci chiamano armonia, e noi felicità.

    h 18:00  -  Incontro/performance

L’Associazione culturale La Nottola di Minerva presenta

LIBRACCI E LIBRINI

I sogni migliori
sono quelli che lasciano le ali aperte
Alberto Casiraghy, Squittìi.

Saranno presenti Lucia Baldini (narratrice per immagini e fotografa) e Alberto Casiraghy (poeta, pittore, ex liutaio, violinista e fondatore della casa editrice Pulcinoelefante).
Sonorizzazioni dal vivo | Michele Staino e Vieri Bugli
Con un omaggio del poeta Stefano Busolin e dell’artista Marco Marchiani Mavilla a Alberto Casiraghy

Una serata dedicato al libro, non solo come veicolo di contenuti, ma come oggetto artigianale e artistico. Un aforisma, un’illustrazione, una fotografia, carta, ago e filo, per far nascere dalla collaborazione di due artisti eccezionali oggetti unici, libri d’arte, cose che non sono mai solo cose ma occasioni di esperienza estetica, tattile, visiva e verbale.

Da circa trent’anni Alberto Casiraghy, intellettuale e artista unico nel suo genere, con la sua casa Editrice Pulcinoelefante si occupa di “antropologia editoriale”. Produce libri in tiratura massima di 25 copie, stampati a caratteri mobili su carta di cotone, con una pressa in piombo dalla quale, all’inizio del secolo scorso, uscivano i numeri de “Il Giornale” e de “L’Avanti!”. Artigiano del libro, Alberto Casiraghy pubblica giovani esordienti, i pulcini, accanto ad alcuni dei più grandi poeti del Novecento, gli elefanti appunto, dalla Merini a Pasolini, da Penna a Mario Luzi, solo per citarne alcuni (ad oggi ha pubblicato circa 9000 titoli) con illustrazioni e immagini di artisti come Munari, Baj, Nespolo e tanti altri. http://edizionipulcinoelefante.tumblr.com/.

Lucia Baldini dagli anni Ottanta racconta attraverso le immagini. Suoi principali scenari l’ambito musicale, teatrale e cinematografico. Ha collaborato, tra gli altri, con Carla Fracci e Carlo Mazzacurati. Diversi progetti diventano pubblicazioni, fino al più recente impegno editoriale, con la casa editrice “domestica” In alto, che produce piccoli libri fatti a mano, lavori in tiratura limitata per raggiungere un numero ristretto di osservatori complici. Inaugurata con Alfabetiere Visionario, nel corso del 2015 esce l’edizione esclusiva per Armunia, come omaggio ai premiati del Premio Lo Straniero di Goffredo Fofi di Castiglioncello. http://www.luciabaldini.it/

Stefano Busolin esordisce a trent’anni con il poemetto Falce nel buio, che riscuote subito l’attenzione della critica. Negli anni successivi Luciano Anceschi pubblica alcuni dei suoi testi su una delle più importanti riviste dell’epoca, «Il Verri». Nel 1986 fonda la rivista Zemrude a cui collaborarono tra gli altri Roberto Carifi, Franco Fortini, Attilio Lolini, Claudio Magris, Gregorio Scalise, Valentino Zeichen e Milo De Angelis. A partire dal 1990 Busolin, scrive per Vallecchi, - vincendo con l’opera Mimesis il premio Dino Campana – Shakespeare and Company e Passigli. Sue poesie e interventi critici sono apparsi in numerose antologie e riviste, tra le quali Tam Tam, Tracce e Alfabeta.

    h 21:30 -  Concerto

SUPER ROCKABILLY GUITAR NIGHT

Con Marco Di Maggio duo
Feauturing Matteo Giannetti al contrabbasso

Marco Di Maggio è un esponente di punta della scena R'n'R internazionale ed è considerato dalla stampa specializzata come uno tra i migliori chitarristi mondiali. Si è esibito dovunque nel mondo, partecipando a varie edizioni di festival prestigiosi. Con l'album "Rockabilly From The Boots Up" (1998) viene ingaggiato negli USA dal presidente della Rockabilly Hall Of Fame il quale conferisce a Marco il ruolo di membro onorario della stessa per poi eleggerlo Presidente della sede Europea. Unico artista italiano ad essersi esibito al teatro del Grand Ole Opry di Nashville, in occasione dell'assegnazione del Grammy alla carriera di Brenda Lee. Quella sera Marco si esibisce con D.J. Fontana (il batterista di Elvis Presley) e Bill Mack (il bassista di Gene Vincent).

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

26 settembre - Orto Botanico - "Le forme del piccante" - Mostra di peperoncini. Esposizione di più do 60 varietà e vendita di piante

"Le forme del piccante"
Mostra di peperoncini. Esposizione di più do 60 varietà e vendita di piante.
Programma completo: http://www.msn.unifi.it/event/attivita-del-museo-per-expo-milano-2015/
26 Settembre 2015  -  dalle ore 15 alle 18
Sede:
   
Orto Botanico, via P.A. Micheli, 3 Firenze
Organizzazione:
   
Museo di storia naturale dell'Università di Firenze
Per informazioni:
   
Ingresso libero

25 settembre - Le Murate - Incontro / dibattito Nell’ambito del Festival Internazionale della Poesia Voci lontane, voci sorelle il Laboratorio Nuova Buonarroti presenta: LETTERE DELLA FINE

VENERDI' 25 SETTEMBRE

    h 18:00  -  Incontro / dibattito

Nell’ambito del Festival Internazionale della Poesia “Voci lontane, voci sorelle” il Laboratorio Nuova Buonarroti presenta:

LETTERE DELLA FINE
non ci sono parole / ma lo specchio / con quello che non sai / del giorno

La poetessa Nadia Agustoni dialogherà con il giornalista di Repubblica Fabio Galati.
Presenta Elisa Biagini.

Nadia Agustoni parlerà del suo lavoro poetico e non solo. Nata nel 1964, scrive poesie e saggi dal 1994. Del 2015 è il libro Lettere della fine (Vydia editore) e del 2013 il libro-poemetto Il mondo nelle cose (LietoColle). Vive a Bergamo.
Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

26 settembre - Porte aperte negli Istituti di lingua: LA MARATONA DELL E LINGUE

Sabato 26 settembre 2015


Ore 09.30-19.30


Giornata europea delle lingue 2015


Porte aperte negli Istituti di lingua

LA MARATONA DELL E LINGUE

In collaborazione con • British Institute of Florence • Centro de Lengua Española • Deutsches Institut Florenz


EVENTI ALL'INSTITUT FRANÇAIS FIRENZE
http://institutfrancais-firenze.com/it


-------------------------------

Test di livello*
Ore 09.30 - 12.30
Ore 14.00 - 18.00
Scopri il tuo livello di lingua !
Prenotazione obbligatoria:
Julie Boulegue
corsi-firenze@institutfrancais.it
Tel 055 2718823
Dove: Segreteria corsi – II° piano
(*) I test proseguono su appuntamento fino al 30/09/ 2015.
Tessera d’iscrizione ridotta per chi si iscrive ad un corso dal 26 al 30 settembre 2015
Dal 10 ottobre 2015 inizio di tutti i corsi



Balades florentines
Ore 10.00 – 12.00
Passeggiate in lingua francese
Percorso: Chiesa e Cenacolo di Ognissanti, Chiese di Santa Trinita e Santa Felicita.
Max 20 persone. Iscrizione obbligatoria:
Noëlle-Christine Rebichon –
Tel 055 2718817
classesdecouverte-firenze@institutfrancais.it
Dove: Partenza da piazza Ognissanti



Maratona delle lingue
Quiz a premi itinerante negli istituti di lingua a Firenze
Ore 15.00-19.00
Durata del percorso 1 ora circa.
Senza prenotazione.
Premi: un corso di lingua a scelta, una cena per due persone, un abbonamento ad un festival della 50 giorni di cinema internazionale a Firenze
Dove: Itinerante
• British Institute (biblioteca Harold Acton), lungarno Guicciardini, 15
• Institut français Firenze, p.za ognissanti 2
• Centro de Lengua Española,Borgo Ognissanti 9
• Deutsches Institut Florenz, Borgo Ognissanti 9
Il regolamento completo è disponibile sul sito



Atelier tematici in francese
Ore 15.00 -17.00
La guerra d’Algeria
Ore 17.00 -19.00
La gastronomia francese
Senza prenotazione. Max 20 persone
Dove: I° piano



Il francese a colori.
Atelier per bambini
Ore 16.00 -17.30
Fascia d’età 4-10 anni
Senza prenotazione. Max 15 persone
Dove: Mediateca / Piano terra



Cinema
Ore 17.00
La Famille Bélier
Di Éric Lartigau (Francia, 2014).
Durata 106 min.
VO francese con sottottitoli in francese
Senza prenotazione. Max 80 posti. Tutte le età
Dove: Teatro


DELFISTI sulla cresta dell’onda
Ore 18.30
Premiazione del concorso
Dove: Sala di lettura / II° piano



Aperitivo francese
Ore 19.00
Dove: Piano terra

Intravedere.....

Foto di Angela Lidia Larosa


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Quando si ride senza esser contenti è un riso che non passa i denti"

giovedì 24 settembre 2015

Giardino di Boboli

Foto di Angela Lidia Larosa


26 settembre - "Confucius Institute Day"

"Confucius Institute Day"
Programma: http://www.istitutoconfucio.unifi.it/CMpro-v-p-175.html
26 Settembre 2015  -  14.30
Sede:
   
Piazza Santa Maria Novella, Firenze
Organizzazione:
   
Istituto Confucio presso l'Università di Firenze

25 settembre - Invito a “Bright - La Notte dei Ricercatori in Toscana”

Invito a “Bright - La Notte dei Ricercatori in Toscana”

Venerdì 25 settembre siete tutti invitati a partecipare a “Bright - La Notte dei Ricercatori”: il progetto promosso dalla Commissione Europea per avvicinare il grande pubblico al mondo della ricerca.

In Toscana "Bright" è organizzato dalle Università di Firenze, Pisa e Siena. In parallelo con quanto avviene in altri 300 capoluoghi europei, spettacoli, dibattiti, esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo consentiranno a tutti i cittadini di incontrare i ricercatori.


La Notte dei Ricercatori a Firenze | Un té con la ricerca | La via del sapere

Il Giardino dei Semplici è al centro del programma promosso dall'Ateneo fiorentino: dalle 17 alle 19.30 oltre 40 miniconferenze di 20 minuti l’una si svolgeranno a rotazione in vari spazi, attorno ad alcuni temi chiave: Viaggio ed evoluzione della conoscenza|Memoria e storia|Le vie della comunicazione|Crisi & ripresa|Territori digitali|Cantieri Cultura|Salute!|Curare l’ambiente|Le conseguenze della luce.

L'appuntamento si intitola "Un té con la ricerca" ed è accompagnato dalla possibilità di degustazione in collaborazione con Tealicious (ingresso da via La Pira, 8). Senza dimenticare la musica con "Suoni nel verde", a cura dell' Ensemble di Flauti dolci 'Le Chicas del David'.

Proseguendo lungo la "via del sapere", percorso ideale che parte dall’Orto Botanico e arriva all'Accademia delle Belle Arti (via Ricasoli, 66) e al Conservatorio Luigi Cherubini (Piazza delle Belle Arti, 2), altre iniziative accoglieranno il pubblico.

Il Conservatorio Cherubini propone (dalle 14,30 alle 19,30) prove aperte della classe di direzione d'orchestra per musica contemporanea e repertorio classico del maestro Alessandro Pinzauti. Contemporaneamente si svolgeranno visite guidate al Conservatorio (fino alle 22).

L'Accademia di Belle Arti accoglierà i visitatori per "Un aperitivo con la scienza" (ore 20).

Concluderà la manifestazione il Concerto di Gabriele Spina, baritono, e Paolo Munaò, pianoforte (ore 21, Istituto Geografico Militare, via Cesare Battisti 10, Auditorium De’ Vecchi).

Al cartellone della "Notte dei Ricercatori" a Firenze partecipano l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), la Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione, il Museo di Storia Naturale, OpenLab, Europe Direct Firenze.

La “Notte dei ricercatori” si svolge anche presso il Polo universitario pratese: saranno allestiti in piazza del’Università stand con dimostrazioni pratiche, esperimenti e curiosità per grandi e piccoli. A seguire un talk show in cui i ricercatori racconteranno il loro lavoro e gli effetti sul nostro quotidiano. In conclusione, la lettura scenica di “Don Chisciotte” a cura della Compagnia Teatrale Universitaria “Binario di scambio”.


Il programma completo dell’evento è on line: http://www.unifi.it/cmpro-v-p-10601.html

25 settembre - Lezioni aperte e visite ai tesori dell’Accademia di Belle Arti di Firenze

Lezioni aperte e visite ai tesori dell’Accademia di Belle Arti di Firenze
in occasione di Bright-La Notte dei Ricercatori in Toscana

Apertura straordinaria Cappella della Crocetta dove è
custodito l’affresco “Fuga in Egitto” di Giovanni Mannozzi

Venerdì 25 settembre dalle ore 15 alle 19
Accademia di Belle Arti di Firenze – via Ricasoli 66 – Firenze
Ingresso libero

Venerdì 25 settembre l’Accademia di Belle Arti di Firenze – via Ricasoli 66 -  torna ad aprirsi al pubblico in occasione della "Notte dei Ricercatori", iniziativa nata nel 2005 con l’obiettivo di diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca.

Dalle ore 15 alle ore 19, nell’Aula Ghiberti, sono in programma lezioni aperte di Disegno a cura dei professori Angela Nocentini, Stefano Rogai e del direttore dell’Accademia Eugenio Cecioni.

Nell’occasione sarà possibile visitare uno dei tanti tesori dell’Accademia, la Cappella della Crocetta, dove è situata la “Fuga in Egitto” di Giovanni Mannozzi detto Giovanni da San Giovanni: affresco di uno dei maggiori decoratori toscani del primo Seicento, l’opera fu realizzata per il vicino palazzo della Crocetta.

Nel 1788 fu deciso il trasferimento nella neonata Accademia di Belle Arti voluta da Pietro Leopoldo. A curare l’operazione fu l’architetto e scultore Gasparo Maria Paoletti – primo insegnante di Architettura dell’Istituto - mettendo in pratica uno dei più remoti esempi di tecnica di trasporto degli affreschi.

La “Notte dei ricercatori” coinvolgerà, in contemporanea, 300 città in tutta Europa ed è promossa dalla Commissione Europea.

In Toscana l’iniziativa prende il nome di "Bright", progetto delle Università di Pisa, Firenze, Siena, con Centri di ricerca e Scuole superiori presenti in regione, promosso dalla Regione Toscana e realizzato in collaborazione con Enti Locali e associazioni.

Ingresso libero, programma completo www.bright2015.org. Info Accademia tel. 055215449.

Accademia di Belle Arti di Firenze
Sede: Via Ricasoli 66 - Firenze
Tel.  055 215449 – 055 2398660
www.accademia.firenze.it

25 settembre - 72° Anniversario del Bombardamento sul Campo di Marte - Solenne cerimonia commemorativa

72° Anniversario del Bombardamento sul Campo di Marte
Data: 25/09/2015
Luogo: Vai Mannelli angolo via Fra' Paolo Sarpi

Solenne cerimonia commemorativa alla presenza del Gonfalone della Città e delle Autorità cittadine verrà deposta una corona per commemorare l'evento


Leggi l'articolo: I bombardamenti ed i rifugi a Firenze nel periodo della guerra







Fino al 15 dicembre - Quartiere 1: Firenze Capitale 1865-2015 - Mostre, Visite Guidate, Percorsi ed Eventi.

Firenze Capitale 1865-2015

Mostre, Visite Guidate, Percorsi ed Eventi.

Programma:
http://q1.comune.fi.it/export/sites/q1/materiali/FirenzeCapitale.pdf

Santo Spirito

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi ha contenti gli occhi, non si sa quel che il cor faccia"

mercoledì 23 settembre 2015

24 - 25 - 26 settembre - Istituto Stensen -- MANGIA CONSUMA SPRECA - Film, gastronomia, ospiti internazionali, buone pratiche, incontri per confrontarsi su spreco alimentare, consumo di suolo e sostenibilità ambientale

MANGIA CONSUMA SPRECA

24 - 25 - 26 settembre 2015

 

Film, gastronomia, ospiti internazionali, buone pratiche, incontri per confrontarsi su spreco alimentare, consumo di suolo e sostenibilità ambientale.

Giovedì 24 settembre

ore 17.00

Giace Immobile di Riccardo Maggiolo (Italia 2013, 89')

Analisi lucida e impietosa sul crollo del mito italiano del mattone. Un viaggio oscuro tra speculazione edilizia, usura bancaria, miopia politica, fallimenti aziendali, devastanti alluvioni e un enorme, irreversibile consumo di suolo.



A seguire incontro con

Riccardo Maggiolo - regista

Anna Marson - architetto, professore di tecnica e pianificazione urbanistica, IUAV Venezia

Fausto Ferruzza - presidente Legambiente Toscana





ore 19.30

Aperitivo senza sprechi a cura di Caffè Libreria Alzaia





ore 21.00

Un mondo fragile di César Augusto Acevedo (Colombia 2015, 97’)

Alfonso è un vecchio contadino che torna a casa dopo 17 anni di lontananza, ritrovandola circondata da una immensa piantagione di canna da zucchero e annerita da una costante pioggia di cenere. Dopo averla abbandonata per tanti anni adesso Alfonso cerca di salvare la sua terra e la sua famiglia. Premio Camera d'or a Cannes 2015.



A seguire incontro con

César Augusto Acevedo - regista





 

Venerdì 25 settembre



ore 17.00

Il sale della terra di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado (Brasile/Italia/Francia 2014, 100’)

Magnificamente ispirato dalla potenza lirica della fotografia di Sebastião Salgado, ne traccia l'itinerario artistico e umano. Un'esperienza estetica esemplare e potente, un'opera sullo splendore del mondo, sull'irragionevolezza umana che rischia di spegnerlo con un grande progetto di speranza che fa da esempio virtuoso.



A seguire incontro con

Paolo Scinto, rappresentante per l'Europa di Instituto Terra

Marco Mancini, Fondazione Clima e Sostenibilità





ore 19.30

Aperitivo senza sprechi a cura di Caffè Libreria Alzaia





ore 21.00

Voices of transition di Nils Aguilar (Francia-Germania 2012, 66’)

Concentrandosi sul profitto immediato l’industria agroalimentare è responsabile dell’erosione dei suoli, del cambiamento climatico e della diminuzione delle risorse naturali. Ormai anche i paesi del Nord del mondo non sono più al sicuro da carestie. Il documentario fa comprendere come questa crisi imminente rappresenti di fatto una sfida positiva verso il cambiamento.



A seguire incontro con

Nils Aguilar - regista

Elisa Bacciotti - direttrice campagne e programmi Oxfam Italia







Sabato 26 settembre





ore 10.30

Mangia Consuma Recupera

Cosa è possibile fare per rendere sostenibile la nostra tavola? Un incontro per il cittadino-consumatore e un confronto con le istituzioni. Un’illustrazione delle buone pratiche della solidarietà e del recupero del cibo. Come possiamo agire a livello personale e collettivo per diminuire gli sprechi?



Intervengono

On. Massimo Fiorio - cofirmatario della proposta di legge per la limitazione degli sprechi alimentari e la sostenibilità ambientale

Stefania Saccardi - assessore al diritto alla salute e al welfare della Regione Toscana

Leonardo Carrai - presidente Banco Alimentare della Toscana

Guido Guidi - Guido Guidi Ricevimenti

il Team di Senza Spreco

Unicoop Firenze

Coldiretti







I PRINCIPALI OSPITI:



Riccardo Maggiolo - regista

Veneto, giornalista professionista e autore, specializzato in comunicazione e formazione, creatore di alcune start-up. Giace Immobile è il suo primo lungometraggio, nato dopo un lavoro di inchiesta seguito alle ultime alluvioni in Veneto e basato in gran parte sulle correlazioni tra l'industria del mattone e il dissesto del territorio, che contraddistingue la sua terra.



Cesar Acevedo - regista

Nato nel 1987 in Colombia, laureato in comunicazione sociale all'Università di Cali. Ha collaborato alla sceneggiatura del film Los Hongos di Oscar Ruiz Nava e ha partecipato con i suoi primi corti ai principali festival internazionali. Il suo lavoro di dottorato, una prima stesura di una sceneggiatura cinematografica, ottiene un finanziamento pubblico del governo colombiano e l'accesso ai fondi di aiuto ai giovani registi dei principali festival europei. Diventerà la sua opera prima, La tierra y la sombra, selezionato a Cannes, dove ha vinto la Camera d'or come miglior opera prima tra tutte le sezioni del festival.



Paolo Scinto - rappresentante per l'Europa di Instituto Terra

Negli anni in cui era responsabile nazionale per i progetti e le attività di cooperazione internazionale di Legambiente, entra in contatto con l'Insituto Terra appena dopo la sua nascita. Dopo aver lanciato la partnership tra Legambiente e Instituto Terra con alcune iniziative per supportare il nascente programma di riforestazione, e terminato il suo lungo percorso di militanza e collaborazione con l'associazione ambientalista italiana, sposa pienamente la causa dei coniugi Salgado fornendo nel tempo un supporto fattivo in termini di rappresentanza e fund raising in Europa.

 

Nils Aguilar - regista

Nato nel 1980, filmaker e sociologo francese, inizia a lavorare al suo progetto Voices of Transition (voci di transizione) fin dai tempi dei suoi studi universitari (in psicologia, sociologia e filosofia) a Parigi. Il film, completamente finanziato dal basso con una campagna di crowdfunding, mira a sensibilizzare il pubblico sulla progressiva insicurezza delle pratiche di coltivazione e produzione del cibo e mostra soluzioni ispirate al movimento inglese delle "Città di transizione" e alla rivoluzione verde cubana. Si fa portavoce del movimento socio-ecologico e aiuta a fondare nuove realtà di transizione. Vive a Berlino dove lavora in un collettivo di azione e pensiero che raggruppa azioni, comunicazione e ricerca sulla transizione.

Dove

Cinema Stensen, viale don Minzoni 25C, Firenze



Prezzi

Proiezioni pomeridiane € 6,00 intero / € 4,50 ridotto (under 30, over 60, partner)

Proiezioni serali € 7,50 intero / € 6,00 ridotto (under 30, partner)

EquoAbbonamento: 4 proiezioni € 16,00

Incontro: ingresso libero fino a esaurimento posti



Per informazioni

www.stensen.org, cinema@stensen.org

29 settembre - San Martino a Mensola: La terra vista dal cielo incontro con l’astronauta Maurizio Cheli

La terra vista dal cielo incontro con l’astronauta Maurizio Cheli
Data: 29/09/2015 
Luogo: San Martino a Mensola
Maurizio Cheli è uno dei 7 astronauti italiani (insieme a Malerba, Guidoni, Vittori, Nespoli, Parmitano e Cristoforetti) primo italiano nel ruolo di mission specialist nella missione spaziale dello Shuttle Columbia dal 22 febbraio al 9 marzo 1996. Dalla prima missione spaziale del russo Yurij Gagarin (12 aprile 1961) ad oggi gli astronauti nel mondo sono 558.

26 settembre - Tempo Reale Festival - Festival tematico di suoni e musica di ricerca

Tempo Reale Festival

Sabato 26 settembre all'Ex Manifattura Tabacchi si inaugura l'ottava edizione del primo festival tematico di suoni e musica di ricerca.

Un programma che guarda a quanto fin qui fatto sulla musica 'non lineare' per individuare nuove prospettive. Apre all'Ex Manifattura Tabacchi con un concerto-evento dedicato alla sound art con le installazioni sonore di Sound Day, vincitore del bando Cantiere Toscana Contemporanea del Museo Pecci, con cinque artisti impegnati nell'ambito della sperimentazione sonora.

Domenica 27 al Parco di Villa Vogel si anima il progetto Banda Vogel in cui musicisti di etnie e formazioni diverse creano una installazione sonora divertente e fruibile da tutti per il pomeriggio.

Martedì 29 e mercoledì 30 alla Limonaia di Villa Strozzi due maratone dedicate alla sperimentazione più estrema. Gli appuntamenti proseguono fino al 10 ottobre.

Limonaia di Villa Strozzi e altre sedi - 055 717270 - eventi da 10/5 euro e ingresso libero - www.temporealefestival.it

Piazza della Signoria

Foto di Simone Bernardi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Chi dipinge il fiore, non gli dà l'odore"

martedì 22 settembre 2015

Il Porcellino

Foto di Simone Bernardi


28 settembre - “Nei giardini del Lyceum”: la passione per la pittura della fondatrice Pandolfini e delle sue discendenti

“Nei giardini del Lyceum”: la passione per la pittura della fondatrice Pandolfini e delle sue discendenti

Il 28 settembre al Lyceum di Firenze inaugurazione di un’esposizione di quadri di Eleonora Pandolfini Guicciardini Corsi Salviati, di Franca Guicciardini C.S. Borgia, di Anna Guicciardini C. S. Ricceri e di Anna Borgia d’Oriano. Presentazione di Carlo Sisi. In mostra anche tre silhouette realizzate dalla fondatrice Beatrice Corsini Pandolfini, un suo ritratto per mano di Corcos e documenti originali dell’epoca della fondazione (1908) del club femminile, il primo in Italia. Ingresso libero. L’esposizione è visitabile, nelle aperture per gli eventi del Lyceum, fino al 5 ottobre.



«Il fascino discreto delle camelie, i garofani, i ciclamini, fiori della fecondità, e i mazzi di papaveri e di iris. E poi gli amici dell’uomo: cani e gatti. Un giardino romantico, che sarebbe piaciuto a Dumas e a Guido Gozzano, vagamente malinconico, in cui il puro stile paesaggistico, quasi all’inglese, incontra i colori della collina toscana».

Così Donatella Lippi, presidente del Lyceum Club Internazionale di Firenze, introduce la mostra “Nei giardini del Lyceum” da lei organizzata, che verrà inaugurata lunedì 28 settembre, alle 18, nella sede del Lyceum (Palazzo Giugni Fraschetti, via Alfani 48) con presentazione di Carlo Sisi.

Una mostra che ripercorre le attività pittoriche delle discendenti di un’illuminata famiglia aristocratica fiorentina, la cui storia si intreccia con quella del Lyceum a partire da Beatrice Pandolfini: prima presidente del club, dal 1908 al 1944. E che è un’occasione per rivisitare, attraverso i ritratti o i quadri a soggetto naturalistico in esposizione, alcune scuole di pittura del secolo scorso, ma anche per ritornare alle prime stagioni del Lyceum Club Internazionale di Firenze, grazie al ritratto di Vittorio Corcos di Beatrice Pandolfini dei principi Corsini del 1925 e ai cimeli degli anni della fondazione messi a disposizione dalla famiglia Pandolfini. Tra questi, alcune lettere, fotografie incorniciate, la spilla che appare nel quadro di Corcos e persino la valigia usata da Beatrice nel viaggio a Londra per incontrare Constance Smedley, colei che aveva ideato la rete internazionale dei Lyceum club.

L’esposizione accoglie oltre 50 pezzi tra dipinti e disegni, accompagnati da fotografie d'epoca, documenti d'archivio e familiari. In mostra, oltre a tre silhouette realizzate dalla fondatrice Beatrice Pandolfini, all’olio di Corcos che la ritrae e ai preziosi documenti sopra citati, si potranno vedere dipinti di sua figlia Eleonora Pandolfini Guicciardini Corsi Salviati, delle figlie di quest’ultima Franca Guicciardini Corsi Salviati Borgia e Anna Guicciardini Corsi Salviati Ricceri, e infine di Anna Borgia d’Oriano, figlia di Franca. Donne di quattro generazioni diverse che hanno partecipato attivamente o almeno frequentato il Lyceum Club di Firenze.

All’inaugurazione interverranno anche Lucia Tosi Orioles e Niccolò Pandolfini, nipote della fondatrice del Lyceum fiorentino. L’ingresso è libero e la mostra sarà visitabile, in occasione delle aperture per gli altri eventi del Lyceum, fino al 5 ottobre.

Più in dettaglio, tra le opere in mostra vanno ricordati, innanzi tutto, alcuni acquarelli di fiori e di cani da caccia di Eleonora Pandolfini Guicciardini Corsi Salviati (1892-1960), che è stata un’ottima pittrice, dopo essersi formata con Cesare Ciani (Firenze 1854-1925). Seguendo le orme della madre Beatrice, Eleonora era stata socia del Lyceum sin dal principio e, giovanissima, si era recata a Londra insieme a lei per questioni legate alla fondazione del club. Nell’esposizione si potranno vedere anche alcune fotografie che la ritraggono.

Poi ci saranno le opere delle figlie di Eleonora, Franca Guicciardini Corsi Salviati Borgia e Anna Guicciardini Corsi Salviati Ricceri. Franca Guicciardini era una pianista, ma si dilettava dell’arte del ritratto e aveva un grande talento nel cogliere i tratti caratteristici delle persone che ritraeva. In mostra si potranno vedere una serie di suoi autoritratti, un’altra di ritratti di amiche e un’altra di ritratti di bambini. I ritratti sono realizzati a carboncino.

La sorella Anna Guicciardini, pittrice, si dedica soprattutto alla ceramica, che utilizza nei suoi corsi alla scuola d’arte per ragazzi con disagi psichici di Villa Guicciardini a Montughi. Anna presenta in quest’occasione un acquarello di fiori, un acquarello raffigurante un gatto e un altro che rappresenta un libro antico. Infine, la figlia di Franca Guicciardini, Anna Borgia d’Oriano, che si è formata al centro d’arte Martenot ed è attualmente presidente della sezione Letteratura del Lyceum di Firenze, espone quadri di fiori eseguiti con tecnica mista.

La mostra fa parte della rassegna “Le prime stagioni dell’Uomo”, sostenuta da Ente Cassa di Risparmio di Firenze e patrocinata dal Comune di Firenze.

27 settembre - In Dragon Boat sull’Arno con l’A.T.T. per il “Memorial Piero Nigro”

In Dragon Boat sull’Arno con l’A.T.T. per il “Memorial Piero Nigro”

Domenica 27 Settembre 2015 presso i Canottieri Comunali di Firenze (Lungarno Ferrucci, 4) è in programma il IV Memorial dedicato a Piero Nigro, presidente regionale della lega Acquaviva Uisp Toscana e grande appassionato delle attività sportive sull'acqua, scomparso nel 2011.

La manifestazione è a favore dell’Associazione Tumori Toscana A.T.T. che dal 1999 cura gratuitamente e a domicilio i malati oncologici.

A partire dalle 17.00 si svolgerà una passeggiata non competitiva in Dragon Boat sull’Arno che permetterà a tutti di ammirare la città da un'angolazione insolita e godere di un panorama unico.

A seguire Cena a Buffet.

Offerta minima 15 Euro a persona. Il ricavato sarà interamente devoluto all'AT.T. per ampliare lo staff medico-sanitario.

Info e prenotazione obbligatoria: A.T.T.;
Associazione Tumori Toscana A.T.T.

Tel 055.24.66.666
paola.neri@associazionetumoritoscana.it

Varlungo

Foto di Angela Lidia Larosa


Fino al 18 ottobre - Palazzo Pitti - Andito degli Angiolini - Mostra: "Le Cere vive. Le Cere della Specola nelle immagini di Aurelio Amendola"

Mostra: "Le Cere vive. Le Cere della Specola nelle immagini di Aurelio Amendola"
Maggiori dettagli: http://www.msn.unifi.it/event/le-cere-vive/
19 Settembre 2015  -  18 Ottobre 2015  -  ore 10-18 da martedì a domenica (Chiuso lunedì)
Sede:
   
Palazzo Pitti - Andito degli Angiolini, Piazza Pitti, 1 Firenze
Organizzazione:
   
Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Segretariato Regionale per la Toscana, Ex Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico e Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Firenze, Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze
Per informazioni:
   
Servizi didattici del Museo di Storia Naturale 055-2756444

Fino al 29 settembre - Festival internazionale di poesia

Le tre giornate del 23, 24 e 25 settembre, saranno dedicate a sei importati poeti contemporanei  – la palestinese-statunitense Natalie Handal, lo sloveno Aleš Šteger, la gallese Zoë Skoulding, e gli italiani Ivano Ferrari, Giacomo Trinci e Nadia Agustoni  – con letture serali alla Biblioteca delle Oblate (sala Conferenze, ore 21) e incontri pomeridiani con il pubblico (alla Libreria Todo Modo, alla N. Y. U. - Villa la Pietra e al Caffé Letterario Le Murate).

La rassegna prosegue lunedì 28 settembre (ore 16, Sala Ferri, Gabinetto Vieusseux) con una riflessione critica sul tema del “commento” della poesia moderna, con la partecipazione di numerosi studiosi e si conclude martedì 29 settembre (ore 17. Caffè Letterario Le Murate) con una conversazione su una recente importante raccolta di traduzioni di poesia femminile di lingua inglese.

E' consigliata l'iscrizione all’indirizzo perchepoeti@gmail.com per ricevere il materiale (testi ed altro) che verrà preparato per i vari eventi.
Info: http://newsletter.comune.fi.it/templates/newsletter.comune.intranet/docs/Biblioteche%20Comunali%20Fiorentine/2015VocilontanePieghevole.pdf

24 settembre - "Botanica in tavola: visite guidate alla collezione di piante alimentari dell'Orto Botanico e degustazioni"

"Botanica in tavola: visite guidate alla collezione di piante alimentari dell'Orto Botanico e degustazioni"
Degustazione di sciroppo di rose con Isabella Devetta di Rosadimagliano. Una occasione per conoscere meglio le rose antiche. Segue la visita guidata alla collezione di rose dell'Orto.
Programma completo: http://www.msn.unifi.it/event/attivita-del-museo-per-expo-milano-2015/
24 Settembre 2015  -  dalle ore 16 alle 18
Sede:
   
Orto Botanico, via P.A.Micheli, 3 Firenze
Organizzazione:
   
Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze
Per informazioni:
   
Ingresso a pagamento all'Orto Botanico, degustazioni gratuite.

24 settembre - Scoprire Firenze attraverso le lapidi dantesche - Biblioteca Thouar

Scoprire Firenze attraverso le lapidi dantesche - Biblioteca Thouar
A 750 anni dalla nascita del Sommo Poeta un perocorso culturale per la citta' guidati dalle lapidi dantesche. La partenza e' da Piazza della Signoria, davanti alla fontana del Nettuno. Primo appuntamento: giovedì 24 settembre
Durata del percorso circa due ore.
Massimo 20 partecipanti, su prenotazione scrivendo a amicidellabibliotecathouar@gmail.com

Secondo appuntamento, giovedì 24 settembre - ore 9.30, con partenza da Piazzale Michelangelo.

24 settembre - Passeggiate letterarie - Biblioteca Palagio di Parte Guelfa

Passeggiate letterarie - Biblioteca Palagio di Parte Guelfa
Giovedi' 24 settembre Paolo Nardi, con le sue Passeggiate Fiorentine, ci aspetta alle 15.30 davanti alla Chiesa di Santa Maria del Carmine per la visita alla Cappella Brancacci.
Si richiede la prenotazione per la visita guidata in biblioteca o scrivendo a bibliotecapalagio@comune.fi.it. Nel caso di una numerosa adesione all’iniziativa saranno formati più gruppi.

Il 26 settembre 2015 l’azione urbana nel centro storico di Firenze proposta da Paolo Scheggi nel 1969

Il 26 settembre 2015 l’azione urbana nel centro storico di Firenze proposta da Paolo Scheggi nel 1969

Sabato 26 settembre, in occasione della Biennale Internazionale dell’Antiquariato di
Firenze, l'Associazione Mus.e in collaborazione con l’Associazione Paolo Scheggi,
Milano, e Museo Novecento, Firenze, con il sostegno di Tornabuoni Arte (Firenze, Parigi,
Londra), offre alla città un evento davvero speciale: OPLÁ. Azione-lettura-teatro Un'azione
urbana ideata e realizzata da Paolo Scheggi nel lontano 1969, riproposta oggi come allora
per le vie del centro storico fiorentino.
Quattro grandi lettere bianche, formanti la parola OPLA’, portate nelle vie e nelle
piazze del centro storico con il coinvolgimento del pubblico cittadino, costituirono in
quel periodo storico un momento fondamentale di ripensamento del ruolo dell’opera, da
oggetto finito a momento effimero, energico, in movimento.
Dopo quarantasei anni si invita quindi il pubblico a prendere nuovamente parte a questo
straordinario evento performativo, coinvolgendo la città in una esperienza appassionante e
unica nel suo genere: a dimostrazione non solo della sua freschezza e della sua attualità,
ma anche della incessante scoperta e della vivacità di linguaggio di uno degli artisti che
contribuì profondamente a tracciare una nuova direzione estetica ed etica dell’arte
contemporanea.
Come allora, infatti, i giovani e i cittadini sono chiamati a partecipare all’evento: la partenza
avverrà alle h17 in piazza Santa Maria Novella, di fronte al Museo Novecento; l’itinerario si
snoderà attraverso via della Spada, piazza Repubblica, Loggia del Porcellino e i Lungarni
per poi terminare intorno alle h19 davanti a Palazzo Corsini, sede della Biennale
dell’Antiquariato. Per essere parte dell’evento è obbligatorio prenotare ai numeri 055-
2768224 055-2768558 o alla mail info@muse.comune.fi.it (max 100 persone). A tutti i
partecipanti sarà offerto un ingresso omaggio alla Biennale Internazionale
dell’Antiquariato, visitabile fino al 4 ottobre.
Le lettere di OPLÀ saranno presenti già dal 23 settembre proprio davanti al Museo
Novecento: un invito a guardare e a pensare in modo artistico la realtà di ogni giorno. Per
preparare la città all’evento sono in programma visite guidate al Museo Novecento, che
prendono avvio proprio da OPLÀ: anche in questo caso prenotazione obbligatoria ai
numeri 055-2768224 055-2768558 e alla mail info@muse.comune.fi.it.

Paolo Scheggi
Artista dalla ricerca interdisciplinare, eclettica e al contempo coerente nella sua cangiante definizione, Paolo Scheggi è uno dei protagonisti della scena internazionale del secondo dopoguerra, attivo agitatore di
riflessioni e dibattiti sul ruolo dell’arte contemporanea. Parallelamente alla indagine pittorica condotta sin dalla fine degli anni ’50 e pienamente affermatasi nel corso del decennio successivo, la parola, il linguaggio, gli alfabeti diventano un luogo determinante della sua riflessione artistica: dal Romanzo di poesia visiva, scritto da Scheggi tra il 1962 e il 1965 come una libera e attenta composizione di caratteri tipografici volti a stravolgere lo spazio della pagina letteraria, alle esperienze in ambito teatrale condotte con Giuliano Scabia al Piccolo Teatro di Milano alla fine del 1968, Paolo Scheggi affronta con coraggiosa spregiudicatezza l’ambito urbano, intendendo la città quale “tempo di spettacolo” collettivo e coinvolgente e invitando il pubblico a “viversi come spettacolo”: così dimostrano nel corso del 1969 le azioni Oplà-stick. Passione secondo Paolo Scheggi condotte a Milano alla Galleria del Naviglio e a Zagabria, in occasione della manifestazione internazionale Nuove tendenze 4, seguite dall’Autospettacolo a Caorle e dalla metafisica processione di solidi geometrici e voci recitanti realizzata da Scheggi con musiche di Franca Sacchi per Campo urbano a Como, ancora nel settembre 1969. Erano gli anni della rivoluzione culturale, del recupero delle avanguardie storiche, dei manifesti e dei proclami, della necessaria riscoperta dell’utopia come mezzo ultimo e salvifico di una possibile trasformazione del mondo.
Gli ultimi due anni di attività, 1970-1971 vedono Paolo Scheggi impegnato in una ricerca concettuale che si conclude con i 6profetiper6geometrie, ancora da indagare nella loro complessità.
Presente alla Biennale di Venezia nel 1966, del 1972, del 1976, del 1986, Scheggi espone nelle principali manifestazioni artistiche del tempo, da Parigi a Buenos Aires, da New York ad Amburgo, da Düsseldorf a Zagabria.
Nel 2013 nasce l’Associazione Paolo Scheggi con lo scopo di tutelare, promuovere e approfondire la ricerca dell’artista, attraverso mostre e pubblicazioni scientifiche, tra le quali il Catalogo ragionato dell’opera di Paolo Scheggi, a cura di Luca Massimo Barbero, di prossima edizione.
OPLÀ’. Azione-lettura-teatro di Paolo Scheggi
Quando: sabato 26 settembre h17/19
Dove: centro storico (partenza piazza Santa Maria Novella - lato Museo Novecento)
Per chi: adulti e ragazzi maggiori di 18 anni
Partecipazione gratuita. Prenotazione obbligatoria (max 100 partecipanti)
Grazie a Biennale Internazionale dell’Antiquariato
Per informazioni e prenotazioni:
055-2768224 055-2768558
info@muse.comune.fi.it
www.musefirenze.it

Tornano i “giovedì” di Casa Martelli

Sta per riprendere “Ai giovedì di Casa Martelli”, rassegna di appuntamenti culturali che si svolgono nel museo di via Zannetti 8, a Firenze. Il primo in agenda – giovedì 24 settembre alle 17, con ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili – si intitola “Femminile e maschile. Antropologia, mito, arte, fiabe e spot per il dialogo contemporaneo”, pensieri, parole e musica a cura di e con Paolo Boschi, con la partecipazione della cantante-soprano Francesca Francalanci.
Si tratta di uno sguardo attento e disincantato alla nostra storia per riflettere insieme sul diverso modo di vedere il mondo e di porsi del maschile e del femminile, alla ricerca di un punto di incontro e di integrazione. Un’indagine quasi allegra sui messaggi che ci giungono dagli ambiti più disparati per allenarsi a riconoscerli e scongiurare condizionamenti non consapevoli. Qualche riferimento alla possibilità di sviluppare il dialogo fra generi, per valorizzare le singole individualità nell’armonia dell’insieme. Questo e forse altro ancora in un incontro interattivo per quanto il tempo a disposizione lo consentirà. Fra chi giungerà puntuale saranno estratti a sorte tre volumi di Paolo Boschi e Lucia Sprugnoli.

Ponte San Niccolò

Foto di Marco Giorgi


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"Bella vigna, poca uva"

lunedì 21 settembre 2015

Uffizi: tornano le visite gratuite alla Collezione Contini Bonacossi

Uffizi: tornano le visite gratuite alla Collezione Contini Bonacossi
La Direzione della Galleria degli Uffizi informa che stanno per riprendere le visite guidate gratuite alla Collezione Contini Bonacossi, luogo normalmente chiuso al pubblico e vistabile solo su prenotazione. Le visite si effettueranno di mercoledì, dal 23 settembre al 16 dicembre 2015, al alle 9 e alle 11.30 e nel pomeriggio alle 14 e alle 16.
Si tratta di un'eccezionale opportunità per ammirare i capolavori di questa straordinaria raccolta con la competente illustrazione degli assistenti alla vigilanza della Galleria degli Uffizi.
La collezione di Alessandro Contini Bonacossi si annovera tra le più importanti costituitesi nel
Novecento. Lo Stato ne ha potuto acquisire una parte nel 1969, con destinazione alla Galleria degli Uffizi. Si tratta di una cinquantina di opere esposte in alcuni ambienti allestiti appositamente e situati tra via Lambertesca e chiasso Baroncelli. Vi si possono ammirare mobili, ceramiche e capolavori della pittura e della scultura europea dal Trecento al Settecento, con opere di Andrea del Castagno, Giovanni Bellini, Girolamo Savoldo, El Greco, Bernini, Velasquez e Goya.
Le visite sono solo su prenotazione e i gruppi saranno composti massimo da 15 persone. Le
prenotazioni, a cura dell’Ufficio Coordinatori del Servizio della Galleria degli Uffizi, si potranno
effettuare chiamando il numero 055-2388693, dal martedì al sabato tra le 14.30 e le 16.30.
Il ritrovo dei visitatori è sotto il Loggiato degli Uffizi (lato lungo, di Levante) presso la terza porta
venendo da piazza della Signoria (detta anche porta 1 dei prenotati), 20 minuti prima della visita. I visitatori dovranno infatti effettuare il controllo del metal detector per poi essere accompagnati in gruppo alla visita della Collezione.

26 settembre - Institut français Firenze - Giornata europea delle lingue - Atelier per bambini e adulti, film in VO, test di livello, giochi, aperitivo

Giornata europea delle lingue

26 settembre 2015, ore 9.30/19.30
Atelier per bambini e adulti, film in VO,
test di livello, giochi, aperitivo.
In collaborazione con British Institute, Centro de Lengua Española, Deutsches Institut,
SETTIMANA DELLA LINGUA FRANCESE
26 / 30 settembre 2015
Test di livello gratuito su appuntamento. Tessera ridotta.
Dal 10 ottobre 2015: inizio di tutti i corsi
Dove : Institut français Firenze
Info: corsi-firenze@institutfrancais.it

25 settembre - Circolo Arci di Settignano: cena vegan-salotto e film

Appuntamento di Settignano, con cena-salotto e film, che si terrà
venerdì 25 Settembre 2015 presso il Circolo Arci di Settignano (Firenze) alle ore 20:00
prenotazione obbligatoria su restiamoanimali@gmail.com

La stagione venatoria è appena ripartita, e siccome stiamo dalla parte degli animali stavolta approfondiremo il tema della caccia e avremo cena discussione e film a tema.
L'ospite della serata sarà Francesca Sorcinelli dell'associazione Link Italia, un'associazione che studia il link (collegamento) tra violenza sugli animali e violenza sulle persone.
La dottoressa Sorcinelli ci parlerà del legame anche psicologico tra caccia e violenza.
Il film che proietteremo sarà "L'ultima caccia" di Brooks un film del 1956 e che parla dello sterminio dei bisonti nel continente americano.

Troverete sul numero di settembre di AAM Terra Nuova il dossier IL VERO VOLTO DELLA CACCIA, un articolo che affronta molti temi relativi alla caccia, alle sue nefaste conseguenze su animali umani e non umani. La questione delle armi, l'esposizione dei minori alla violenza, la condizione in cui vivono i cani da caccia, la relazione tutt'altro che casuale tra caccia e bracconiaggio, le sentenze che hanno escluso la caccia dai terreni privati e che possono servire come precedente per chi desiderasse sottrarre la propria terra dalla prepotenza delle doppiette, l'entusiasmante esperienza dell'attivismo nei campi antibracconaggio e tanto altro ancora.

Questo dossier è l'estratto di un testo più lungo e approfondito che potrete acquistare in forma di EBOOK, a prezzo  popolare 4,99 Euro, dal sito internet della casa editrice Terranuova Edizioni.
http://www.terranuovalibri.it/ebook/dettaglio/camilla-lattanzi/il-vero-volto-della-caccia-9788866811176-235858.html
fate girare questo link, perché è importante che si diffondano i contenuti e che più presone siano consapevoli di cosa realmente significa la caccia nei suoi molteplici aspetti e nelle sue conseguenze dirette e indirette. Questo lavoro è il risultato di una serie di letture e approfondimenti tra i quali un convegno sulla caccia che la redazione di Restiamo Animali assieme a Lida e Gruppo Misto del Consiglio Comunale di Firenze organizzarono insieme a Firenze nel 2013. Nel blog www.restiamoanimali.it potrete trovare sia i video degli interventi che le relative trascrizioni.

21 settembre - le Murate - Cineteca: TEX AVERY CARTOONS

LUNEDI' 21 SETTEMBRE

    La Bottega del Cinema/Cineteca di Firenze presenta:
TEX AVERY CARTOONS

h 18:30  -  Cineteca

Droopy, Spike, e vari fuori serie
Periodo 1950- 1952 16 cartoons

h 21:30  -  Cineteca

Droopy, The Wolf, Spike e vari fuori serie
Periodo  1953-1955 17 cartoons

Caffè Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it

Il cielo sopra l'Arno

Foto di Monica Pini


Proverbio Toscano del Giorno

Proverbio Toscano del Giorno:

"La più stretta è la via del vero"

domenica 20 settembre 2015