mercoledì 21 febbraio 2018

Dal 22 febbraio - Gli AperiFilm

Rassegna di lungometraggi a tema etico ed ambientale
A partire da giovedi 22 febbraio Progetto Vivere Vegan presenta una rassegna cinematografica a cadenza mensile di 4 documentari a tema etico ed ambientale, con particolare attenzione allo sfruttamento animale e al concetto di dominio. Prima di ogni proiezione sarà possibile gustare l'apericena di Pappagioia Bistrò e al termine partecipare al dibattito sulle tematiche affrontate dai documentari.

Tutte le proiezioni si terranno a Firenze presso il Bistrò 100% Vegan Pappagioia, via del Ponte Rosso 57r, zona Piazza della Libertà.
Ore 19 apericena - piatto misto con bevuta (calice vino o tisana), 8 €
Ore 20,45 proiezione - ingresso libero
E' gradita la prenotazione inviando una mail a info@viverevegan.org
http://www.viverevegan.org/gli-aperifilm-cinema-vegan/

22 febbraio - Conferenza: BLACK HISTORY MONTH FLORENCE III EDIZIONE

GIOVEDI' 22 FEBBRAIO

    BLACK HISTORY MONTH FLORENCE III EDIZIONE

h 17:30 Conferenza

La Casa de Angola Italiana presenta: "Lo stupore di Firenze di fronte agli africani (1441) e la loro raffigurazione nei dipinti di Paolo Veronese (sec. XVI)". Con Davide Baldi, Bizantinista Emanuele Arnesano, Ass. Culturale La Coorte - Modera Matias Mesquita, Ass. Angolana Njinga Mbande

Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it
Foto di Roberto Di Ferdinando



Proverbio Toscano del Giorno

"Mal cova la gallina fuori del nido"
(Risposta di Cosimo dei Medici a Rinaldo degli Albizzi, che egli aveva mandato in bando)

martedì 20 febbraio 2018

24 febbraio - FESTA INDIANA IL FASCINO DELL’ORIENTE

musiche e danze tradizionali
Sabato 24 Febbraio dalle ore 20,00

Ore 20:
Rinfresco vegetariano per i tesserati
(è possibile a tutti fare richiesta di iscrizione a soli 5€ inviando una mail alla sede firenze@iricostruttori.org, la tessera dura un anno ed è necessaria

per accedere a tutte le altre attività che propone l’Associazione)

Ore 21:
SPETTACOLO a INGRESSO LIBERO
Canti e narrazioni degli Armonici Ricostruttori con Massimiliano Bardotti, proiezioni di immagini dei viaggi dei Ricostruttori nell’India e danze sacre con

Swabina.
Per saperne di più ...
Sabato
24
Febbraio
ore 20:00

   
Devadatta Firenze
Via Arcangelo Corelli 33/C 50127 Firenze
AMPIO PARCHEGGIO INTERNO
firenze@iricostruttori.org
tel. 055.417536/ 333.2748234

21 febbraio -Presentazione del volume "Proceedings of the XI International Congress of Egyptologists (Florence, Italy 23-30 August 2015)"

Di Gloria Rosati e Maria Cristina Guidotti, Archaeopress Egyptology 19, Oxford 2017. Intervengono le curatrici e Christian Greco, Direttore del Museo Egizio

di Torino e membro del Comitato Scientifico del Congresso. 21 febbraio 2018, ore 16.30 presso il Museo Archeologico Nazionale, piazza SS. Annunziata, 9b

Firenze. Organizzazione: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT); Museo Archeologico Nazionale di Firenze (MAF); Polo Museale

della Toscana; Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo (SAGAS) dell'Università di Firenze.
https://www.sagas.unifi.it/upload/sub/conv_sem/eventi%202018/INVITO%20ATTI%20CONGRESSO%20EGITTOLOGI.pdf

24 febbraio - MATTIACCI PROTAGONISTA ALLA GALLERIA POGGIALI E POI AL MUSEO NOVECENTO

In occasione del finissage della mostra “Eliseo Mattiacci. Misurazioni”, ospitata negli spazi della Galleria Poggiali di Firenze (in Via della Scala, 35/A-29/Ar e Via Benedetta 3r), il Museo Novecento di piazza Santa Maria Novella dedica all’artista marchigiano un incontro con Pier Giovanni Castagnoli e Bruno Corà sabato 24 febbraio alle 18.

L'appuntamento fa parte del nuovo ciclo “Guest”, serie di conferenze organizzate dal Museo Novecento, che si apre alla città e non solo ospitando nelle sue sale i protagonisti della cultura contemporanea per approfondire le maggiori tematiche dell’arte. Di volta in volta l’ospite potrà essere un artista, un’opera, un autore, un collezionista, un gallerista, un giornalista.

Durante la conferenza (anticipata da una visita alla mostra presso la Galleria Poggiali alle ore 16.30 alla presenza dello stesso artista) i curatori e critici d'arte Pier Giovanni Castagnoli e Bruno Corà ripercorreranno più di 50 anni di lavoro di Eliseo Mattiacci, dalle prime opere legate all’ambiente dell’Arte Povera alle mostre nelle gallerie La Tartaruga e L’Attico di Roma, dalle esperienze internazionali fino ai lavori più recenti. Interverrà il direttore artistico del museo, Sergio Risaliti e concluderà l’incontro Lorenzo Bruni, curatore della mostra “Eliseo Mattiacci. Misurazioni”, presentando la pubblicazione nata con l’esposizione.

Orsanmichele



Una munita fortezza nel cuore della città, a mezza strada fra il luogo del potere religioso (piazza del Duomo) e il luogo del potere politico (piazza della Signoria).
Qui si faceva la politica monetaria, si stabilivano i prezzi delle merci, qui i rappresentanti dei ceti produttivi si riunivano nelle occasioni rituali e commerciali. Qui il lavoro che ha fatto grande Firenze trovava la sua consacrazione. I fiorentini dei grandi secoli vollero che la casa del Lavoro avesse bellezza e dignità non inferiori alla casa di Dio (Duomo) e alla casa della Politica (Palazzo vecchio) e vollero anche la loro casa, all’interno della forma urbis, fosse autonoma e distinta rispetto all’una e all’altra. Non è forse questo uno straordinario esempio di laica democrazia, di divisione dei poteri e quindi di modernità? Ma la connotazione secolare dell’edificio inglobava e esaltava la devozione alla Nostra Signora. Nella Firenze del Trecento tutti sapevano quanto mutevole fosse la fortuna, quanto labile il destino della città, fra minacce di guerra, pericoli di tirannia, recessioni economiche, crisi finanziarie e la pesta sempre incombente, per questo si appellavano alla Madonna delle Grazie, davanti al suo gigantesco e prezioso reliquario marmoreo.
(Antonio Paolucci, in “Programma di Sala della XXXVII stagione concertistica dell’Orchestra da camera Fiorentina”)

Arno

Foto di Roberto Di Ferdinando


20 Febbraio - Le Murate: Danza - BHARATANATYAM E MUSICA TRADIZIONALE HINDUSTANI

MARTEDI' 20 FEBBRAIO

    h 21:30 Danza

BHARATANATYAM E MUSICA TRADIZIONALE HINDUSTANI

Danzatrice | Giulia Marchetti
Sitar | Elia Lituani
Tabla | Gabriele Cambi

Spettacolo di danza classica Bharatanatyam con intramezzi di musica tradizionale Hindustani e brani scelti, in cui la danza dialogherà coi musicisti, il tutto accompagnato da momenti teorici, narrativi e poetici.

Giulia Marchetti studia la danza Indiana Bharatanatyam (Kalakshetra style) dal 2008, in Italia, a Siena, con Maresa Moglia, allieva di Krishnaveni Lakshamanan, grande personalità nel mondo delle danze tradizionali indiane, e direttore dell’Accademia Kalakshetra a Madras per tanti anni. Nel 2012 va in India dove studia con il grande Guru Prof. MR Krishnamurty conosciuto come Kittoo Sir. Successivamente continua a studiare i ritmi e le danze indiane sviluppando una sua personale poetica della danza avendo saputo mettere a frutto il “sapere” trasmessole dai suoi maestri.
Caffé Letterario °Le Murate
Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it
(+39) 055 2346872
www.lemurate.it